Digital

Il 4 novembre con Fiorello il lancio della nuova Rai Play, canale OTT con contenuti originali on demand. Il 29 ottobre Rai celebra i 50 anni di Internet

Lo show di Fiorello Viva RaiPlay! per la prima settimana sarà in diretta in contemporanea anche su Rai Uno alle 20.30 e successivamente in esclusiva solo sulla piattaforma digitale, rinnovata nella grafica e nella tecnologia.

Il 4 novembre debutterà la nuova Rai Play con la diretta del nuovo show di Fiorello Viva RaiPlay!, che per la prima settimana sarà in diretta in contemporanea anche su Rai Uno alle 20.30 e successivamente in esclusiva solo sulla piattaforma digitale. 

Una piattaforma completamente rinnovata, sia nell'interfaccia che nella tecnologia e che, riporta una nota Rai, vuole essere  l’unico canale OTT che offrirà gratuitamente contenuti originali in modalità on demand.

Per fruire del servizio dal computer basta avere una connessione internet, andare sul sito www.raiplay.it, registrarsi sulla piattaforma, leggere l’informativa Rai, scegliere una password e cominciare la visione.

Per fruirla su smartphone e  tablet basta scaricare l’App Rai Play – disponibile su Apple Store o Google Play Store. Per chi è in possesso di una smart tv, basta connetterla a Internet e cercare l’App RaiPlay tra quelle presenti nella sezione “App”.

La piattaforma, ricordiamo, conta 12,4 milioni di utenti registrati e 12 milioni di app scaricate.

la Rai dedicherà l’intera giornata del 29 ottobre ai 50 anni di Internet. La prima trasmissione dati avvenne infatti nel 1969 tra i computer dell’Università della California, a Los Angeles, e quelli dello Stanford Research Institute, vicino a San Francisco. L’invio in remoto di quei pochi bit di informazioni, attraverso la rete Arpanet, costituì il primissimo passo verso la creazione di un mondo online che, tramite Internet, collega oggi miliardi di persone in tutto il pianeta.

In attesa del debutto di Rai Play, Rai il 29 ottobre celebra i 50 anni di Internet attraverso una programmazione dedicata che percorrerà l’intera offerta del servizio pubblico con film, dibattiti, finestre dedicate, spazi informativi, di approfondimento e intrattenimento tra reti generaliste, specializzate, la radio, i profili social Rai  e, ovviamente, Rai Play.

Non solo: tutte le sedi regionali Rai saranno coinvolte nell’Internet Day con iniziative studiate ad hoc.