UPDATE:
Gazzetta.it ad agosto è primo sito d’informazione in Italia con oltre 4,6 mln di utenti unici medi al giorno. Nei primi 8 mesi dell’anno la raccolta sulla piattaforma digital cresce del +73%. Per il Sistema Gazzetta +68%Radio 24 segue Tuttofood e Host Milano in diretta dalla Fiera di Milano Rho dal 22 al 26 ottobre. Gli eventi sono sostenuti da una campagna radiofonica, digital e social del Gruppo 24 OreVIS e Minerva Pictures producono “Miss Fallaci takes America”, la prima serie originale di Paramount+ per l'Italia“Redefining desire to provoke action”, il nuovo posizionamento di Leagas Delaney con un focus su contemporaneità e rilevanza. Dopo un 2020 con utile netto a +10%, l'agenzia cresce del +5/7%Tuorlo Magazine debutta nel mondo dei documentari su Infinity Plus con "Still Hungry", il lungometraggio co-prodotto con Infinity LabPiccole bugie, grandi verità: Actionaid e Ciaopeople insieme ai Sansoni per raccontare i diritti dei bambiniStosa Cucine in comunicazione con una pianificazione crosscanale e un long video durante Striscia la Notizia. Creatività di DigitalMind Il nuovo spot di Caffè Borbone racconta la magia di Napoli attraverso il caffè compatibile. Firma Serviceplan. Pianifica MediacomGruppo DESA torna in radio e televisione con lo sgrassatore universale Chanteclair e investe 6,5 milioni in comunicazione nel 2021 (+38%)Nasce ITA Airways, la nuova compagnia di bandiera italiana che decolla con un'anima da startup, una livrea azzurra e il tricolore. Al via la campagna di Landor&Fitch, VMLY&R e Groupm all'insegna di 'Born in 2021'
Ricerche

Gli eventi digitali continueranno a ricoprire un ruolo chiave anche nel post pandemia. Lo rivela un'indagine di Emeraude Escape

Nonostante si stia assistendo a un deciso allentamento delle restrizioni e a breve potranno ripartire anche in Italia fiere, convegni e congressi in presenza, una netta maggioranza delle aziende continua a programmare eventi virtuali o ibridi anche per la fine del 2021 e per il 2022. Questo è quanto emerge da un’indagine interna di Emeraude Escape, secondo cui l'ascesa degli eventi digitali interattivi in ambito B2B non si fermerà nemmeno nell'era post Covid 19.
Per oltre un anno la quasi totale assenza di eventi fisici su larga scala (fiere, seminari, congressi) ha spinto molte realtà a preferire format virtuali, che in molti casi hanno ottenuto un successo ben oltre le aspettative.
 
Questa tendenza, che si è progressivamente affermata dall’inizio della pandemia, sembra voler perdurare anche in presenza di minori restrizioni e per un periodo di tempo piuttosto lungo. Infatti, in base a un’indagine interna di Emeraude Escape, società francese specializzata nella progettazione di soluzioni di gamification su misura per il business, il 90% delle aziende continuerà a scegliere eventi digitali oppure ibridi, ovvero in parte in presenza e in parte virtuali, al posto di quelli fisici per tutto il 2021 e il 2022.
 
Oltre ai buoni risultati che si sono potuti riscontrare sul campo, le limitazioni che rimarranno presumibilmente vigenti ancora per molti mesi anche nel nostro paese, come il numero massimo di persone, la necessità di dispositivi di protezione individuale, di frequenti disinfezioni e di altre incombenze, insieme alla maggiore flessibilità e alle nuove opportunità offerte dal digitale, stanno inducendo numerose realtà a preferire gli eventi virtuali o ibridi anche per il prossimo anno. Questa previsione viene confermata anche da uno studio recentemente svolto da LinkedIn in Francia, secondo cui il 69% degli organizzatori di eventi B2B ha dichiarato che continuerà a proporre seminari e convegni digitali o ibridi per i prossimi 12 mesi.
 
"La quasi totalità delle richieste che stiamo ricevendo per questo e per il prossimo anno è relativa a congressi di tipo virtuale oppure in parte digitale e in parte in presenza", ha dichiarato Virgile Loisance (in foto), CEO di Emeraude Escape, che ha proseguito: "Numerose grandi aziende stanno pensando di consentire ai propri dipendenti di lavorare da casa per alcuni giorni alla settimana anche dopo la fine dell'emergenza sanitaria. SI tratta, infatti, di una modalità flessibile e che offre diversi vantaggi ad ambo le parti, oltre a garantire una maggior sicurezza. La possibilità di proporre eventi virtuali o ibridi particolarmente immersivi e coinvolgenti non fa che rendere un'organizzazione di tipo ibrido ancora più interessante e facilmente attuabile anche sul lungo periodo".”
 
Emeraude Escape ha sviluppato una piattaforma che consente di creare eventi digitali, tra cui convegni, training, congressi, escape game, workshop e cyber party, su misura per ogni azienda, favorendo al contempo una partecipazione attiva e coinvolgente e con divertenti sfide tra singoli o gruppi via chat e video.
 
Tutte le attività vengono poi rese più stimolanti dall'utilizzo di classifiche, sistemi di ricompensa, sfide (campionati, quiz, giochi di ruolo), contenuti esclusivi e molto altro ancora, che andranno a generare una quantità di dati e metriche di sicuro interesse per le risorse umane.
 
Florian Russo, Responsabile di Emeraude Escape in Italia, ha commentato:  "Dal marzo del 2020 le richieste di escape room fisiche aziendali sono comprensibilmente crollate, ma parallelamente abbiamo assistito a un vero boom di eventi virtuali. Unendo i concetti di gamification, phygital e live event, i format digitali che abbiamo sviluppato consentono alle più diverse tipologie di aziende di raggiungere i propri obiettivi, rappresentando, quindi, un'interessante alternativa ai grandi eventi anche nell'era post-COVID".