UPDATE:
Partner content

Amedeo Guffanti (77Agency): "Cresciamo del +10% nel primo semestre e per il futuro vediamo una grande opportunità nel drive to store tramite l'uso di avanzate strategie di local digital advertising"

Il General Manager dell'agenzia di marketing digitale, intervistato in occasione del suo intervento al Digital Convergence Day a Milano, lo scorso 20 giugno, ha tracciato con ADVexpress il bilancio dell'ottima crescita di 77Agency, che a livello di gruppo ha chiuso il 2017 con un fatturato di 35 milioni di euro. Complice anche l'approccio innovativo della company, che da due anni ha lanciato sul mercato GotU, una piattaforma e una soluzione tecnologica che sfruttando gli evoluti algoritmi di behavioural look-a-like di Facebook permette di proporre agli utenti campagne personalizzate e iper-targetizzate per ciascun punto vendita. Ma le novità non finiscono qui perché sono allo studio soluzioni pubblicitarie legate ad altre piattaforme come Amazon, Google My Business e Waze.

ll 20 giugno si è svolto a Milano, presso l’Aula Magna dell’Università  Bocconi,  il “Digital Convergence Day”, il primo  evento europeo dedicato alla convergenza tra social network, intelligenza artificiale e mobile, organizzato da The Digital Box in collaborazione con
l'Università Luigi Bocconi.
L'incontro, rivolto ad aziende, agenzie di comunicazione, professionisti del marketing e social media manager, è stato un’intera giornata dedicata all’analisi di alcuni dei temi più importanti del marketing moderno, attraverso un confronto diretto tra i partecipanti e i relatori.

Durante la giornata è emersa con decisione la consapevolezza che Social Media, Artificial Intelligence e Mobile se utilizzati singolarmente, sono strumenti di comunicazione potenti che amplificano la capacità delle aziende di entrare in contatto con il pubblico. Ma quando questi strumenti vengono integrati fra loro facendoli convergere in una strategia di marketing, generano risultati sorprendenti. Il fenomeno della convergenza digitale trova proprio nel mobile il suo apice: circa il 49% della popolazione mondiale usa lo smartphone per navigare in internet, e oltre 2,958 miliardi di persone (il 39%) usa i social media da mobile.

Lo smartphone, infatti, da strumento di comunicazione personale, è diventato una vera e propria estensione dell’identità individuale all’interno della web community. Navigazione internet e fruizione dei Social Media, avvengono oggi prevalentemente da dispositivi mobile, con più di 1,23 miliardi di utenti online ogni giorno da smartphone e tablet. 

Di questi numeri ha fatto tesoro 77Agency, l'agenzia di marketing digitale guidata dal general manager Amedeo Guffanti, (nella foto), che è stato uno dei relatori al “Digital Convergence Day” di Milano.
Durante il suo speech il manager ha posto l'accento sulla difficoltà da parte dei player del settore nel comprendere i comportamenti degli utenti e le loro dinamiche che evolvono nel tempo in direzioni inattese. Questo accade perché fattori esogeni agiscono sugli utenti, influenzandone i comportamenti e le preferenze, rendendo necessario immaginare e applicare un sistema dinamico nello studio dei dati. 

Diventa quindi cruciale identificare segmenti di consumatori simili per categorie di comportamento e per raggiungere questo obiettivo la capacità di  localizzazione geografica dei consumatori e gli aspetti che la influenzano diventano un elemento distintivo da considerare per la segmentazione del target,  poiché si tratta di una variabile che tende a mantenersi stabile, dando consistenza al modello. 

Come sfruttare questo patrimonio informativo e legarlo ad una comunicazione che tenga in considerazione dei cluster di consumatori identificati e raggiunti in base a logiche di similarità e prossimità? Attraverso la comunicazione sui dispositivi mobile, che sono il naturale approdo di una strategia completamente user centric.

E' il modello che sta adottando 77Agency, che forte di un team di 160 professionisti dei quali una ventina rappresentano da anni una roccaforte della società con impatto diretto sulla fedeltà dei clienti, ben 110 a livello complessivo, per un fatturato 2017 che ha toccato a livello di Gruppo i 35 milioni di euro, già in crescita del 10% nel primo semestre 2018,  in linea con l'obiettivo previsto anche entro fine anno. 

Collaborare con clienti locali e internazionali, principalmente advertiser, ha portato l'agenzia ad avere un elevato grado di ricerca ed innovazione per stare al passo con l'evoluzione dello scenario digitale potendo così offrire servizi sempre più orientati alla performance. 77Agency negli ultimi anni si è concentrata anche sullo sviluppo di soluzioni innovative e strumenti di digital advertising orientati ad aumentare le vendite dei clienti nei negozi fisici. 

Come spiega Guffanti, GotU consente agli advertiser di targetizzare gli utenti nelle vicinanze dei suoi punti vendita ottimizzando al massimo la presenza dei clienti e comunicando direttamente con il giusto target grazie a una segmentazione specifica delle Facebook Audience. La piattaforma consente inoltre di controllare in autonomia le campagne anche grazie alla capacità di ottimizzazione della tecnologia proprietaria .

Nel 2018, sottolinea il General Manager, GotU è già presente in ben 15 Paesi, tra i quali, oltre all'Italia e all'Inghilterra, anche Francia, Belgio, Svizzera e Usa e in due anni ha diffuso oltre 60 mila campagne a livello locale. Complice anche un ufficio a Los Angeles specializzato in queste expertise. 

"Oggi più che mai è importante sapere da dove si connette l'utente e soprattutto conoscere le specificità locali dell'area nella quale si trova per poter comunicare con lui in modo corretto. E' importante ad esempio sapere che in una città come Pordenone, ad esempio, esiste un certa tipologia di offerta in termini di negozi, mentre la 'rete di punti vendita' cambia ad esempio a Milano, dove per percorrere anche distanze più brevi e recarsi da uno store all'altro serve molto più tempo per via del traffico e delle distanze maggiori e dove gli acquirenti ricevono maggiori stimoli pubblicitari rispetto a quelli di città di dimensioni inferiori. Per questo è fondamentale geolocalizzare i consumatori e mappare le zone nelle quali si trovano prima di inviare loro campagne e grazie a GotU questo è possibile".

Ma non finisce qui, perché 77Agency ha in serbo altre novità nell'area del drive to store e sono allo studio nuove soluzioni pubblicitarie legate ad altre piattaforme come Amazon, Google My Business e Waze.