Sponsorizzazioni

Prima Assicurazioni è partner ufficiale dell’edizione 2024 di Milano Pride

La compagnia sottolinea il ruolo centrale delle persone all’interno del proprio framework valoriale. Tante le iniziative avviate nell’ultimo anno per la sensibilizzazione verso tematiche legate ai principi di diversità e inclusione.

Prima Assicurazioni – la insurtech dal volto umano, tecnologica e accessibile – è orgogliosa di sostenere in qualità di Partner Ufficiale l’edizione 2024 di Milano Pride, manifestazione organizzata dalla Commissione Pride del CIG Arcigay Milano, in collaborazione con le altre associazioni del Coordinamento Arcobaleno, con l’obiettivo di celebrare l’orgoglio delle persone LGBTQIA+ e supportare la lotta per la tutela dei diritti della comunità.

La partecipazione fa parte di un progetto virtuoso, di ampio respiro, che Prima ha avviato da tempo, e che nasce da una serie di principi che hanno ispirato fin dall’inizio l’azione della società, le sue scelte, anche di business: la valorizzazione degli individui, il rispetto e la tutela delle diversità, l’inclusione e l’accoglienza. In quest’ottica, Prima non si limita alla promozione di un ambiente di lavoro maturo e accogliente, ma si impegna per la diffusione di una vera e propria cultura della sensibilità, che sia davvero consapevole delle esigenze di tutti e tutte; principi, intenzioni, confermati da una serie di iniziative concrete, di valore, avviate nel 2023, tra cui l’istituzione dei cosiddetti “Prima Network”, community interne che favoriscono il dialogo intorno a tematiche legate al rispetto delle diversità.

Diverse le attività organizzate in azienda e dedicate a tutti i dipendenti, nelle settimane che hanno preceduto la giornata del Pride. Tra queste, gli incontri con alcuni key note speaker come l‘Avvocato Cathy La Torre, da sempre impegnata in favore dei diritti della comunità LGBTQ+. Una testimonianza stimolante, nella quale l’Avvocato La Torre ha condiviso con i dipendenti la sua personale esperienza di Ambassador dell’inclusività, il suo impegno quotidiano nella difesa di questo principio essenziale all’interno non soltanto degli ambienti di lavoro: dalla scelta del linguaggio ai comportamenti più o meno consapevoli, passando da quelle piccole accortezze cui tutti dovremmo pensare. Piccole azioni per rendere la nostra società migliore, giorno dopo giorno.

In occasione della parata di sabato 29 maggio, Prima ha sfilato con un carro intitolato "True Colors", che è anche il nome della piattaforma dalla quale nascono tutte le attività di inclusione e valorizzazione dell'unicità LGBTQIA+ promosse dall’azienda dentro e fuori dai propri uffici. True Colors si ispira all'iconica canzone dell'artista Cindy Lauper, un inno al valore individuale, alla bellezza della diversità. La scelta del design del carro non è casuale: ispirato al Cubismo, movimento artistico d’avanguardia che ha rotto con la visione rinascimentale, rappresentando lo spazio in modo non più lineare, ma attraverso la presenza simultanea di molteplici punti di vista.

In occasione del Pride Month l’iconico Palazzo di Fuoco di Piazzale Loreto che ospita l’headquarter di Prima Assicurazioni, sarà inoltre illuminato con i colori del Pride.

Prima ha già preso parte lo scorso anno al Pride; in quella occasione eravamo rimasti profondamente colpiti dall’intensità della partecipazione del pubblico, alla profondità dei valori che la manifestazione incarna in modo naturale, gli stessi che Prima diffonde e tutela, giorno dopo giorno”, ha commentato George OttathycalCEO di Prima Assicurazioni. “Quest’anno abbiamo voluto fare un passo in più, diventando Partner Ufficiale e sfilando con un carro dedicato, simbolo – assieme alle tante iniziative avviate in Prima – del nostro impegno verso principi assoluti come il valore della diversità, la bellezza dell’unicità”.

"Essere sponsor del Milano Pride rappresenta per noi un onore e una responsabilità. È un evento che celebra l'uguaglianza, la diversità e l'amore in tutte le sue forme e in Prima crediamo fermamente che ogni individuo debba sentirsi libero di essere sé stesso, senza paura di discriminazioni o pregiudizi”, ha aggiunto Matteo Luischi, Chief Management Officer, Head of strategy“Il nostro supporto non è solo simbolico, ma riflette la nostra dedizione concreta a favorire una cultura aziendale inclusiva e accogliente. Il network LGBTQIA+ di Prima Assicurazioni, infatti, è stato creato da un gruppo di dipendenti con l'obiettivo di promuovere un dialogo costruttivo su temi di diversità e inclusione. Siamo convinti che la diversità sia una forza e che solo attraverso l'inclusione possiamo costruire un futuro migliore non solo per Prima, ma per tutti".