Aziende

Il Gruppo Inbev premia il 'miglior spillatore italiano'

Una giuria di esperti  del settore Ho.Re.Ca., ha valutato l'abilità dei concorrenti nella spillatura delle birre belghe Stella Artois, Leffe e Hoegaarden. Vincitore, Luca Querci del Bayern Bier Haus di Prato.

Per il terzo anno consecutivo Riccione ha ospitato la finale italiana del Master Italiano di Spillatura.

Il 9 Ottobre, presso il Grand Hotel des Bains, 16 finalisti si sono sfidati per aggiudicarsi il titolo di “migliore spillatore italiano”.

Il Master Italiano di Spillatura s’inserisce all’interno del World Draught Master, il concorso internazionale organizzato dal Gruppo Inbev - primo produttore di birra al mondo - di cui Inbev Italia fa parte, giunto quest’anno al suo decimo anniversario.

Il successo dell’evento è cresciuto negli anni fino a coinvolgere 26 Paesi.
Per festeggiare la decima edizione, l’evento si è svolto quest’anno presso l’Head Quarter di InBev, ovvero presso la birreria Stella Artois a Leuven in Belgio.

L’obiettivo che il Gruppo si pone con questa manifestazione è quello di accrescere la notorietà della cultura birraia belga.
Una giuria di esperti ha il compito di valutare l’abilità dei concorrenti nella spillatura delle birre belghe Stella Artois, Leffe, Hoegaarden e la loro capacità di rispettare scrupolosamente le tecniche del “servizio perfetto”.

In Italia le preselezioni si sono svolte tra maggio e giugno nelle città di Bergamo, Firenze e Bari, tre giornate in cui si sono sfidati 60 baristi selezionati su tutto il territorio nazionale.
I sedici finalisti, selezionati da una giuria composta da esperti del settore Ho.Re.Ca., hanno partecipato alla competizione finale a Riccione dove hanno affrontato una prova particolarmente impegnativa: dalla spillatura seriale di 4 calici di Stella Artois da 20cl e di una Hoegaarden in bottiglia 33cl (entrambe con successivo servizio al tavolo), al servizio al tavolo di una Leffe Blonde in bottiglia da 33cl.
Per la prima volta sono stati invitati in giuria anche i tre finalisti della selezione italiana del 2005.

Il livello qualitativo dei partecipanti è stato eccellente: vincitore dell’edizione 2006 è Luca Querci del Bayern Bier Haus di Prato, che si è aggiudicato il titolo di migliore “spillatore italiano”.
Al secondo posto, Silvia Vitali, del Mc Maier di Seriate (Bergamo), mentre al terzo posto Antonio Blanco del Jack & Jill di Cutrafiano (Lecce).

Tutti i partecipanti sono stati omaggiati con degli attestati di partecipazione, i primi tre classificati sono stati premiati con un buono viaggio e con una coppa dalla simbolica forma di colonnina di spillatura.