Sponsorizzazioni

ChainOn apre alle sponsorizzazioni nel comparto della sostenibilità, con la partnership con Solar Info Community

L’accordo apre il marketplace alle sponsorizzazioni Environmental-Social-Governance (ESG), il comparto a maggior crescita in Italia e nel Mondo. La partnership con la startup Solar Info Community, la più grande piattaforma tecnologica nazionale per l’autoconsumo collettivo di energia rinnovabile, sviluppata con il sostegno dell’Università di Bologna e il Tecnopolo di Rimini, è focalizzata su “Solar Champions League”, un vero e proprio Campionato Nazionale tra comunità energetiche

ChainOn, seguendo gli sviluppi previsti dal business plan, amplia le opportunità di sponsorizzazione nel comparto a maggiore crescita in Italia e nel Mondo, quello della sostenibilità ambientale e sociale (ESG: Environment-Social-Governance) che, nel 2022, ha visto € 2,162 miliardi di investimenti in Italia (fonte: Osservatorio Socialis) con una tasso di crescita annuale di oltre il 10%.

Lo fa stringendo un accordo di partnership con Solar Info Community srl, la start-up società benefit proprietaria della 1^ piattaforma tecnologica per la condivisione di energia elettrica sostenibile proveniente da impianti fotovoltaici domestici, suddivisa per territori comunali cioè con sezioni di autoconsumo in ogni Comune. La piattaforma, chiamata Comunità Solare, è stata sviluppata con l’apporto del Tecnopolo di Rimini ed è gestita dall’omonima associazione no-profit spin-off dell’Università di Bologna, attraverso l’operatività del Centro per le Comunità Solari. Il progetto è portato avanti tramite la presenza di sezioni comunali, a cui le famiglie possono aderire in modo semplice, iscrivendosi come “cittadini solari” e ricevendo la tecnologia necessaria per condividere energia nella comunità.

Solar Info Community srl, per rendere più efficace e periodica la comunicazione dell’impegno delle aziende verso la sostenibilità, ha adottato un modello di gamification. Il gioco, chiamato Solar Champions League, è un vero e proprio Campionato Nazionale giunto nel 2024 alla 2^ edizione e si basa sulla competizione tra le comunità solari che si sfidano settimanalmente a colpi di energia condivisa, in modo divertente e premiale. L’edizione 2024 è iniziata con Medicina, vincitrice dello scudetto 2023, che ha lanciato la sfida alle 31 squadre al momento iscritte.

Gli sponsor hanno numerose opportunità di abbinamento sia al Campionato nella sua interezza, che delle comunità partecipanti alla competizione con il format, mutuato dalla Formula 1, del Campionato Costruttori. L’edizione del Campionato Costruttori 2023 è stata vinta da Geetit del  Gruppo Thermal (Bologna) seguita da Renco (Pesaro) e Banca Di Bologna. Nel 2024, Omnicon è attualmente l’unico Sponsor Ufficiale del Campionato mentre sono Main Sponsor delle comunità partecipanti aziende come Sgr Luce e Gas, Riviera Banca, Gas Sales Energia e Ferbat.

ChainOn, quindi, entra in gioco per dare alle aziende l’opportunità di legarsi alla Solar Champions League, con offerte acquisibili a partire da € 80 al mese. Gli sponsor, oltre ad acquisire reputazione, ottenere una visibilità unica e originale anche in eventi nazionali (ad esempio E-day 2024) o in sedi prestigiose come ad esempio l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, si garantiscono i requisiti per ottenere le migliori categorie di Rating ESG creando le condizioni, in ragione delle norme dell’Unione Europea e della BCE, per accedere a nuovi finanziamenti e attrarre nuovi investitori.

Accedendo a ChainOn, dopo una semplice registrazione come “Investitori”, le imprese potranno: consultare gratuitamente le proposte di sponsorship; negoziare, e chiudere gli accordi online in maniera veloce e sicura, senza pagare alcuna commissione e deducendo integralmente l’investimento nel bilancio d’esercizio. “A partire dal dicembre 2019, quando il Consiglio Europeo approvò il Green Deal, gli obblighi legislativi delle aziende in relazione allo sviluppo sostenibile correlato ad ambiente e sociale stanno diventando sempre più stringenti e, entro il 2026, coinvolgeranno direttamente oltre 49.000 piccole e medie aziende in Italia con impatti importanti sulle 4 milioni di partite Iva che operano nel nostro Paese. Al tempo stesso, l’attenzione a questi temi tra le persone, soprattutto tra i più giovani, in tutto il mondo, è forte e genera esigenze con cui le imprese devono confrontarsi. Le sponsorizzazioni rappresentano una forma di comunicazione ottimale per sensibilizzare e promuovere il proprio impegno, oltre ad essere una leva privilegiata per ottenere rating e crediti ESG, requisiti che saranno ogni giorno più necessari per accedere al credito bancario, essere ottemperanti alla legge ed essere competitivi sui mercati. ChainOn vuole essere parte importante di questo significativo cambiamento, e siamo felici che questo abbia inizio dall’accordo con Solar Info Community, di cui ci stimola l’innovatività del progetto e con cui ci accomunano i valori di riferimento e la giovane età dell’impresa.”

Marinella Michelato (Ceo di Solar Info Community): anni Palazzi (Founder e Ceo Chainon) “L’Autorità Bancaria Europea ha emanato a gennaio 2024 le linee guida per valutare il merito creditizio di un cliente, all’interno delle quali la concessione del credito sarà sempre più condizionata dalla crescente verifica da parte delle banche del Rating ESG. Noi possiamo far crescere di categoria il Rating ESG di qualsiasi impresa attraverso la sponsorizzazione della Solar Champions League e delle Comunità Solari partecipanti.”

Prof. Leonardo Setti (Presidente del Centro per le Comunità Solari e Docente Università di Bologna): “Questo progetto trasforma le imprese in veri e propri costruttori di città solari, perché la condivisione dell’energia elettrica, prodotta da fonte rinnovabile a livello locale, rappresenta una condizione essenziale per garantire l’accesso ai servizi energetici da parte di tutti: dell’azienda stessa, dei suoi dipendenti e della cittadinanza in genere, ma anche di coloro che avrebbero avuto difficoltà ad acquistare l’energia elettrica perché in condizioni di povertà energetica. Sostenere questa iniziativa permetterà in un futuro prossimo di avere energia green a basso costo per tutti rilanciando l’economia locale e favorendo città più inclusive e sostenibili.”