Evento b2b

Expo Riva Schuh & Gardabags supera le aspettative chiudendo la 97esima edizione con 8000 visitatori da 103 nazioni ed espositori da oltre 41 Paesi

Una quattro giorni che consolida il ruolo di primo piano della kermesse nel panorama internazionale delle calzature, tanto per l’offerta espositiva quanto in qualità di hub di riferimento per il business e il networking all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità

Favorire gli scambi globali aiutando il sistema produttivo a mettersi in relazione con il mercato, in un settore in cui il processo di internazionalizzazione rappresenta un fattore imprescindibile di competitività.  Questo il ruolo assunto dalla 97a edizione di Expo Riva Schuh & Gardabags, il marketplace dedicato alla calzatura e all’accessorio terminato ieri, 14 giugno, nel quartiere fieristico di Riva del Garda. 

L’universo della scarpa e del segmento degli accessori come non si era mai visto: indagato, esplorato, messo al centro di conferenze e concorsi, vissuto in prima persona dai protagonisti di questa edizione, in un contesto complicato sul piano congiunturale e geopolitico ma che ha mostrato la determinazione del settore e la capacità di reazione dei suoi attori, kermesse in primis.

Oltre 8.000 i visitatori presenti nelle quattro giornate di fiera provenienti da 103 Paesi, che hanno visto Italia (34%), Germania (10%), Francia (6%), Spagna (5%) e Regno Unito (4,5%) tra i più rappresentati e l’ingresso di nuove realtà. “Siamo molto soddisfatti perché lo sforzo e l’impegno con cui abbiamo implementato l'attività di incoming di buyer internazionali ci ha consentito di raggiungere ottimi risultati dal punto di vista delle presenze, permettendoci di accogliere compratori provenienti da nuovi e inaspettati paesi dell’emisfero sud del mondo. A titolo esemplificativo, basti citare Australia, Mauritius, Costa d’Avorio, passando per la Thailandia, fino a toccare l’America LatinaSi tratta di segnali assolutamente positivi che ci spingono a proseguire lungo questa strada”, ha dichiarato GianPaola Pedretti, Exhibition Manager di Expo Riva Schuh & Gardabags.

Tra le aziende espositrici, presenti i maggiori produttori ed esportatori al mondo e tutte le realtà strategiche del settore – in primis Italia, Spagna, Portogallo e Germania - accanto a una nutrita schiera di presenze internazionali in particolare da Turchia, Pakistan, Brasile e Cina. Un discorso a parte merita l’India, con cui nei giorni scorsi è stato siglato un protocollo d’intesa che interessa la sua principale associazione EPCH – Export Promotion Council for Handicrafts – impegnata nella promozione delle esportazioni di artigianato locale all’estero con l’obiettivo di rafforzare la presenza e potenziare la qualità della collettiva di espositori indiani in fiera, già ragguardevole in questa edizione con 95 aziende accreditate.

Mercati, contenuti, innovazione, sostenibilità in un unico hub per creare maggiore appeal della manifestazione ma anche per dare al settore delle linee di sviluppo future del loro business. - dice Alessandra Albarelli, Direttrice Generale di Riva del Garda Fierecongressi - Lo abbiamo fatto attraverso l’Innovation Village, ma anche grazie alle tematiche affrontate nell’ambito del programma di eventi”. 

Sono i numeri a dare l’idea del successo di una manifestazione che si conferma punto di riferimento in Italia ma soprattutto all’estero di un comparto vivace e in continua evoluzione. Del resto, ancora dati alla mano, l’Italia conferma il suo podio a livello mondiale ponendosi come terzo maggiore esportatore del settore – dopo Cina e Vietnam – con una quota pari al 23% (gennaio- novembre 2021) e un fatturato dedicato all’export che, per il 2021, è stato pari a 10.480 milioni, segnando una crescita del 17% rispetto all’anno precedente (dati Istat).

Expo Riva Schuh & Gardabags ha mostrato ancora una volta di saper controllare uno scenario in continua evoluzione in cui i compratori internazionali sono alla ricerca di nuovi partner e di differenti strategie di sourcing atte a supportare le aspettative positive relative al prossimo semestre” aggiunge Albarelli. “La kermesse ha ritrovato e consolidato il suo ruolo fondamentale di piattaforma di incontro tra domanda e offerta, interpretandolo in maniera aggiornata e soprattutto con la consapevolezza di offrire sempre opportunità diverse e mercati nuovi. Un risultato straordinario, riconosciuto dalla grande partecipazione di delegazioni istituzionali presenti e dalle alleanze strategiche consolidate in questi giorni”.

Ma quello che più dei dati spiega il clima positivo e la rinnovata energia del settore e degli operatori si coglie anche dal successo delle iniziative promosse da Expo Riva Schuh & Gardabags che hanno messo al centro l’innovazione, intesa sia come realtà aziendale che in termini di design e di prodotto. In questa direzione, è stato riproposto il progetto Innovation Village Retail, di cui è stata decretata la startup vincitrice tra le 10 selezionate dalla giuria presieduta da Alberto Mattiello, membro del comitato scientifico della fiera, che prenderà parte alla prossima edizione della kermesse a gennaio 2023. Si tratta di Wonderflow, startup fondata ad Amsterdam nel 2014 dagli italiani Riccardo Osti, Giovanni Gaglione e Michele Ruini, che analizza tramite intelligenza artificiale la Voice of Customer dei brand – dalle recensioni ai sondaggi-, oltre a quella dei loro competitor, trasformandoli in dati su cui basare le decisioni strategiche da adottare. 

Lo spazio per il design e per i suoi protagonisti è stato centrale anche nel Kind Leather Contest, supportato da JBS Couros, azienda brasiliana leader nella produzione di pelli, e organizzato da Expo Riva Schuh & Gardabags, Arsutoria School e FotoShoe Magazine. Vincitore di questa prima edizione del concorso, il designer indonesiano Tommy Ambiyo Tedji premiato a Riva del Garda dall’Ambasciatore Hadil da Rocha-Vianna, Console Generale del Brasile a Milano.

Grazie alla capacità di avere intercettato l’innovazione e i cambiamenti del mercato abbiamo ottenuto anche in questa edizione un risultato straordinario- ha concluso il Presidente di Riva del Garda Fierecongressi Roberto Pellegrini. - Abbiamo supportato espositori e visitatori con la piattaforma digitale della fiera e grazie a questo siamo riusciti a garantire la presenza della produzione asiatica, con oltre 80 aziende cinesi di cui 42 in modalità ibrida.  I numeri, le collaborazioni e le relazioni allacciate gettano le basi per il futuro delle prossime edizioni, con premesse di buon auspicio per gennaio 2023”.

Appuntamento con la prossima edizione di Expo Riva Schuh & Gardabags dal 14 al 17 gennaio 2023.