UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"Cannes Lions 2024. Di Bruno/Dionisi BBDO Italy: "L'Argento a Make Italy Green per E.ON riconosce un lavoro di team con il cliente e il legame forte del purpose aziendale con la mission di portare energia pulita"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo sociale
Evento b2b

Al via Packaging Première & PCD Milan per conoscere gli ultimi prodotti e le tecnologie più innovative, le tendenze e le soluzioni nel mondo del packaging deluxe

Oltre al ruolo di vetrina dell'innovazione e della creatività, l'evento sottolinea l'imperativo della sostenibilità. Per questa edizione, per rendere l'evento più responsabile, ha avviato una collaborazione con Impatto Positivo, brand lanciato dalla Società Benefit Recuperiamo fondata nel 2016 da Marco Raspati e Paolo Rellini.

Ha preso il via Packaging Première & PCD Milan, l’appuntamento annuale molto atteso per presentare gli ultimi prodotti e le tecnologie più innovative, le tendenze e le soluzioni nel mondo del packaging deluxe. “Packaging Première è pronta ad accendere l'ispirazione, a promuovere la collaborazione e a ridefinire il paradigma del packaging di lusso. In uno scenario di ingegnosità e raffinatezza, siamo pronti a immergerci nell’innovazione, tracciando una rotta verso un futuro in cui il packaging diventa sempre più un segno distintivo, afferma Pier Paolo Ponchia, Founder e Director di Packaging Première.

Con una forte propensione per l'eccellenza, Packaging Première & PCD Milan è una testimonianza del panorama in evoluzione del design e dell'innovazione del packaging. Ospitato fino a giovedì 23 maggio negli spazi di Allianz MiCo, questo evento incarna la convergenza di creatività, sostenibilità e tecnologia, soddisfacendo le esigenti richieste di brand, agenzie e designer che operano nei diversi settori: fashion, beauty, wine & spirits, fine food, jelwelry e molti altri.

I visitatori possono trovare una gamma completa di proposte, che vanno dalle soluzioni di packaging su misura alle iniziative sostenibili che guidano il settore verso un futuro più eco-consapevole. Ponendo l'accento sulla qualità, l'estetica e la funzionalità, gli espositori svelano un vasto repertorio di materiali, tecniche, finiture e nobilitazioni, pensati per elevare l'identità del marchio e l'esperienza del consumatore.

Packaging Première & PCD Milan è un hub creativo che racchiude al suo interno diverse iniziative: per questa edizione, la hall di ingresso è caratterizzata da illusioni, effetti ottici e musica elettronica, grazie all’interpretazione dell’artista Vincenzo Marsiglia in collaborazione con Ocrasunset. L’arte si intreccia con l’olfatto - diffondendo nell’aria una fragranza per ambiente ideata dagli studenti dell’Italian Perfumery Institute e realizzata da CFF Creative Fragrances & Flavors – e con il gusto – grazie alla collaborazione con il rinomato pastry chef Gianluca Fusto, fondatore di Fusto Milano. Successivamente, i visitatori vengono condotti nell’Art Gallery, prologo al percorso espositivo, che verte sul tema dell’arte digitale, grazie alla partecipazione dell’Accademia Aldo Galli – IED Network di Como e dell’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia.

All’interno della manifestazione ci sono tre esposizioni esclusive: GINnasium (un esercizio creativo in cui 5 designer di 5 regioni italiane sono stati invitati a interpretare il packaging del gin), Paper Posh (un progetto di immaginazione aumentata firmato dagli artisti Andrea Filippi & Gabriele Moschin che attraverso 14 shopping bag rappresentano una sfida per il design di domani) e Materioteca by Materially, una vera e propria libreria dei materiali più innovativi per il packaging.

Di particolare rilevanza il progetto Avant Garde, che offre uno sguardo approfondito sulle soluzioni più innovative nel settore del packaging, elaborate da fornitori di imballaggi e agenzie di design e valutate da una giuria di esperti e suddivise in tre categorie: materiali innovativi, sostenibilità nella filiera produttiva e nella realizzazione della proposta e design innovativo per estetica, design e funzionalità per il brand e il consumatore.

Menzione speciale per il Design Hub, uno spazio in cui quattro tra le migliori agenzie specializzate nel packaging design di vini e liquori (Advision, BasileADV, Officina Grafica e O,nice! Design Studio) presentano i loro progetti. Packaging Première funge da incubatore per la collaborazione e lo scambio di conoscenze, attraverso talk e workshop con speaker e brand di rilievo a livello internazionale e tematiche di attualità: dalla cosmesi coreana al sensorial marketing, dalla IA alla stampa 3D, dalla sostenibilità ai materiali innovativi.

Oltre al suo ruolo di vetrina dell'innovazione e della creatività, Packaging Première sottolinea l'imperativo della sostenibilità: per questa edizione, per rendere l'evento più responsabile, ha avviato una collaborazione con Impatto Positivo, brand lanciato dalla Società Benefit Recuperiamo fondata nel 2016 da Marco Raspati e Paolo Rellini. Impatto Positivo è un progetto virtuoso che si occupa di misurare e attestare l’impatto sociale e ambientale generato dal recupero dei prodotti a rischio spreco. Attraverso un processo di recupero e ridistribuzione gestito dalla piattaforma Regusto le aziende alimentari e non alimentari possono donare e vendere i propri prodotti, digitalizzando e tracciando tutti i flussi in maniera trasparente. I prodotti a rischio spreco vengono così trasformati in risorsa, permettendo di evitare emissioni di CO2 e consumo di preziose risorse, ambientali ed economiche, nel processo di smaltimento delle eccedenze. I beni alimentari e non alimentari recuperati sono messi a disposizione degli enti non profit sul territorio nazionale. Per ogni transazione viene calcolato e monitorato il beneficio che si ottiene a livello sociale e ambientale nel territorio. Attraverso specifici algoritmi i dati generati vengono convertiti in Impact Token sviluppati secondo standard di calcolo internazionali e tracciati in blockchain. Gli Impact Token attestano l'impatto positivo sociale e ambientale generato nel territorio italiano espresso in termini di pasti equivalenti distribuiti, CO2 evitata, acqua e suolo risparmiati grazie al mancato rifiuto dei prodotti donati e ridistribuiti.

Grazie a questa collaborazione, la Exhibitor Lounge dedicata agli espositori si è trasformata in un ambiente zero-waste e a impatto positivo.