Evento b2b

I migliori wedding planner italiani e internazionali ospiti di Byblos Art Hotel Villa Amistà per un evento organizzato dal team del cinque stelle lusso e PalazzoEventi

L’obiettivo dell’iniziativa è di rendere Verona e la Valpolicella destinazioni perfette per matrimoni da favola, ma anche di promuovere tutto il territorio noto nel mondo per i suoi monumenti, le sue bellezze e la tradizione enogastronomica d’eccellenza.

Per due giorni Byblos Art Hotel ha accolto e coccolato importanti wedding planner provenienti da ogni parte del mondo per far loro vivere la magia e l’incanto di una location da sogno e promuovere un territorio ricco di storia, arte e savoir faire italiano. È questo l’obiettivo del meeting organizzato a quattro mani dal team dell’hotel cinque stelle lusso di San Pietro in Cariano e PalazzoEventi, agenzia veronese specializzata nell’organizzazione di matrimoni ed eventi esclusivi.

Giovedì 24 e venerdì 25 novembre alcuni tra i migliori wedding planner italiani e internazionali sono stati ospiti di Byblos Art Hotel Villa Amistà che li ha coinvolti in un ricco programma esperienziale che ha toccato tutti i servizi offerti dalla struttura: dall’importante collezione permanente di arte moderna e contemporanea che fa del Byblos Art Hotel un unicum nel panorama dell’accoglienza di lusso a livello internazionale, alle camere a tema art&design, dalla raffinata proposta enogastronomica offerta dal ristorante stellato, agli speciali percorsi SPA e benessere.

L’idea di organizzare questo evento – spiega Stefano Gaiofatto, Resident Manager di Byblos Art Hotel - è nata insieme a Eleonora Ziganshina e Victoria Kursova, founder di PalazzoEventi, che collaborano con noi da diversi anni e conoscono molto bene la nostra realtà. Grazie alle loro relazioni con importanti colleghi in Italia e all’estero, siamo riusciti a invitare e coinvolgere quaranta professionisti che operano sul mercato europeo, quindi anche italiano, ma anche negli Stati Uniti, Brasile ed Emirati Arabi, oltre naturalmente alla Russia da cui Eleonora e Victoria provengono. Siamo davvero onorati di aver ospitato questo evento che ci ha dato la straordinaria opportunità di far conoscere a livello mondiale il Byblos e la Valpolicella.” L’evento, infatti, nasce anche per promuovere tutto il territorio, dalla splendida città di Verona, nota in tutto il mondo per i suoi monumenti e le sue bellezze, alla Valpolicella patria del celebre Amarone e di veri e propri giacimenti enogastronomici.

Un’operazione di marketing territoriale pensata per portare Verona e il territorio circostante a essere tra le wedding destination più desiderate.

Da dodici anni lavoriamo in questo settore – commentano Eleonora Ziganshina e Victoria Kursovasiamo entrambe originarie di San Pietroburgo, ma ci siamo conosciute a Verona, la città dell’amore e di Giulietta. Amiamo l’Italia e le sue eccellenze e ci piacerebbe che Verona diventasse un riferimento per cerimonie ed eventi indimenticabili.”

Ad accrescere questa prospettiva, la posizione strategica della città di Verona che è servita anche da un proprio aeroporto e dista solo pochi chilometri dal Lago di Garda e dalle montagne bellunesi.

Vorremmo che questa magnifica città, conosciuta dagli italiani e dagli stranieri per la stagione lirica all’Arena, per importanti fiere di richiamo internazionale come Vinitaly, Fiera Cavalli, Marmomac e ArtVerona, diventasse un punto di riferimento anche per il mondo degli eventi e dei matrimoni” continua Stefano Gaiofatto.

Questo evento rappresenta per noi un’ottima occasione di networking con i nostri colleghi – concludono Eleonora Ziganshina e Victoria Kursova – crediamo nella condivisione e nel lavoro di squadra affinché questo settore possa diventare una risorsa per l’economia del territorio e di tutti gli operatori del settore. Per questo motivo abbiamo selezionato alcuni partner veronesi: Showtime Verona per il supporto tecnico, Fiore all’occhiello per gli addobbi floreali, Atelier Eme per la sfilata degli abiti da sposa e da cerimonia ed Elisa Marai per la performance artistica. Ringraziamo naturalmente Dino Facchini, proprietario del Byblos, imprenditore visionario che con amore e lungimiranza ha creato questo luogo meraviglioso, e la sua compagna Beatriz Millar  per la passione con cui ha condotto gli ospiti alla scoperta dello straordinario patrimonio artistico che rende il Byblos un luogo magico e unico al mondo.”