Evento culturale

La Biennale consacra Milano come centro della creatività internazionale

Il capoluogo lombardo si colloca sopra la media in uno studio che misura l’attrattività e la competitività su scala europea, attraverso 214 indicatori. Arte, cultura e design in mostra a Brera dall’11 al 15 ottobre.

È tra le venti città più visitate al mondo, Milano grazie ad arte e design dimostra di avere una notevole riserva di energia e di sapere concretizzare idee importanti. La Biennale di Milano - International Art Meeting «sarà proprio un’occasione per conoscere artisti nuovi e approfondire la conoscenza di artisti già noti - dichiara Vittorio Sgarbi - e capire a che punto è la ricerca artistica oggi in una Biennale autunnale fuori dai fasti veneziani, ma in una città viva e piena di tensioni artistiche come Milano. Delle grandi biennali ha l’ambizione di testimoniare del nostro tempo gli artisti che dovranno rimanere lasciando una traccia di sé». È proprio Milano che al momento può rappresentare lo stato dell’arte considerandola, insieme a cultura e design, parti integranti della qualità della vita e come un unico settore in piena evoluzione ed in crescente considerazione anche per le sue evidenti ricadute economiche.

Milano si colloca sopra la media delle città prese in considerazione in uno studio che ne misura l’attrattività e la competitività nel confronto europeo, attraverso 214 indicatori (fonte: Osservatorio Milano, strumento di analisi e misurazione sulla crescita economica, sociale e culturale della metropoli Realizzato da Assolombarda su commissione del Comune di Milano). Milano nel settore dell’arte si colloca in cima alla classifica realizzando un risultato che arriva quasi al doppio del valore medio di riferimento e un distacco netto rispetto a Stoccarda (0,65), Monaco (0,64), Lione (0,51), e anche rispetto a Barcellona (1,17).

Sarà Brera a cogliere la sfida con la seconda edizione della Biennale che quest’anno aggiungerà il design alle opere in mostra con Gaetano Pesce e Alessandro Galanti. Nella rosa dell’arte ci saranno invece Gillo Dorfles, Massimo Mariano, Amanda Lear, Gino De Dominicis, Emanuela Corbellini, Daniela Delle Fratte, Gabriella Fastosi, Massimo Ferri, Iole Oliva, Margaretha Gubernale, Sirkka Laakkonen, Karin Monschauer, Maria Grazia Algisi, Anna Izzo, Roberta Bissoli, Mario Mattei, Alfonso Mangone, Alice Asnaghi, Ida Eugenia Serrado Evida Scalia, Paride Bianco, Felice Cremesini, Francesca Fragale, Oscar Fontanesi, Guido Mannini.

 Il programma dei cinque giorni di eventi verrà presentato in conferenza stampa l’11 ottobre alle 11.30 presso il Brera Site di via delle Erbe, 2.

MG