UPDATE:
In attesa della 60a edizione, Bologna Children’s Book Fair con BolognaBookPlus e Bologna Licensing Trade Fair/Kids protagonista di un tour che tocca quattro fiere del libro in diverse parti del mondoBea World Festival 2022. Meulendijks: “Il metaverso? Ci siamo già immersi. Nei prossimi 4 anni vedremo 100 anni di cambiamenti”Bea World Festival 2022. 'Events on Trial': a giudizio l'approccio alla sostenibilità delle agenzie. Dal 'giudice' i consigli per il futuro“envy non è una mela, è un’esperienza”. A cura di Grey, Milano ha fatto da cornice alla prima attivazione speciale sul territorio che mette al centro i consumatori e i loro sensiBea Italia Festival 2022. Location: l'evoluzione passa da territorio, tecnologia e sostenibilitàCourmayeur presenta Welcome Winter 23: il kickoff dell’inverno con Sky TG24 e la cantante AnnalisaDAZN e Cronache di spogliatoio insieme per una contaminazione editoriale che porta i tifosi nel salotto social dei MondialiTER –Tavolo Editori Radio apre le adesioni per le rilevazioni degli ascolti radiofonici in Italia per il 2023. Domande entro il 16 dicembreI migliori wedding planner italiani e internazionali ospiti di Byblos Art Hotel Villa Amistà per un evento organizzato dal team del cinque stelle lusso e PalazzoEventiContinua il successo di ascolti della FIFA World Cup 2022. Brasile-Serbia tocca il 30% di share. La platea tv registra un +10% rispetto alla settimana precedente durante l'on air delle partite. Boom di traffico digital su RaiPlay
Video

Costa Crociere, partner di Eurovision, presenta “Eliovision”, il festival “parallelo” di Elio e Le Storie Tese, presentato da Rovazzi, in 10 spot firmati DUDE e pianificati da Mindshare Italia

“Per la prima volta in Italia gli spot televisivi tabellari sono stati utilizzati in un modo sorprendente: ogni spazio racconta un nuovo episodio" ha dichiarato Roberto Binaghi, CEO dell'agenzia Media. Si tratta di un'operazione composta da dieci filmati della durata di 30” ciascuno, che vivranno anche massicciamente con contenuti social, i quali vedono i protagonisti impegnati in varie location di Costa Toscana, a reinterpretare il loro grande classico “La Terra dei Cachi” in versioni differenti, ispirate a diversi paesi europei. Dal metal scandinavo al rap francese, dal brit-pop alla techno berlinese, gli Elii ci porteranno in viaggio per tutta Europa attraverso costumi, scenografie e performance sempre diverse e sempre ricche dell’ironia, che li hanno resi uno dei gruppi più amati d’Italia.

Dopo il successo al Festival di Sanremo, Costa Crociere torna nel mondo della musica, debuttando a Eurovision Song Contest con una grande novità:Eliovision”, il primo festival in collegamento da acque internazionali, ospitato a bordo della nuova nave Costa Toscana.

Un’operazione nata dalla sinergia con Dude, a cui si deve l’idea creativa e la realizzazione, e con Mindshare Italia, che ha curato la parte media, riscrivendo le regole della pianificazione pubblicitaria e giocando un ruolo centrale nell’attivazione.

Tutto è iniziato qualche settimana fa sui social, quando Elio e le Storie Tese hanno annunciato, in maniera provocatoria, che oggi basta “un po’ di eyeliner e una chioma folta” per suonare all’Eurovision. Ma un gruppo veramente internazionale e visionario come loro ha pensato di fare di meglio: organizzare un proprio festival musicale, l’Eliovision, e lanciare un appello sui social a tutto il loro pubblico per aiutarli a trovare una location giusta e internazionale per l’evento.

A rispondere, subito ripreso sui canali social della compagnia, è un frequentatore ormai assiduo, dopo l’esperienza Sanremese, di Costa Toscana, Fabio Rovazzi, che in una telefonata propone ad Elio la nuova nave della flotta con le sue location suggestive e la sua multi-culturalità come posto ideale per ospitare l’evento.

Prende così vita Eliovision, che va in onda il 10, il 12 e il 14 maggio su Rai1, all’interno dei break pubblicitari di Eurovision, rubando la scena al festival principale come una vera e propria interferenza.

Dieci spot televisivi della durata di 30” ciascuno, presentati da Fabio Rovazzi e con Elio e Le Storie Tese in veste di protagonisti e mattatori assoluti, impegnati, in varie location di Costa Toscana, a reinterpretare il loro grande classico “La Terra dei Cachi” in versioni differenti, ispirate a diversi paesi europei. Dal metal scandinavo al rap francese, dal brit-pop alla techno berlinese, gli Elii ci porteranno in viaggio per tutta Europa attraverso costumi, scenografie e performance sempre diverse e sempre ricche dell’ironia, che li hanno resi uno dei gruppi più amati d’Italia.

Costa Crociere prosegue sulla rotta dell’innovazione, con un’altra iniziativa davvero unica, che presenta alcuni elementi di continuità rispetto a quella realizzata a Sanremo. Abbiamo scelto nuovamente un evento musicale di grande impatto mediatico, come Eurovision Song Contest, focalizzandoci sempre sulla nostra nave ammiraglia. Questa volta Costa Toscana ospita l’Eliovision, il festival internazionale “alternativo” di Elio e le Storie Tese, presentato da Fabio Rovazzi, che permetterà di far scoprire la nostra nave in una maniera inaspettata e divertente. Inoltre, specialmente in questa edizione, c’è un’ulteriore affinità che lega Costa ad Eurovision, dal momento che le nostre crociere, per loro natura, uniscono via mare diversi paesi e diverse culture, portando un messaggio e un esempio di unione e multiculturalita’” - ha dichiarato Francesco Muglia, Vice President Global Marketing di Costa Crociere.

Eliovision può contare su un’attivazione media fortemente radicata su diversi canali. Infatti, a ulteriore supporto dell’operazione, una campagna stampa e Out Of Home ha portato la locandina di Eliovision a Torino e Milano, con una presenza esclusiva nella stazione della metropolitana di Cadorna.

In sinergia con DUDE, ha lavorato il team di Hello, partner di comunicazione social di Costa, che ha curato la strategia e il piano di amplificazione social della campagna. Hello ha realizzato contenuti originali con i protagonisti della campagna, supportando il progetto sui canali su cui è presente la compagnia, con un focus particolare su TikTok, interpretando le specificità narrative della piattaforma. Come parte della strategia di Digital PR, sono stati anche inviati una serie di influencer kit creati per l'occasione, uno per ogni serata, ispirati alle performance della band.

Ci sono molte cose che rendono Eliovision un progetto unico. L’aver trasformato dieci spot da 30 secondi in una vera e propria piattaforma di branded entertainment. Un talent a cui abbiamo dato carta bianca sul versante artistico e che ha creato delle performance memorabili e istantaneamente virali. Un cliente coraggioso e determinato a diventare rapidamente un benchmark nella propria categoria e in assoluto. Se, come si dice da anni, Sanremo e Eurovision sono un po’ i nostri Superbowl, ci piace pensare che questa operazione non abbia nulla da invidiare alle case che arrivano ogni anno da oltreoceano” – ha dichiarato Livio Basoli, Chief Creative Officer & Partner DUDE.

Per la prima volta in Italia gli spot televisivi tabellari sono stati utilizzati in un modo sorprendente: ogni spazio racconta un nuovo episodio, a partire dal primo passaggio che simula una vera e propria incursione nel contesto del festival “ufficiale”. Dunque, la pianificazione conferisce alla più classica forma di pubblicità un ruolo davvero innovativo e consente di costruire uno storytelling sequenziale” - ha dichiarato Roberto Binaghi, CEO di Mindshare Italia.