News

[mizionewsletter] Chi è il miglior creativo italiano di sempre?

Nella sua newsletter che pubblichiamo su ADVexpress, Mizio Ratti, Founder di Enfants Terribles e della digital agency Hallelujah, celebra il Bruno Bertelli, Global CCO Publicis WW, al primo posto nel World Creative Rankings di The Drum,come direttore creativo più premiato al mondo, ma questo è solo l'ultimo dei riconoscimenti della sua carriera, che conta, tra l'altro, circa 80 Cannes Lions.

Probabilmente il 72% dei creativi italiani alla domanda “chi è il miglior creativo italiano di sempre?” risponderebbe “io!”

Dopodiché, più per falsa modestia che per autentica consapevolezza, ogni creativo contemporaneo citerebbe uno dei grandi nomi del passato, tipo Armando Testa, Emanuele Pirella, Pasquale Barbella…

Il fatto è che noi italiani guardiamo più al passato che al presente ed è più facile ammettere che qualcuno più bravo di noi abbia lavorato in un periodo lontano dal nostro. Eppure le evidenze che ci riportano al presente ci sono tutte: il miglior creativo italiano di sempre lavora adesso. E lavora proprio in Italia.

 

 
 

Voglio reincarnarmi in Bruno Bertelli

Come il 72%. dei miei colleghi non invidio nessun altro creativo pubblicitario italiano. Nessuno tranne uno: Bruno Bertelli.

Se dovessi rinascere, accetterei qualsiasi compromesso pur di ripercorrere la sua incredibile carriera. Sarei disposto ad accettare anche la sua calvizie.

Bruno Bertelli - Global CCO @Publicis WW

 

Bruno Bertelli - Global CCO @Publicis WW

Bruno Bertelli si è appena aggiudicato il primo posto nel World Creative Rankings di The Drume cioè nell'ultimo anno è stato il direttore creativo più premiato al mondo, ma questo è solo l'ultimo dei riconoscimenti della sua incredibile carriera.

Iniziamo a dire che ha trasformato Publicis Italia, un'agenzia che prima di lui era un carrozzone pesante e mangia direttori creativi, in uno degli hotspot creativi più brillanti al mondo.

Oggi è Global Chief Creative Officer di Publicis Worldwide, carica che nessun altro creativo italiano prima di lui ha mai raggiunto, più un paio di altre cose tra cui CEO di Publicis Italia. E, particolare che non guasta, ha vinto circa 80 Cannes Lions.

Bruno Bertelli è nato a Verona, ma si è laureato in Semiotica a New York, dove ha iniziato a lavorare come copywriter. I primi successi sono arrivati in Italia, alla JWT, dove ha firmato come Executive Creative Directors i primi lavori per Heineken Italia.

Parlando di Bruno Bertelli, sarebbe ingiusto non citare Cristiana Boccassini, l'art director con cui ha condiviso tutta la sua carriera. Come in tutte le coppie creative di altissimo profilo, vedi ad esempio Maurizio D'Adda e Gianpietro Vigorelli, è difficile distinguere il successo dell'uno da quello dell'altra.

 

Cristiana Boccassini - Chief Creative Officer Publicis Italia

Cristiana Boccassini - Chief Creative Officer Publicis Italia

 
 
Bertelli periodo JWT
 
Heineken Auditorium è sicuramente il suo grande sliding door. Grazie alla dozzina di Cannes Lions che ha vinto con quel progetto, ha conquistato la ribalta mondiale. In quel lontano 2010 scrissi un post entusiasta su di lui, affermando che la creatività italiana non era volata così in alto dai tempi di The Sculptor (se volete rileggere quel post potete farlo qui, mentre se volete vedere il bel film The Sculptor di Euro RSCG eccolo qui).
 

Heineken Italy. Case Study - Champions League Match vs Classical Concert

Heineken Italy. Case Study - Champions League Match vs Classical ConcerT

 

Del periodo JWT anche altre due stampe pluripremiate, Fitosonno e MUF, ideate a quattro mani con Paolo CesanoFlavio Mainoli e l'immancabile Cristiana Boccassini.

Line: "You can't eliminate your problems but you can sleep well with them".

Line: "You can't eliminate your problems but you can sleep well with them".

 

 

Line: "Comics are art. Just funnier".

Line: "Comics are art. Just funnier".

 

Bertelli periodo Publicis.

Nel 2011 Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini entrano in Publicis ItaliaHeineken Italia li segue. Nel giro di pochi anni Publicis diventa hub mondiale di Heineken e Bertelli Boccassini trasformano una delle agenzie meno creative del nostro paese in una delle più creative al mondo.

Impossibile anche solo citare tutte le campagne di cui Bertelli, in questi dieci anni, ha firmato la direzione creativa, ne ho selezionate giusto quattro (più una) per darti un'idea dell'altissimo livello di cui stiamo parlando. Sono i quattro lavori che, oltre ad Auditorium, hanno vinto almeno un Gold Cannes Lions.

                          

Be A Follower - DIESEL SS19

Be A Follower - DIESEL SS19
 
 

 

 

Heineken presents - Jackie Stewart in: When You Drive, Never Drink.

Heineken presents - Jackie Stewart in: When You Drive, Never DrinK

 

DEISEL - Go With The Fake

DEISEL - Go With The Fake

 

 

Heineken "The Candidate" (Publicis Italy)

Heineken "The Candidate" (Publicis Italy)

 
 
 
                            Il Più una è il film Francesca per Diesel, il progetto di Publicis che si è appena aggiudicato 3 The Andy’s
 

Diesel - Francesca

Diesel - Francesca

 

Fresh Stuff.

Passiamo all'attualità: chiudiamo questa prima mizionewsletter monografica con i lavori di rilievo usciti nelle scorse settimane.

Il più interessante è senz'altro The Ultimate Safety Test di Volvo. Agenzia Grey London, regia di Ivan Zachairas. Lo puoi vedere anche sui canali televisivi italiani in questi giorni.

 

The Ultimate Safety Test

The Ultimate Safety Test

 

La sostenibilità è il tema che stanno cavalcando tutti i brand automobilistici oggi. Da segnalare anche questo film di Mercedes Benz, agenzia Publicis Emil, regia di Nicolai Fuglsig.

 

Sustainability Initiatives from Mercedes-Benz

Sustainability Initiatives from Mercedes-Ben

 

Dalla solita Droga5 di New York, il film It’s what we’d want if we were pets di Petco. Regia Harold Einstein.

 

It’s What We’d Want if We Were Pets | A New Approach to Whole Health | Petco

It’s What We’d Want if We Were Pets | A New Approach to Whole Health | Petco

 

 

Bellissimo il progetto di Ogilvy Polonia per LegoGreen Instructions.

 

Lego / Green Instructions

Lego / Green Instructions

 
 
Gli NFTNon Fungible Token, sono di grande tendenza, così Mc Donald’s France gli dedica un progetto.

 

 


 

Carebonara è un corto italiano ideato da Alkemy per Barilla in occasione del Carbonara Day. Una produzione importante, con protagonista Claudio Santamaria e diretto dal pluripremiato regista belga Xavier Mairesse.

 

CareBonara | The Origins of Carbonara — A short film by Barilla

CareBonara | The Origins of Carbonara — A short film by Barilla

 

 

Chiudo con un altro progetto Barilla di Publicis Italia, guarda caso firmato da Cristiana Boccassini e Bruno Bertelli. Il film, in onda in 40 paesi, porta il titolo di A sign of Love e rappresenta il nuovo posizionamento globale di Barilla. Quella sotto è la versione 90 secondi internazionale, con la musica della Vita è Bella, mentre in onda in Italia la colonna sonora è quella di Vangelis degli spot Barilla degli anni ‘80.

 

Barilla | A Sign of Love | 90”

Barilla | A Sign of Love | 90”

 

 

 

mizioblog - Pubblicità e cazzeggio dal 2006

Mizio Ratti è stato il primo creativo italiano ad aprire un blog. Founder di Enfants Terribles e della digital agency Hallelujah. Ha lavorato per più di 100 brand e ha vinto più di 50 pitch creativi.