Aziende

Partnership tra Bialetti Industrie e Legambiente

La partnership tra il gruppo industriale e l'associazione ambientalista prevede la realizzazione di una serie di inizative a tutela del patrimonio culturale italiano meno conosciuto, che si declineranno nei tre anni a venire.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’undicesima edizione della campagna nazionale “Salvalarte” promossa da Legambiente a tutela del patrimonio culturale italiano meno conosciuto, è stata ufficializzata la partnership tra l’ associazione ambientalista e Bialetti Industrie, gruppo industriale che incarna nel mondo l’eccellenza del Made in Italy, operando con successo nel mercato dei casalinghi e dei piccoli elettrodomestici con i prestigiosi marchi Bialetti, Rondine, Girmi e Aeternum.

Il sostegno alla campagna “Salvalarte” costituisce una delle iniziative concrete all’interno di un più articolato progetto triennale di partnership tra Legambiente e Bialetti Industrie che ha come slogan “Più valore alla vita quotidiana” e che ha avuto il suo battesimo operativo con lo sviluppo della linea di pentolame antiaderente e accessori da cucina GreenPlanet, caratterizzata dall’utilizzo del bambù in luogo del legname ottenuto dal taglio di foreste, dalla presenza del 50% di alluminio riciclato nella composizione del corpo del pentolame e dal 100% di carta riciclata per gli imballi.

Nata dalla condivisione di valori quali l’assoluta centralità della risorsa umana, il radicamento sul territorio con la valorizzazione delle relative specificità e il rispetto esteso per l’ambiente, la collaborazione con Legambiente rappresenta per Bialetti Industrie una tappa importante in un percorso intrapreso da anni con l’obiettivo di essere pienamente aderente a una dimensione sempre più etica e sociale della responsabilità d’impresa.

Per Bialetti Industrie, infatti, è nelle persone che compongono l'azienda che risiede il principale investimento della stessa. Il radicamento sul territorio porta poi alla “qualità” e al "valore", riuscendo a conservare e, anzi, a esaltare la tradizione, intesa come patrimonio di esperienze e di valori specifici, facendola avanzare di pari passo con l’innovazione, al fine di coniugare il contesto sociale e culturale con quello economico e commerciale.

La coerenza e la concretezza dell’impegno etico e sociale assunto da Bialetti Industrie hanno ottenuto un’autorevole ratifica con il recente rilascio della Certificazione Etica secondo lo standard internazionale SA8000. 

“Con quest’edizione di Salvalarte prende il via anche la partnership tra Legambiente e Bialetti Industrie, che diventando parte attiva della campagna per i beni culturali estende il proprio intervento al territorio. E’ un incontro in nome della qualità con un’azienda simbolo del Made in Italy nel mondo, per dare sempre più valore alla cultura e all’ambiente” ha dichiarato Francesco Ferrante, direttore generale di Legambiente.

“Bialetti Industrie è da sempre fortemente collegata al territorio nel quale ha sviluppato le sue produzioni e attività economiche. Questo significa aver agito consapevolmente nell’ambito e nel rispetto di tradizioni e culture locali, dalle quali abbiamo anche attinto ispirazioni e genialità,” ha affermato Alberto Piantoni, amministratore delegato e vicepresidente Bialetti Industrie (nella foto).

piantoni.JPG
 
“Partecipare a Salvalarte a fianco di Legambiente costituisce, perciò, una valida opportunità per agire concretamente nei confronti del territorio nel quale da anni operiamo e che ha saputo offrirci inesauribili e qualificate risorse. Inoltre, Salvalarte rientra tra le attività che abbiamo pianificato con Legambiente. Crediamo che questa partnership ci consentirà di lavorare con sempre maggior impegno in favore della nostra responsabilità aziendale, migliorando di conseguenza tutte le nostre performance in termini di etica ed ecosostenibilità, soprattutto quelle legate al rapporto con la comunità che ci è più vicina, senza dimenticare, peraltro, il nostro vasto pubblico che ha ormai raggiunto dimensioni sopranazionali”.