Location

Brussels House festeggia il primo anno a Milano con 1.000 visitatori da tutto il mondo, 77 espositori tra aziende e artisti di Bruxelles per un totale di oltre 220 oggetti esposti

Enclave della capitale belga aperta per promuovere l’economia, il turismo, la creatività e la cultura della Regione, dopo un anno di attività ha già ospitato diversi appuntamenti aperti al pubblico.

1.000 visitatori da tutto il mondo, 77 espositori tra aziende e artisti di Bruxelles per un totale di oltre 220 oggetti esposti tra pezzi di design, opere d’arte, prototipi e commodities: la Brussels House di Milano soffia sulla sua prima candelina.  Enclave di Bruxelles a Milano, la Brussels House nasce per promuovere l’economia, il turismo, la creatività e la cultura della Regione di Bruxelles-Capitale e ospita al suo interno la rappresentanza economica e commerciale presso l’Ambasciata del Belgio.

120 m2 dedicati al know-how e allo stile brussellese, dalle biciclette alle birre, dalle decorazioni per la casa ai prodotti gastronomici, esposti in una vera e propria casa con ampie vetrine affacciate sul Bosco Verticale e sulla Biblioteca degli Alberi Milanese, nel cuore della capitale economica d’Italia, ottavo mercato per importanza a livello di import/export per Bruxelles. Guglielmo Pisana, Consigliere economico e commerciale della Regione di Bruxelles a Milano dichiara: “Le aziende italiane amano venire alla Brussels House. Gli oggetti “Made in Brussels” esposti nello spazio creano una sensazione di calore e di appartenenza, come se i visitatori fossero già un po' a casa loro. Una sensazione rafforzata dal supporto su misura che ci impegniamo a fornire. L’architettura di questo spazio riflette l’immagine delle nostre istituzioni: dinamiche e innovative. Con la Brussels House usciamo dai canoni tradizionali proponendo un approccio diverso all’economia, intrinsecamente legato alla cultura e al turismo, punti di forza dell'Italia”.  Un modello di successo, a cui ha fatto seguito anche l’apertura di una seconda Brussels House, a Barcellona.

Disporre di uno spazio in grado di accogliere un gran numero di ospiti rende possibile anche l'organizzazione di presentazioni ed eventi di networking. Dopo un anno di attività, la Brussels House ha già ospitato diversi appuntamenti aperti al pubblico, come le esposizioni dedicate ai designers belgi durante la Milano Design Week, o a stakeholders specializzati, come la conferenza per le gallerie d’arte nell’ambito della fiera MiArt e i laboratori di cioccolato e showcooking per promuovere una delle grandi tradizioni di Bruxelles presso i giornalisti del settore agroalimentare e turistico. 

La Brussels House Milan, nell'elegante discrezione delle sue tende colorate realizzate da Maak & Transmettre direttamente da Bruxelles è anche dealmaker.  Come sottolinea Pisana: “Da quando c’è stata l’inaugurazione, la Brussels House è diventata un punto di riferimento per le imprese brussellesi che desiderano esplorare il mercato italiano. Sono infatti più di 20 gli eventi B2B organizzati negli ultimi mesi, a cui si affiancano oltre 100 visite individuali di aziende, a fronte di 50 nel 2022”.  Sureal è una delle società che ha conosciuto un grande successo sul mercato italiano: specializzata nella consulenza finalizzata a rendere più sostenibili gli edifici, ha sede a Bruxelles e da qualche mese, sull’onda dell’ottimo riscontro ottenuto, ha aperto un ufficio a Milano. 

Anche la sede dell’ufficio turistico visit.brussels si trova nella Brussels House Milan: la collaborazione con hub.brussels permette una promozione internazionale di Bruxelles ancora più forte, coordinata e più coerente. Ursula Jone Gandini, Direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles visit.brussels, afferma: “Le nostre identità sono complementari. È quindi sensato promuovere Bruxelles presso i targets turistici utilizzando gli stessi argomenti, il che aumenta l'impatto della nostra capitale. Unire le nostre competenze ha senso e apre le porte a opportunità inaspettate”.