Evento b2c

Interni ai saloni del mobile di Colonia e Parigi

Dopo la partecipazione alla Fiera del Mobile di Colonia, la rivista Mondadori rinnova il legame con la kermesse fieristica parigina attraverso la realizzazione di cinque importanti installazioni realizzate con progettisti ed aziende di fama internazionale.
Un gennaio ricco di attività internazionali per Interni, la rivista Mondadori dedicata beirat_bojardi_portrait.jpgall’arredamento e diretta da Gilda Bojardi (nella foto).

Dopo la partecipazione alla Fiera del Mobile di Colonia, dove il periodico era presente con uno stand e un’installazione realizzata dal giovane designer Diego Grandi, Interni è  presente con uno stand anche al Salon du Meuble attualmente in corso a Parigi.
La Fiera del Mobile di Parigi si è rinnovata completamente a partire da quest’anno ribadendo il legame forte con la più importante rivista del design italiano.
Un legame che in maniera visibile si manifesta all’interno della kermesse fieristica attraverso la realizzazione di cinque importanti installazioni realizzate con progettisti ed aziende di fama internazionale.

Dallo stand di Interni, costituito dalla medesima installazione di Colonia, si passa alla “Maison eclectique” di Carlo Colombo, alla “ Bourgeoisie boheme?” di Paola Navone, alla “SiMaison a Paris” di Simone Micheli fino alla White Room di Mario Nanni.

Un circuito virtuoso di comunicazione che include rivista, fiera, progettisti e aziende, e che si trasferisce poi nella città, dove gli eventi organizzati per il Fuorisalone parigino sono segnalati all’interno della Guida "Paris Salon Off " che, distribuita in 50.000 copie, rappresenta anche nella Ville Lumiere lo strumento di orientamento ed informazione per la tribù del design gravitante attorno alle più importanti manifestazioni fieristiche del mondo (Milano, Parigi, New York e Valencia), che ritrova puntualmente Interni ed i suoi segnali ad indicare gli eventi ed i luoghi in cui il design si manifesta.

Interni è presente in edicola dalla fine di dicembre con il numero doppio gennaio-febbraio 2007, e propone in allegato la Guida Index che, con i suoi 8.000 nominativi, rappresenta la più articolata ed estesa guida agli indirizzi del design italiano.