Congresso - convegno

ESCAPE24-PSE24, in Toscana lo stato dell’arte su Intelligenza Artificiale, nuove tecnologie e neutralità carbonica

940 i delegati provenienti da tutto il mondo. Il simposio si tiene al Palazzo dei Congressi di Firenze fino a domani giovedi 6 giugno.

Firenze sempre più capitale dei grandi congressi scientifici su scala internazionale. Lo dimostra il simposio ESCAPE 34/PSE24 che si svolge fino a domani al Palazzo dei Congressi e che riunisce istituzioni, imprese, esperti di fama mondiale insieme a tanti giovani ricercatori in un confronto vivo e stimolante su temi di grande attualità nel campo dell’ingegneria chimica quali la digitalizzazione, l’IA, il machine learning e le loro applicazioni in tutti i processi che mirano al raggiungimento della neutralità carbonica: dalle tecnologie (Cattura C02, produzione biocarburanti, idrogeno, ecc.) ai processi e alle strutture (bioraffinerie, produzione di energia, hydrogen valleys, waste to chemical, ecc.)

940 i delegati provenienti da tutto il mondo, con prevalenza di partecipanti in arrivo dai vari paesi europei (54%), dal continente asiatico /25%), Stati Uniti (9%) e Sud America (8%).

Domani (giovedì) a partire dalle ore 14.30 si terrà il workshop “Sfide e opportunità delle nuove tecnologie” che vedrà la partecipazione del presidente AIDIC (Associazione Italiana di Ingegneria Chimica) Giuseppe Ricci con a fianco  personalità istituzionali del settore che porteranno il loro contributo come la Prof.ssa Chiara Galletti dell’Università di Pisa che parlerà di “Come affrontare le sfide degli sviluppi tecnologici nelle nostre università” e l’Ing. Piero Chériè di ENI  che affronterà il tema de “La trasformazione del sito di Livorno in bioraffineria”. Atteso per un saluto di benvenuto anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani.