Congresso - convegno

Sport & Business summit 2019. Accountability, efficienza e coinvolgimento sono gli asset dei grandi eventi sportivi. In crescita esports, sport femminili e CSR partnership per le sponsorizzazioni

Ieri, 4 novembre, a Milano, l'evento organizzato da 24ORE Business School in collaborazione con Il Sole 24 Ore, che ha puntato i fari sui grandi eventi sportivi, sul ruolo dell’Italia nel panorama degli eventi sportivi internazionali, sulla necessità di coinvolgere i cittadini/turisti nel ruolo di fan come valore aggiunto per il successo dell’evento e sull'importanza dei broadcaster nel racconto dei Giochi Olimpici.

Dai Campionati del mondo di sci alpino (Cortina 8-21 febbraio 2021), ai Giochi olimpici invernali (Cortina-Milano 2026), dal ruolo dello sport nei progetti di riqualificazione urbana, al coinvolgimento dei fan come valore aggiunto per il successo dell’evento. Sono stati tanti gli argomenti trattati al 'Sport & Business summit' organizzato da 24ORE Business School in collaborazione con Il Sole 24 Ore, a Milano lunedì 4 novembre nella sede della testata.

L’apertura dei lavori è stata affidata al giornalista Marco Bellinazzo che ha introdotto la ricerca, 'Sports Market overview: new trends' a cura di Marco Nazzari, managing director Europe & Middle East Nielsen Sports.

Dalla presentazione Nielsen emerge che la competizione commerciale nei grandi eventi sportivi si sta intensificando alla ricerca dell'attenzione e della capacità di spesa del fan. L’industria dell’entertainment continuerà a crescere, ma a ritmi decrescenti e diversi nei vari vertical, e il fan del futuro sarà aperto al cambiamento, con ampie possibilità di scelta, e diventerà lui stesso generatore di contenuti. Perciò i grandi eventi si troveranno a fronteggiare due sfide: la crescente attenzione, e richiesta di trasparenza, verso l’impiego di fondi pubblici e il rispetto dei criteri di sostenibilità economica ed ambientale con al centro 3 parole chiave: accountability, efficienza e coinvolgimento

Punto di forza della partecipazione live è l'esperienza di socializzazione, l’essere parte della folla, con occasioni di intrattenimento per il pre e il post-game per incoraggiare i fan a trascorrere più tempo nella venue. L'evoluzione tecnologica con i pagamenti cashless, app mobile, maggiore velocità e volumi di transazioni diventare un fattore importante per fornire esperienze più personalizzate. Per quanto riguarda le sponsorizzazioni, l’industria del marketing cresce del 5,7% l’anno, ma i budget vengono gestiti con sempre maggiore scrupolosità con i top deal più ricchi e lunghi, i minori più numerosi e brevi e quelli intermedi sempre più rari. Un trend interessante è la ricerca di ambiti emergenti, uncluttered e cost-effective come gli esports (in crescita con 100 mln di dollari), gli sport femminili e le CSR partnership. Infine nuove forme contrattuali con performance variabili si stanno affermando, tra cui le sponsorizzazioni basate su incentivi, gli impegni di marketing e gli accordi di licenza.

In seguito si è tenuto un focus sui grandi eventi sportivi. Al centro il ruolo dell’Italia nel panorama degli eventi sportivi internazionali, il coinvolgimento dei cittadini/turisti nel ruolo di fan come valore aggiunto per il successo dell’evento, il ruolo del broadcaster nel racconto dei Giochi olimpici con gli interventi di Alessandro Araimo (Amministratore delegato Discovery Italia), Diana Bianchedi (Coordinatrice dossier di candidatura Milano Cortina 2026 Coni), Thierry Borra (Founder & Ceo Sport Matters Consulting, Ioc Advisor) e Valerio Giacobbi (Amministratore delegato Cortina 2021).

L'obiettivo rimane reclutare la prossima generazione di consumatori nel mondo della comunicazione sportiva e il trend principale è la creazione di una copertura totale dell'evento attraverso modalità di fruzione innovative, coinvolgenti e iper-connesse. I media tradizionali non bastano più, adesso c'è una nuova dimensione mediatica che predilige l'uso del digital, con canali non convenzionali che parlano alle nuove generazioni. Milano-Cortina 2026 è la sfida più attesa dall'Italia e vede un'ampia partecipazione dagli enti della montagna in quanto occasione di rinascita e investimenti. Quasi al termine gli interventi strutturali nel segno della sostenibilità per trovare un equilibrio tra natura, sport, divertimento e comunità, soprattutto con lavori sulle piste e impianti potenziati. 

A margine della conferenza, ADVexpress ha fatto il punto sulle sponsorship di Cortina 2021 insieme a Valerio Giacobbi, Amministratore delegato dei Campionati mondiali di sci alpino. La raccolta ha avuto una crescita positiva, iniziata due anni e mezzo fa, con il coinvolgimento di partner italiani come Enel, Audi e Pirelli, mentre tra gli investitori internazionali spicca Longines. Hanno aderito anche piccoli sponsor locali, con una ricaduta generale ottima sulle infrastrutture e sulla comunità, grazie anche ai budget di grandi investitori sul territorio. Tra i media partner dell'evento La Gazzetta dello Sport, Il Corriere della Sera, La Stampa e Rai

Alle 15.50 è stata la volta delle tecnologie a servizio della digital transformation con il focus su 'Smart Arena e Fan Engagement' a cura di Alessandro Ercoli (HPE Aruba System Engineer Manager).

La tavola rotonda 'Sport Arenas & Real estate' ha portato alla luce l’incidenza delle infrastrutture sportive sugli aspetti urbanistici, la progettazione, facility management, e gestione dei rapporti con gli stakeholder, la sostenibilità dei progetti e le ricadute sul territorio. A questa sessione hanno partecipato Giuseppe Barone (Consigliere delegato ACF Fiorentina), Angelo Giannuzzi (Project development officer del Fulham football club), Giuseppe Rizzello (Project manager Italy Asm Global) e Paolo Scaroni (Presidente Ac Milan).

Subito dopo, Michele Uva (Vice presidente Uefa) ha introdotto 'Challenges for european football in a changing media landscape' con l’intervento di Guy-Laurent Epstein (Direttore marketing Uefa). Le strategie per la profilazione dei fan e l’engagement nelle varie discipline sportive sono state al centro dell'intervento 'From big data to quality data' a cura di Fabio Lalli (Ceo di Iquii).

La giornata si è conclusa con la tavola rotonda, moderata dal giornalista di Radio 24 Giovanni Capuano, 'Sports & New Consumption trends' durante la quale hanno discusso Andrea Cimbrico (Responsabile area comunicazione FIR), Luigi De Siervo (Amministratore delegato Lega Serie A), Giuliano Giorgetti (Senior content & digital advisor Fifa), Ludovica Mantovani (Presidente divisione calcio femminile Figc) e Marzio Perrelli (Executive Vice President Sport Sky Italia).

Claudia Barbieri