Evento culturale

Il 16° Festival Internazionale 'Musica Cinema' fa tappa a Gavi. Il 29 ottobre serata di premiazione

Durante la serata saranno premiati i compositori di musiche per il cinema più apprezzati, giudicati dalla autorevole giuria. I tre brani vincitori saranno eseguiti dal vivo dall’Orchestra Classica di Alessandria.

Il Consorzio della Tutela del Gavi presenta l’ultimo tappa del 16° Festival Internazionale A. F. Lavagnino 'Musica Cinema' – organizzato dall’Orchestra Classica di Alessandria.

The Round Table è responsabile degli aspetti di comunicazione del Consorzio per la Tutela del Gavi, così come per la serata di sabato 29 ottobre della quale è promotrice insieme al Consorzio stesso, oltre che all'organizzazione del Festival Lavagnino.

La serata è dedicata ad Angelo Francesco Lavagnino, famoso compositore di colonne sonore per il cinema che ha collaborato anche con Orson Welles. Nativo di Genova, gaviese di adozione, Lavagnino coltivò numerose passioni tra cui la scrittura, la fotografia e i viaggi, legandosi profondamente alla amata Gavi.

Durante la serata saranno premiati i compositori di musiche per il cinema più apprezzati, giudicati dalla autorevole giuria composta da Franco Piersanti - compositore, 3 David di Donatello, Premio Nino Rota; Alberto Barbera, direttore della Mostra del cinema di Venezia; Luigi Giachino Compositore, docente di composizione presso il Conservatorio 'N. Paganini' di Genova; Paolo Paltrinieri, responsabile produzioni musicali RTI-Mediaset; Federico Savina, docente di tecnica del suono presso il Centro Sperimentale di Cinematografia in Roma; Fabio Frizzi, compositore di colonne sonore; Angela Colombo, pianista, direttore del Conservatorio 'A. Vivaldi' di Alessandria; Luciano Girardengo, violoncellista  e direttore artistico del concorso. 

I tre brani vincitori saranno eseguiti dal vivo dall’Orchestra Classica di Alessandria.
Novità di questa edizione è la presenza di una Giuria Territoriale, composta da rappresentanti di Associazioni tra cui il Consorzio stesso e dal Comune, che offrirà un riconoscimento al compositore più votato.

La serata sarà anche l’occasione per il Consorzio di presentare in anteprima i tre video realizzati da Patrizio Roversi di Turisti per Caso – Italia Slow Tour in occasione della manifestazione 'Di Gavi in Gavi' 2016: Gavi, la sua storia, il suo vino e la gastronomia sono raccontati al grande pubblico con la consueta verve di Roversi. Gli abitanti di Gavi, le pro loco e i partecipanti all’evento di agosto si scopriranno 'attori per caso' delle videoproduzioni che verranno inserite nel circuito italiano e internazionale (con i sottotitoli in inglese) di Italia Slow Tour.

Questa decima edizione intende premiare il rapporto tra musica e cinema, senza dimenticare il legame con il territorio, fondamento della vita e dell’opera del Maestro Lavagnino. 

“La stretta connessione con il territorio da cui nasce è anche alla base del successo del Gavi DOCG - sottolinea Maurizio Montobbio, presidente del Consorzio Tutela del Gavi -. Per me il vino è figlio del lavoro e della passione dell’uomo. Da viticoltore amo tutto ciò che è buono, che è bello e che riesce a creare e trasmettere emozioni. Il vino di qualità è un’opera d'arte, come lo sono la musica e il cinema, alla continua ricerca dell’armonia perfetta tra gradazioni, accordi e note. 
Mi piace ricordare Ennio Morricone quando afferma che la musica nei film deve saper comunicare quelle atmosfere e quelle emozioni che né le parole né le immagini riescono a restituire. Il vino riesce a comunicare il proprio territorio e la propria storia insieme alla passione e alla dedizione di chi lo crea".