Evento pubblico

Alla Stazione Leopolda di Firenze al via BTO 2023: un viaggio tra intelligenza artificiale e umana, alla ricerca della centralità delle persone nel turismo

Il 22 e 23 novembre, oltre 100 panel tra dibattiti, ricerche e numerosi ospiti per un “viaggio” che vuole superare la contrapposizione tra i due elementi e faccia comprendere come l’AI cambierà l’esperienza dei turisti e l’organizzazione dei servizi per gli operatori, ma il fattore umano sarà sempre al centro.

SAPIENS meet AI è il tema della quindicesima edizione di BTO – Be Travel Onlife, e svela subito il suo obiettivo: sarà la ricerca della centralità dell’elemento umano nel complesso rapporto con l’intelligenza artificiale a guidare la manifestazione di riferimento in Italia dedicata al connubio tra innovazione e turismo. Si terrà alla Stazione Leopolda di Firenze il 22 e 23 novembre. Oltre 100 eventi con alcuni tra i maggiori esperti del settore tra approfondimenti, seminari, workshop, contaminazioni e speech futuristici per conoscere le nuove tendenze tecnologiche applicate al travel, declinate nei 4 topic di BTO: Destination, Digital Strategy, Food &Wine Tourism e Hospitality.
BTO – Be Travel Onlife è un evento di Regione Toscana e Camera di Commercio di Firenze, da sempre attente alla competitività del turismo connesso alla sfida dell’innovazione digitale. L’organizzazione è affidata a Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze e Fondazione Sistema Toscana.

Nei nuovi scenari delineati dai potenti software di Intelligenza Artificiale, AI generativa e da Chat GPT, in particolare, stiamo vivendo una profonda rivoluzione dai forti risvolti organizzativi, economici, sociali ed etici. A differenza del dibattito attuale, principalmente polarizzato sul conflitto tra intelligenza artificiale e umana, si è immaginato BTO come un viaggio che superi la contrapposizione tra i due elementi e faccia capire come l’AI cambierà l’esperienza di viaggio e l’organizzazione dei sevizi turistici in uno scenario che vede sempre centrale il fattore umano, Sapiens, appunto. Anche le statistiche uscite nell’ultimo periodo sui trend portano a questa direzione: le chatbots basate su AI hanno gestito le richieste dei clienti il 50% più velocemente rispetto agli operatori umani; l’intelligenza artificiale è stata in grado di rilevare il sentiment nelle recensioni degli hotel con un tasso di precisione del 95%; l'85% dei turisti ha provato e apprezzato le cucine e i ristoranti consigliate dall'intelligenza artificiale; l'analisi predittiva è stata in grado di prevedere la domanda di crociere con una precisione del 92%.

Il ricco programma di BTO, costruito dal direttore scientifico Francesco Tapinassi insieme agli 80 esperti dell’Advisory Board, indagherà a fondo il tema IA per delineare questo nuovo Sapiens dove l’Intelligenza artificiale raggiunge la sua massima espressione sempre e solo con la creatività umana.

Programma e novità

Destination

L'IA nel turismo ridefinisce l'esperienza di viaggio. Nella sezione curata da Emma Taveri, si esplorano le implicazioni e opportunità legate all'IA per le destinazioni, migliorando le interazioni e ottimizzando l'esperienza del visitatore. Saranno presenti varie prospettive: la sostenibilità con Mara Stotti, Direttrice dello Sviluppo Turistico dell’Istituto Nazionale di Turismo del Nicaragua, insieme ad altre rappresentanze europee e best cases italiane; le declinazioni nel MICE e negli eventi, con Convention Bureau Italia e Copenhagen, Gruppo IMEX; esperienze sensoriali immersive raccontate da Carlos Chaguaceda, il Direttore Comunicazione del Museo del Prado di Madrid. Nel panel dedicato al turismo asiatico, Amy Wei di CTrip.com e Divya Khatri di Make My Trip racconteranno come, grazie all’utilizzo dell’IA, riescano ad anticipare e soddisfare le esigenze dei viaggiatori.

Si esploreranno le competenze necessarie per guidare le destinazioni nel futuro con i dati di una ricerca Unioncamere e confronti tra DMO e progetti italiani ed europei. Il programma affronterà anche la trasformazione digitale nelle destinazioni meno note, l'attrazione delle nuove generazioni attraverso la digitalizzazione della cultura e dell’esperienza di Nancy Braun di Esch-Alzette, European Culture Capital 2022 mentre Cuno Groenewoud, Direttore Generale Eindhoven365, parlerà della prima città in Europa a dotarsi di una strategia di marketing territoriale per attrarre talenti.

Spazio anche alla rigenerazione urbana e valorizzazione del patrimonio immobiliare per disegnare destinazioni e catturare l'interesse degli investitori, per la rinascita anche delle aree più marginali per plasmare il futuro del turismo e della rigenerazione urbana insieme a Simone Santi, Direttore allo Sviluppo Landlease che realizza progetti di innovazione urbana a livello mondiale, tra cui il MIND (Milan Innovation District), oltre alla presenza di Invimit e ITS ITALY.

Digital Strategy

I coordinatori scientifici, Giulia Eremita e Rodolfo Baggio, hanno costruito un palinsesto articolato che tocca le domande principali legate alla AI.

L’inquadramento scientifico ed etico sarà sviluppato portando sul palco Federico Faggin, per comprendere il complesso rapporto tra Intelligenza Umana e Artificiale, tema di BTO 2023; insieme a lui Stefano Quintarelli, informatico, professore di sistemi informativi, servizi di rete e sicurezza, padre dello SPID e fondatore di I.NET – il primo Internet Provider professionale italiano. 

Si affronterà anche il tema degli “impatti” nella società, per l’azienda e per il benessere psicofisico dell’uomo, con Luna Bianchi CEO di Immanence, l’avvocato esperta di e-privacy Monica Gobbato e la Fondazione Patrizio Paoletti.

La creatività sta assumendo una nuova dimensione con le applicazioni di AI generativa: da ChatGPT a Midjourney è in corso una ridefinizione delle strategie di creazione dei contenuti per generare idee, storie e persino design. Sul tema si confronteranno, in momenti diversi, Simona Tedesco, direttrice di Dove e altre iniziative editoriali RCS, Carraro Lab, Cecilia Lascialfari e Elena Farinelli. Verranno proposti anche tools plug & play per il travel che facilitano il proprio lavoro di content creator e narratori digitali. 

Sul tema delle nuove possibilità che l’intelligenza artificiale apre Louis Rosenberg, tecnologo, CEO and Chief Scientist of Unanimous AI: in un’intervista racconterà di come l’osservazione della natura possa portare oggi innovazioni e soluzioni nei processi decisionali e di gestione decentralizzati.

Lato travel, il palinsesto digital strategy esplorerà tutte le innovazioni già nel presente dell’AI. Con Booking.com si indagherà l’interazione persona - macchina e la User Experience nella fase di ricerca e acquisto viaggio, e l’utilizzo di Chatbots e CRM di ultima generazione nella fase di assistenza. 

E, per finire, con i big player Microsoft e Google si farà un viaggio negli AI-tools del nostro quotidiano.

Food & Wine Tourism

Nel programma sul turismo gastronomico, curato da Roberta Milano, spicca la presenza del nutrizionista Giorgio Calabrese, tra i massimi esperti mondiali. Interverrà in un panel con l’Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero in cui le strategie di una destinazione verranno declinate tra qualità dei prodotti e nuove tecnologie. Di destinazioni e turismo enogastronomico in una dimensione internazionale si parlerà, poi, con Maria Elena Rossi, Direttrice marketing ENIT e con Marta Domènech, Director General Catalonia.

Con Mafe de Baggis, esperta di media digitali e di Intelligenza Artificiale, si entrerà nel tema AI per declinarlo nel mondo del vino: come uomo e macchine possano allearsi, anche in questo settore? In un altro panel ecco Amelia, Digital Twin, la gemella digitale, per scoprire un nuovo modo di intendere l’accoglienza. Spazio anche al progetto IBM Research Europe, Hypertaste, una “lingua elettronica” in grado di analizzare il vino come migliaia di papille gustative.

Particolare attenzione all’enoturismo, partendo dai dati dell’Osservatorio Nomisma Wine Monitor, con Roberta Gabrielli, proseguendo con l’esperienza di Lavinia Furlani, Presidente di Wine Meridian, per proseguire con Matteo Bisol, Venissa Chief Wine Office, e Alberto Piras, sommelier de “Il Luogo di Aimo e Nadia”. Di Sostenibilità e turismo enogastronomico si parlerà con Alex Giordano, autore del libro FoodSystem 5.0 e Roberta Garibaldi, autrice del “Rapporto Turismo Enogastronomico e Sostenibilità”. “La rivoluzione del turismo che parte dal cibo” è il titolo del panel organizzato con Slow Food Italia, mentre per il progetto europeo Life Climate Smart Chefs ci sarà Fondazione Barilla e Alma (Scuola Internazionale Di Cucina Italiana). La ristorazione sarà affrontata con Giovanni Pizzolante, CEO FoodExp, Alberto Lupini, direttore Italia a Tavola e Nadia Frisina del Six Senses di Roma. Infine, il panel più tecnico, “dai BIG DATA all’AI”, con Mastercard, AlmavivA, SMACT Competence Center e Fondazione Riccagioia.

Hospitality

Con il coordinamento di Nicola Zoppi si è cercato di legare la parola Intelligenza Artificiale a differenti settori del management ricettivo e all’utilizzo degli utenti/ospiti.
Con Simone Puorto e Alessio Pomaro si parlerà di AI, Web3 e prenotazioni nel settore turistico. Sarà esaminato come la blockchain possa offrire opportunità per il controllo del brand, per la risoluzione di problematiche legate alla parità di tariffe o alle recensioni online non genuine. Con Mauro Lupi si parlerà di chat generative (ChatGPT, Google Bard), di come queste siano di aiuto per comporre testi, rispondere alle recensioni, reperire contenuti per i piani editoriali e gestire newsletter.  Altro tema importante il grande contributo che l’AI fornisce alle strategie di Revenue Management, con Bruno Strati e i suoi ospiti. Non mancheranno le “Cassette per gli attrezzi” sulle attività di Advertising e altri interessanti panel pratici: con Armando TravagliniVeronica Gentili e Francesco Colicci e, nello specifico, approfondiremo Google Performance Max per il travel.

L’uso di AI per la gestione delle e-mail e delle immagini verrà presentato da Emanuele Mansueti con speaker nazionali e internazionali. Si dibatterà su questioni etiche e di affidabilità dell’intelligenza artificiale con Marco BianciardiSilvia Moggia e Guglielmo Lasagna

Il legame tra problematiche dovute al reperimento di personale qualificato e opportunità dal mondo dell’AI sarà esaminato dalla stessa Federalberghi, insieme a Confindustria e Confesercenti. Il tema recruitment e AI verrà ulteriormente approfondito da Claudia Ferrero, con Piergiorgio Stano e Ivan Sartorio. Spazio anche alle Spa visto in un contesto digital e di AI. Alessandro Casellari, regional manager di Booking.com sarà protagonista di un “panel ring” per discutere della funzione della piattoforma come sito di prenotazioni e come strumento di marketing.

Novità

BTO 2023 ospiterà al suo interno altri eventi legati a temi specifici ma con un denominatore comune: l’innovazione.

Data-driven tourism. Un punto di vista su come bilanciare la qualità della vita dei cittadini con la qualità dell’esperienza dei turisti grazie ai dati e all’intelligenza artificiale. Evento organizzato da Data Appeal Company (Almawave Group) con Mirko Lalli. Tra gli ospiti: Jelka Tepšić - City of Dubrovnik; Harold Goodwin, Managing Director of the Responsible Tourism Partnership; Dmitriy Tin; Founder Center Smart Tourism GmbH; Giorgio Soffiato - AD Marketing Arena; Massimiliano Ventimiglia, Founder of Onde Alte.

L’ufficializzazione dell’accordo con Phocuswright, la principale autorità nella travel research, che prevede la presentazione di una ricerca appositamente avviata per BTO, sulle applicazioni AI nel mondo del turismo e il loro impatto nei prossimi anni. Sarà presentata da Giancarlo Carniani, già fondatore di BTO e, dal 2012, analista italiano di Phocuswrigh.

Italy Ambassador Awards (IAW) il primo premio italiano per i migliori influencer, content creator e blogger di tutto il mondo che promuovono l'Italia. I premi vengono assegnati in cinque categorie: Travel, Food & Beverage, Fashion, Beauty & Spa e Luxury Lifestyle con l’obiettivo di sensibilizzare aziende, influencer e i loro fan verso una maggiore sostenibilità̀ ambientale, alimentare e sociale. 

Hospitality Project Investment in Tuscany, un evento focalizzato sul mondo degli investimenti nel settore turistico, sullo sviluppo alberghiero, sulle opportunità che il territorio offre e sulla relativa presentazione di progetti.

BTO nel 2023 ha consolidato e ampliato una serie di Partnership scientifiche basate su interessi comuni e percorsi condivisi. Tra queste ricordiamo la Società Italiana Marketing, SIMktg; CST, Centro Studi Turistici; Alma, Scuola Internazionale Di Cucina Italiana; Slow Food Italia; Hospitality, Salone dell’Accoglienza a Riva del Garda; ADUTEI, Associazione Delegati Ufficiali del Turismo Estero; Scuola Italiana Turismo; Destination Makers; Conferenza Delle Regioni E Delle Province Autonome.

A queste si aggiungono le preziose partnership di settore con: ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo, Confindustria Alberghi, Federalberghi, Confesercenti, Assoturismo, EDI Confcommercio (Ecosistema Digitale per l’Innovazione).

Questo il link per l’acquisto ticket https://www.bto.travel/ticket/ 

Main Sponsor BTO2023: WineAround

Media Partner BTO2023: Turismo&Attualità, Trend, Guida Viaggi, Travel Quotidiano, L’Agenzia di Viaggi, Quality Travel, Travel World, Italian Absolutely, intoscana.it