Evento pubblico

La XXI° edizione del "Premio Campione" organizzata dai City Angels incorona i vincitori dell'Oscar della bontà

Sponsorizzato da Yakult Italia e patrocinato dal Comune di Milano, dalla Città Metropolitana e dalla Regione Lombardia, con l’Associazione Nazionale Magistrati, l’Agenzia delle Entrate, l’Ordine degli Avvocati, la Comunità Ebraica di Milano, il Rotary Club e il Lions Club, il Premio Campione ha visto l’assegnazione di una statuetta in vetro, l’Oscar della bontà - che rappresenta la sagoma di un uomo con un grande cuore in mano - a “campioni” che si sono impegnati in prima linea nell’ambito del sociale.

Si è tenuta nella mattina mercoledì 11 maggio 2022, nella Sala Alessi di Palazzo Marino, alla presenza del Sindaco di Milano Giuseppe Sala e di varie autorità istituzionali e religiose, la ventunesima edizione del Premio Campione. Si tratta di un riconoscimento - promosso dall’associazione di volontariato dei City Angels e ideato dal suo fondatore e presidente Mario Furlan - conferito a coloro che si sono distinti mettendosi al servizio della comunità e diventando un esempio positivo per l’opinione pubblica.

“Il Premio Campione - dichiara il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala - è diventato ormai un appuntamento fisso per Milano, un modo per riconoscere gli sforzi, spesso silenziosi e disinteressati, di chi si impegna per gli altri attraverso un progetto, un’idea, un’iniziativa. Ed è ancora più bello - e sono certo anche più gratificante per i vincitori - che il premio arrivi proprio da dei ‘campioni di solidarietà’ per eccellenza, i City Angels, che da anni lavorano nella nostra città, collaborando anche con l’Amministrazione, per sostenere chi è più vulnerabile e fa più fatica. A loro e a tutti i premiati va il nostro sincero grazie per il contributo prezioso che danno a Milano e al Paese”.

Sponsorizzato da Yakult Italia e patrocinato dal Comune di Milano, dalla Città Metropolitana e dalla Regione Lombardia, con l’Associazione Nazionale Magistrati, l’Agenzia delle Entrate, l’Ordine degli Avvocati, la Comunità Ebraica di Milano, il Rotary Club e il Lions Club, il Premio Campione ha visto l’assegnazione di una statuetta in vetro, l’Oscar della bontà - che rappresenta la sagoma di un uomo con un grande cuore in mano - a “campioni” che si sono impegnati in prima linea nell’ambito del sociale.

I vincitori sono stati selezionati da una giuria formata da direttori e giornalisti di 21 organi d'informazione: Affaritaliani.it, Ansa, Avvenire, Corriere della Sera, Famiglia Cristiana, Fanpage, Il Giornale, Il Giorno, La Gazzetta dello Sport, La Repubblica, Leggo, Libero, Mediaset, Meta (Facebook e Instagram), Metro, Milano Today, Mi-Tomorrow, Radio Lombardia, Tgcom24, Upday e Wikimedia Italia. Alla manifestazione sono intervenuti, tra gli altri, i testimonial dei City Angels Enrico BeruschiStefano Chiodaroli, Maurizio Colombi, Iaia De Rose, Nino Formicola, Alberto Fortis, Tessa Gelisio, Omar Pedrini, Andrée Ruth Shammah Jo Squillo. A condurre la cerimonia Simona Ventura.

Il sondaggio di Renato Mannheimer con Eumetra Mr

Per il quarto anno la manifestazione si è aperta con i risultati del sondaggio effettuato da Renato Mannheimer di Eumetra su chi sia il personaggio che più aiuta il prossimo. Come in tutti gli anni precedenti, al primo posto si conferma Papa Francesco calato, però, dal 38% al 15% delle risposte. Al secondo posto si confermano i Ferragnez (Chiara Ferragni e Fedez) in flessione dal 5 al 4%. Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, era al 5% nel 2021 e scende ora all’1%, stessa percentuale a cui troviamo altri tre personaggi: Leonardo Di Caprio, Bill Gates e il compianto Gino Strada. Il premier Mario Draghi, che non era in classifica lo scorso anno, sale al 2% nel 2022.

I 10 vincitori della XXI° edizione del Premio Campione

  • Campione per lo sport: Giacobbe Fragomeni - L’ex campione del mondo dei pesi massimi leggeri sta aprendo una palestra di boxe tra Rozzano e il Gratosoglio, in una delle zone con più problematiche giovanili della città, con l’intento di portare via i ragazzi dai pericoli della strada;
  • Campione per la pace: Accademia ucraina di balletto - A Milano accoglie gratuitamente i giovani allievi dell’Accademia di Kiev in fuga dalla guerra. Insegnanti e allievi sono sia ucraini, sia russi. E si allenano insieme, in armonia e amicizia. L’Istituto delle Marcelline aiuta a ospitarli;
  • Campione per l’accoglienza: Gen. Camillo de Milato - Presidente dell’Asilo Mariuccia dal 2012, ha riportato la storica fondazione filantropica, che tutela e accoglie madri e bambini, a essere un orgoglio milanese. Proprio quest’anno l’Asilo compie 120 anni di vita;
  • Campionessa per la memoria: Prof.ssa Anna Maria Samuelli - Docente liceale di Storia e filosofia in pensione, è membro fondatore del Comitato per la Foresta dei Giusti. Per tutta la sua carriera scolastica, e anche adesso che è in pensione, organizza visite didattiche di scuole al Giardino dei Giusti a Montestella, seminari per insegnanti e interventi nelle scuole in occasione della Giornata della Memoria. Inoltre, ha curato il catalogo della mostra sul genocidio degli Armeni in Anatolia nel 1915 e cura gli atti dei convegni internazionali sul tema dei giusti nei genocidi del Novecento;
  • Campione per la vita: Centro d’Aiuto alla Vita Mangiagalli di Milano - Dal 1984 il Centro aiuta le mamme in difficoltà per una gravidanza difficile o inattesa. Fanno un prezioso servizio sociale di supplenza per le fasce sociali più svantaggiate, in particolare per le donne immigrate più indigenti. Le volontarie non si sono fermate mai durante la pandemia, aiutando maternità problematiche in una città che - come tutto il Paese - è in pieno inverno demografico;
  • Campionessa per le donne: l’Avv. Manuela Ulivi - Presidente della Casa delle donne maltrattate, il primo centro antiviolenza aperto in Italia a Milano nel 1986, è da allora un punto di riferimento per le donne che subiscono violenza, sia fisica, psicologica, sessuale, economica o stalking;
  • Campione per i rifugiati: Don Giuseppe Maria Tedesco - Parroco di Busto Arsizio, quando è scoppiata la guerra in Ucraina ha guidato un pulmino per 20 ore, da Busto Arsizio alla Polonia, per portare in Italia sette bimbi ucraini e la madre di uno di loro;
  • Campione per la solidarietà: Saverio Tommasi - Giornalista toscano di Fanpage, ha dato vita a Sheep, associazione filantropica che ha come scopo quello di donare capi di lana cuciti a mano (coperte, sciarpe, scaldacollo, berretti, guanti, calze…) ai senzatetto sulla strada. Nei mesi invernali Saverio va in prima persona sulle strade di varie città italiane a donare questi capi d’abbigliamento ai clochard;
  • Campione per i giovani: Don Claudio Burgio - Cappellano del carcere minorile Beccaria, aiuta i giovani problematici delle periferie milanesi a non perdersi nel crimine e nella droga. A Vimodrone ha un centro dove accoglie una cinquantina di ragazzi finiti nei guai con la legge e li riporta sulla retta via, anche attraverso la musica rap e trap. È particolarmente attivo nel quartiere di San Siro - Piazza Selinunte. In occasione dei disordini del marzo 2021 la sua presenza in loco è stata importante per evitare che gli scontri degenerassero. Successivamente ha portato una delegazione di giovani rapper del quartiere a incontrare il Sindaco Sala, chiedendo spazi e centri sportivi per i ragazzi all’interno del Municipio 7;
  • Campione per il soccorso: Gherardo Colombo - L’ex magistrato di Mani Pulite che insieme con Luciano Scalettari, Corrado Mandreoli, Cecilia Strada e altre personalità dell’ambito sociale ha dato vita a Resq People, organizzazione che con la sua nave salva vite nel Mediterraneo. Inoltre, da quando è in pensione va in giro per l’Italia, e soprattutto nelle scuole, a parlare di legalità e Costituzione, temi ai quali ha dedicato vari libri.

 

Con Coop il premio “Campione della gente”. Vince Damiano Rizzi

All’interno del “Premio Campione” è stato conferito anche il premio “Campione della gente”, realizzato in collaborazione con Coop Lombardia, Piemonte e Liguria e scelto da decine di migliaia di cittadini tramite un sondaggio tra i suoi clienti e follower. Il premio dell’edizione 2022 è stato assegnato allo psicologo Damiano Rizzi, presidente della organizzazione non governativa Soleterre, in prima linea nell’assistenza ai bambini ucraini malati di tumore. Soleterre li trasferisce in Italia per essere curati e, ove non fosse possibile, aiuta a curarli in Ucraina.