Evento pubblico

Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo: l’ottava edizione sarà a Milano dal 15 al 18 settembre 2022

Confermata la direzione artistica a Maurizio Nichetti che ha sempre affiancato alla sua attività di autore cinematografico, anche uno spiccato interesse per il cinema del reale.

Gli organizzatori hanno ufficializzato le date dell’ottava edizione del Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, l’appuntamento con il cinema del reale, fondato e prodotto da Francesco Bizzarri, che si terrà a Milano dal 15 al 18 settembre 2022.

L’evento annuale, nato nel 2015, ha visto in totale nel corso delle sette edizioni la presentazione in anteprima di oltre 220 film documentari italiani e internazionali e di oltre 90 progetti documentari work in progress per la sezione Industry, dedicata esclusivamente al settore, Visioni Incontra.

Il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, fedele alla sua mission, si pone l’obiettivo di indagare modalità ed effetti, piccoli o grandi mutamenti nella società, attraverso il cinema della realtà. Il cinema documentario, infatti, esplora i contesti e i modelli culturali, con uno sguardo libero, aperto, è un atto di coraggio creativo nel raccontare storie vere.

Al Festival – sottolinea Francesco Bizzarri, ideatore, fondatore e direttore di Visioni dal Mondo – attraverso i film che presentiamo vogliamo svelare la realtà con la realtà stessa. Con orgoglio posso affermare che con Visioni dal Mondo promuoviamo e sosteniamo un genere, il cinema del reale, che anche grazie a noi è uscito dalla nicchia ed è diventato sempre più popolare tanto da approdare sui canali generalisti televisivi, sul grande schermo e sulle varie piattaforme. I temi che indaghiamo e raccontiamo trattano di sviluppo sostenibileambiente climaintelligenza artificialescienza e tecnologiaeducation, informazione e fake news, ma anche di problematiche sociali, come quelle relative alla globalizzazione, e all’’immigrazione, all’ inclusion e alla diversity. Con storie di disuguaglianza, ingiustizie, senza veli e censure, per formare un’opinione, sempre in modo artistico, dove l’uomo contemporaneo è il nostro protagonista”.

Confermata anche per l’edizione 2022 la direzione artistica a Maurizio Nichetti che ha sempre affiancato alla sua attività di autore cinematografico, anche uno spiccato interesse per il cinema del reale.  "Sono arrivato al mio terzo anno di incarico e il mio entusiasmo per questo Festival aumenta progressivamente – dichiara Maurizio Nichetti -.  Presentare in Italia i migliori documentari internazionali dell'anno, ma soprattutto scoprire e aiutare nuovi autori italiani a realizzarsi in una professione così difficile è una grande soddisfazione personale che si rinnova ad ogni edizione".