Evento pubblico

FuoriOrticola si apre al pubblico dal 2 maggio con un ricco palinsesto di eventi diffusi nei luoghi più carismatici della cultura milanese

Un intenso programma di iniziative collaterali alla mostra Orticola in scena dal 5 all'8 maggio ai giardini pubblici Indro Montanelli, animerà il centro di Milano con visite guidate a sorpresa, mostre, laboratori per bambini, incontri culturali, composizioni floreali ispirate ai più grandi artisti ed un crescendo di colori con le Vetrine-Fiorite, in collaborazione con le associazioni di via e i distretti cittadini.

Si amplia l’offerta culturale che si svolge nel periodo della mostra botanica con ingressi gratuiti o ridotti con Biglietto Orticola 2022.  Il circuito di FuoriOrticola, giunto alla 4a edizione, torna con più vetrine e luoghi di cultura cittadini coinvolti. L’iniziativa 2022 – dopo due anni di assenza – si apre al pubblico dal 2 maggio, “fiorendo” con una serie di eventi diffusi nei luoghi più carismatici della cultura milanese e dello shopping cittadino più chic con proposte assolutamente da non perdere.

Il circuito di FuoriOrticola 2022 si presenta in linea con il tema della 25a Mostra Orticola “In equilibrio con la natura” offrendo le più diverse interpretazioni in chiave cultural-cittadina, con momenti “delicati e silenziosi” nei giardini più segreti di Milano, al Boscoincittà, o esperienze più contemporanee, come preparare l’olio di calendula o costruire vasi con la carta degli Orti Condivisi di via Padova oppure ancora scoprire i sorprendenti adattamenti delle piante all’ambiente o gli “amori nascosti” del mondo vegetale all’Orto Botanico di Brera, nel cuore di Milano, ma anche trascorrere piacevoli momenti nella natura sul Lago di Como con passeggiate a tema nei giardini di Villa Melzi d’Eril a Bellagio oppure sulla sponda opposta, visitare Villa Carlotta a Tremezzina, con percorsi sensoriali alla scoperta del suo patrimonio botanico e fare due passi in riva al Lago di Lecco a Villa Monastero a Varenna.

I visitatori di Orticola conservando il biglietto di ingresso alla mostra-mercato hanno la possibilità di accedere, gratuitamente o a prezzo ridotto, a 15 musei, per conoscere e approfondire alcune delle loro opere d’arte più famose, ispirate ai temi della natura e del paesaggio, come anche partecipare a laboratori e a percorsi tematici guidati. 

In città si andrà dalle collezioni permanenti del Museo del Novecento e alla natura agreste della collezione Pozzobonelli al Museo Diocesano, alla Galleria di Leonardo del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (new entry 2022) con laboratori studiati ad hoc. Dal Museo Bagatti Valsecchi, dove si conosceranno le proprietà delle piante da appartamento fino alle mostre che potranno essere visitate con biglietti scontati, come Milano Vetro-35 al Castello Sforzesco, Marc Chagall al Mudec, Jo Colombo ed Elisa Sighicelli alla GAM Milano e Tiziano, Joaquin Sorolla e Ferdinando Scianna a Palazzo Reale e ancora l’itinerario attraverso la raffigurazione di specie botaniche nelle opere del Museo Poldi Pezzoli. Un viaggio in Madagascar e in particolare al mercato dei fiori, illumina la Galleria Nuages che ospita gli acquerelli di Giancarlo Iliprandi fino al 21 maggio e potremo scoprire un mondo di progetti dell’artista a partire dagli anni ’50, visitando il suo storico studio in via Vallazze nel palazzo ideato da Giò Ponti.

FuoriOrticola dedica poi un’attenzione particolare al mondo dell’infanzia, con percorsi studiati appositamente per stimolare la loro l’attenzione ed educarli allo stare bene nella natura, come il tema centrale della mostra “Natura” che il MUBA presenta ai suoi piccoli visitatori e le attività didattiche organizzate dalla ED Sezione Didattica GAM Milano davanti all’opera di Francesco Hayez “Contessina Antonietta Negroni Prati Morosini”, dove i piccoli ospiti potranno viaggiare attraverso il tempo come in una fiaba, nella magia dei profumi e dei colori di Villa Reale

E ancora appuntamenti per i più appassionati: “per imparare dalle erbe da marciapiede”, incontro con Mauro Ferrari, sociologo e botanico sociale, organizzato nell’ambito di “Milano Città Mondo #07”, il palinsesto culturale del Mudec, al “corso di orto” presso il Museo Botanico Aurelia Josz. Non mancano poi per tutti, curiosi percorsi sensoriali in una ex fabbrica di profumo, Magna Pars Hotel, alla ricerca di essenze per sentirsi bene con noi e in armonia con gli altri.

Il FuoriOrticola, in occasione della 25esima edizione offre ai suoi visitatori qualcosa in più, con la possibilità di assistere, con biglietti scontati, a un’offerta teatrale tra le più attese e significative nel panorama culturale milanese. Dal Festival Fog Triennale Performing Arts dedicato alle più interessanti e coinvolgenti espressioni di teatro, danza, performance e musica in scena al Teatro dell’Arte accanto alla Triennale al Festival internazionale al Piccolo Teatro di Milano.

Non mancherà anche quest'anno l'expo delle Vetrine, da lunedì 2 a domenica 8 maggio fioriranno con leggero anticipo sull’apertura della XXV Mostra Orticola. 

44 vetrine, di cui 10 legate alle “imprese storiche”, negozi di grande tradizione con più di 25 anni di storia, un autentico patrimonio meneghino di cui molti non milanesi sono appassionati cultori, che offrono prodotti di grandissima tradizione e qualità, filiere di cui dobbiamo essere orgogliosi, dall’abbigliamento inglese alla coltelleria, dalla ferramenta alla gioielleria. Venti strade della città, nei 7 distretti più famosi per lo shopping e per la storia culturale di Milano

Fioriranno dal Quadrilatero, a Porta Romana, da Porta Venezia a Porta Garibaldi, da Zona Magenta fino in Zona Pagano, grazie alla preziosa collaborazione di 26 creativi Floral Designers e 4 associazioni, Club Imprese Storiche, Associazione Commercianti di via Fiori Chiari, via Gesù, via dell’uomo. E per la prima volta parteciperanno vetrine della prestigiosa Associazione Dettaglianti Fiori e Piante, che arrederanno le loro vetrine patrocinando l’iniziativa con Confcommercio.

Importante il supporto organizzativo oltre che il Patrocinio di Confcommercio. Le vetrine fiorite amiche di #FuoriOrticola22 sono arredate su ispirazione del tema di Orticola 2022, che ciascun floral designer re-interpreta in totale libertà creativa, caratterizzando con la propria personalità “bouquet in cornice” unici e irripetibili.

Particolari installazioni floreali, a cura del Team Pastor Flowers, sono presenti in alcuni musei e permettono di cogliere lo stretto rapporto che lega l’arte alla natura nella ricerca del benessere.  Opere d’arte selezionate sono interpretate con i fiori.

La designer si accosta al delicato Ritratto della contessina Antonietta Negroni Prati Morosini di Hayez conservato alla GAM Milano Galleria d’Arte Moderna, ai temi della natura agreste e ai paesaggi bucolici rappresentati nelle opere della collezione Pozzobonelli del Museo Diocesano.

Al Museo del Novecento l’installazione floreale è ispirata alla celebre rosa nera di Kounellis mentre al Mudec i fiori celebrano Coppia di innamorati e fiori di Marc Chagall, al quale è dedicata la mostra in corso.

Al Museo Poldi Pezzoli e al Museo Bagatti Valsecchi gli allestimenti floreali dialogano con gli arredi storici e le atmosfere più “intime” di questi spazi museali, un tempo suntuosi appartamenti patrizi.

Ed infine un’installazione floreale “sospesa”, con citazioni e riferimenti ai temi della tecnologia, accoglie i visitatori all’ingresso del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci e nel foyer del Teatro dell’Arte alla Triennale di Milano.”

Usando l’hashtag #fuoriorticola2022, il pubblico potrà partecipare al social contest, scattando una foto alla vetrina che piace di più e pubblicando un post su Instagram entro il 7 maggio 2022. La foto con più like vince il contest e la vetrina sarà pubblicata sul canale web www.marieclaire.com/it/casa/ di @MarieClaireMaisonItalia – media partner FuoriOrticola e premiata con un evento alla mostra-mercato Orticola.