UPDATE:
Linkontro. Le Insegne della GDO nel tempo dell'incertezza. Pugliese (Conad): "I budget restano invariati ma cambia il tono della comunicazione per far sentire la vicinanza ai consumatori. Campagna di lancio per Nasce TuDay, nuova insegna di prossimità"Linkontro. Le Insegne della GDO nel tempo dell'incertezza. Pedroni (Coop): "Investimenti pubblicitari in aumento e una nuova campagna con al centro il nostro prodotto a marchio per supportare il potere d'acquisto dei clienti"Sbarca sulla terra Zaira, la meta influencer di Buzzoole per avvicinare la Gen Z ai brandLinkontro. Le aziende nel tempo dell'incertezza. D'Este (Ferrero): "Nessun taglio ai budget media, ma investimenti ai livelli di leadership di mercato. Comunicazione e rapporto con i consumatori fanno guardare al futuro con positività"NielsenIQ. In uno scenario marcato da pandemia, guerra e inflazione, peggiora il potere di acquisto: in soli tre mesi le famiglie fragili passano dal 10% al 17%. Il 96% degli italiani rivedrà le priorità di spesa. Il discount vale il 20% del mercatoIl Festival della Comunicazione torna in presenza e dà appuntamento a settembre a Camogli con l'edizione più ricca di sempreClean Up Your Bike dà il via allo Sport Tour 2022 di NuncasNielsen Linkontro 2022: Vecchioni (diversitylab.it): “Le aziende devono credere nella diversità, posizionarsi su questo tema, farlo proprio e diffonderlo, altrimenti perderanno un'importante occasione di unione con i propri consumatori”Al via Torino Digital Days 2022: oltre 60 eventi gratuiti e aperti al pubblico per la terza edizione realizzata da Tandù, Bonobo Events e HoverstateUna strategia più internazionale e integrata in tema di contenuti, media e comunicazione: nasce su queste basi la ‘Nuova Vivendi’
Evento pubblico

La pandemia fa slittare a maggio il debutto di Distillo, la prima fiera dedicata al mondo delle micro distillerie

L'esposizione ospitata alle Officine del Volo sarà una due giorni (il 17 e 18 maggio) per scoprire tutto il necessario per realizzare il craft distilling, la distillazione artigianale, tra rame e alambicchi.

L'aumento dei casi di Covid derivanti dalla variante Omicron ha portato gli organizzatori della fiera dedicata alle attrezzature per le micro-distillerie DISTILLO - evento di riferimento dell'intera area mediterranea per il mondo del craft distilling, la distillazione artigianale – a spostare le date del suo debutto, passando da inizio febbraio a martedì 17 mercoledì 18 maggio 2022.

In oltre un anno di attività, a partire dalla Conferenza sulla distillazione artigianale di ottobre 2020 – spiegano gli organizzatori, Claudio Riva Davide Terziotti di Craft Distilling siamo riusciti a confezionare una manifestazione mai fatta prima in Italia, con la partecipazione di tanti espositori e un numero record di produttori di alambicchi. L'organizzazione di DISTILLO sino al 20 dicembre era in linea con i piani, ma l'arrivo della nuova variante ci ha spinto a una profonda riflessione. Riteniamo, vista l'evoluzione della pandemia, la segnalazione di tanti focolai e la rapida crescita dei contagi, che la sicurezza e la tranquillità degli espositori, dei visitatori e del personale sia la cosa più importante, al di là delle normative attuali che permetterebbero lo svolgimento di DISTILLO. La scelta comporta sicuramente dei sacrifici – concludono Riva e Terziotti - tuttavia crediamo che lo spostamento di DISTILLO di qualche mese possa garantire una migliore sicurezza e, di conseguenza, un maggior successo".

In programma il 17 e 18 maggio 2022 alle Officine del Volo, edificio post-industriale in via Mecenate, sarà una due giorni per scoprire tutto il necessario per realizzare il craft distilling, la distillazione artigianale, tra rame e alambicchi.

Ecco allora le attrezzature per le micro distillerie, seminari e approfondimenti sulle novità di settore. Una fiera che si rivolge non solo agli addetti ai lavori della distillazione, ma anche a tutti quelli che vogliono avvicinarsi a questo mondo.

Formazione, materie prime, tecnologie di produzione e imbottigliamento saranno i focus della kermesse, che vedrà la partecipazione dei più grandi esperti italiani e internazionali del settore. 

La fiera potrà contare sulla presenza di ben 8 produttori di alambicchi, un numero mai registrato prima a livello europeo (Regno Unito incluso), su un totale di espositori superiore alle 40 unità.

La varietà e la qualità dei produttori di alambicchi presenti porterà a Milano appassionati e curiosi da diversi Paesi dell'Europa meridionale, sancendo la ripartenza del settore dopo i mesi difficili dovuti all'emergenza Covid.