UPDATE:
Space Avilable in Cannes/5. Cannes 2022: “Fornescion” & Digital TransformationCannes Lions 2022. A 'Long Live The Prince', progetto multibrand e vero game changer, il Titanium Grand Prix. 2 i GP Film: Apple 'Escape from the office' (USA) e Channel 4 'Super.Human.' (GB). La gallery con i link a tutti i Grand Prix del FestivalCannes Lions 2022. Con 1 oro e 2 bronzi a Publicis nei Film Lions, l’Italia bissa il risultato del 2022 con 32 leoni totali ma rimane ‘Publicis-dipendente’. Il medagliere italiano 2017/2022 e tutte le case history delle campagne premiate quest’annoCannes 2022. Plazolles (Havas): ‘E’ la creatività che mette in moto l’efficacia del metodo e porta risultati. La tecnologia diventa abilitatore per parlare con il pubblico con le idee, i modi e i tempi giusti"Bertelli (Publicis) commenta l’ennesimo successo a Cannes e risponde a Sèguèla. I dati, la strategia sono il punto di partenza che permette alla creatività di volare, e di vendereCannes 2022. Jaccarino - Viora (ACNE) : ‘Il bronzo a Discovery Billboard premia l'invito a guardare le statue da un punto di vista femminile. Le aziende hanno compreso che la creatività è fondamentale per far crescere il business"L'Italia turistica si rifà il look: la nuova brand identity firmata da EnitTorna a Roma per il sesto anno l’Eternal City Custom ShowOrganizzato da TEAMWORK Hospitality, è in calendario per settembre a Milano il Luxury Hospitality ConferenceRitorna a Forte Marghera il Baia Lounge Bar per l’estate 2022
Evento pubblico

Ravello Festival 2006, dal 30 giugno al 17 settembre

Ottanta giorni di programmazione, oltre cento eventi e più di ottocento artisti provenienti dai cinque continenti. E’ questa, in cifre, l'edizione 2006 del Ravello Festival, che si svolgerà dal 30 giugno al 17 settembre.

ravello copia.JPG
Ottanta giorni di programmazione, oltre cento eventi e più di ottocento artisti provenienti dai cinque continenti. E’ questa, in cifre, l'edizione 2006 del Ravello Festival, che si svolgerà dal 30 giugno al 17 settembre.
Tema di questa edizione, il Gioco, una sorta di wagneriano Leitmotiv, che accompagnerà l’intenso calendario di rappresentazioni artistiche.
E’ proprio in Wagner, d’altronde, che il festival, nato nel 1953 e completamente rinnovato nella struttura dal 2003 (da quando è passato sotto la direzione della Fondazione Ravello, promossa dalla Regione Campania - Assessorato al Turismo, Provincia di Salerno, Comune di Ravello, e Fondazione Monte dei Paschi di Siena), ritrova la propria ispirazione artistica.
Oggi, il Ravello Festival si svolge negli scenari che hanno reso celeberrimo il paese della Costiera Amalfitana: Villa Rufolo innanzitutto, ma anche Villa Cimbrone, le piazze, le chiese, i giardini.
Per ottanta giorni musica, danza, cinema, mostre, conferenze, incontri, accompagneranno il pubblico in un affascinante itinerario guidato dal Gioco.
I centosette eventi che compongono il Ravello Festival 2006, sono divisi in otto sezioni, ognuna delle quali è dedicata ad un grande artista che ha soggiornato a Ravello, traendone ispirazione.

Le Sezioni sono:

Sezione sinfonica, dedicata a Richard Wagner, dal 30 giugno all’11 agosto, con la direzione artistica di Lorenzo Ferrero;
Sezione tendenze, dedicata a David Herbert Lawrence, 6, 21 e 22 luglio, con la direzione artistica di Alessio Vlad;
Sezione cameristica, dedicata a Edvard Grieg, dall’1 al 17 settembre, con la direzione artistica di Stefano Valanzuolo, in collaborazione con l’Accademia Musicale Chigiana di Siena;
Sezione passeggiate musicali, dedicata a Edward Morgan Forster, dal 2 luglio al 30 agosto, con la direzione artistica di Stefano Valanzuolo;
Sezione cinemusic, dedicata a Greta Garbo, dal 30 luglio al 9 agosto, con la direzione artistica di Lina Wertmuller e Remigio Truocchio;
Sezione arti visive, dedicata a Maurits Cornelis Escher, dal 30 giugno al 17 settembre, con la direzione Artistica di Achille Bonito Oliva;
Sezione formazione, dedicata ad André Gide, dal 30 giugno al 1 settembre, con la direzione scientifica degli incontri con il pubblico di Francesco Durante e con la direzione scientifica dei seminari e dei convegni di S3.Studium;
Sezione eventi speciali, dedicata a Giovanni Boccaccio, con una serie di proposte distribuite nel corso di tutto il Festival; il coordinamento è di Elio Macinante.

Intensa la ricerca di eventi particolari e suggestivi per quest’edizione 2006. Segnaliamo, ad esempio, nella meravigliosa Villa Rufolo per l'intera durata del Festival (30 giugno-17 settembre), la mostra Il Gioco è fatto, a cura di Achille Bonito Oliva, con esposizione di opere di Marcel Duchamp, Piero Manzoni, Alighiero Boetti, Aldo Mondino, Luigi Ontani, Narcisa Monni. Lavori a più mani, come quelli di Enzo Cucchi e dei suoi allievi, video e film come Entracte, Parade (1974) di René Clair, A Soft-Self Portrait (1971) di  Orson Welles e Salvador Dali.
Di rilievo la presenza, il 6 luglio, del celebre coreografo Roland Petit, che rileggerà in forma del tutto nuova, lo spettacolo “Le jeu de l’amour et du hasard".
Il 15 luglio, appuntamento tradizionale con il Concerto wagneriano che celebra la famosa visita a Ravello del compositore tedesco.
Ad agosto, nella notte di San Lorenzo, si rinnoverà l'appuntamento con il suggestivo Concerto all’alba, che vedrà in scaletta brani di Mozart, Schubert, Rossini, Britten e Kodàly. Il sorgere del sole avverrà, come sempre, sulle note de “Il mattino” di Edvard Grieg.

Importante weekend cameristico, nei giorni 1, 2 e 3 settembre con il violoncellista Giovanni Sollima, con il clarinettista Antony Pay con il Quartetto Prometeo e gli allievi dei corsi di perfezionamento della Chigiana. Il 5 agosto, sarà consegnato il Premio alla Carriera al musicista, già Premio Oscar (per "Il postino"), Luis Bacalov, che si esibirà in veste doppia di direttore e pianista al fianco della Mozart Sinfonietta.
Ospite del Ravello Festival, il 3 agosto, lo scrittore italoamericano Robert Viscusi, con una singolare rappresentazione poetico-musicale intitolata “Orazione sulla recentissima scomparsa di Cristoforo Colombo”.
Il 10 agosto, invece, l'incontro molto atteso con Edoardo Sanguineti.
Il 13 luglio ci si sposta a Scala, poco distante da Ravello, alla Basilica di Sant’Eustachio, dove andrà in scena la pièce teatrale “I Templari: ultimo atto”, con Paolo Graziosi e la regia di Consuelo Barilari.

,