UPDATE:
Linkontro. Le Insegne della GDO nel tempo dell'incertezza. Pugliese (Conad): "I budget restano invariati ma cambia il tono della comunicazione per far sentire la vicinanza ai consumatori. Campagna di lancio per Nasce TuDay, nuova insegna di prossimità"Linkontro. Le Insegne della GDO nel tempo dell'incertezza. Pedroni (Coop): "Investimenti pubblicitari in aumento e una nuova campagna con al centro il nostro prodotto a marchio per supportare il potere d'acquisto dei clienti"Sbarca sulla terra Zaira, la meta influencer di Buzzoole per avvicinare la Gen Z ai brandLinkontro. Le aziende nel tempo dell'incertezza. D'Este (Ferrero): "Nessun taglio ai budget media, ma investimenti ai livelli di leadership di mercato. Comunicazione e rapporto con i consumatori fanno guardare al futuro con positività"NielsenIQ. In uno scenario marcato da pandemia, guerra e inflazione, peggiora il potere di acquisto: in soli tre mesi le famiglie fragili passano dal 10% al 17%. Il 96% degli italiani rivedrà le priorità di spesa. Il discount vale il 20% del mercatoIl Festival della Comunicazione torna in presenza e dà appuntamento a settembre a Camogli con l'edizione più ricca di sempreClean Up Your Bike dà il via allo Sport Tour 2022 di NuncasNielsen Linkontro 2022: Vecchioni (diversitylab.it): “Le aziende devono credere nella diversità, posizionarsi su questo tema, farlo proprio e diffonderlo, altrimenti perderanno un'importante occasione di unione con i propri consumatori”Al via Torino Digital Days 2022: oltre 60 eventi gratuiti e aperti al pubblico per la terza edizione realizzata da Tandù, Bonobo Events e HoverstateUna strategia più internazionale e integrata in tema di contenuti, media e comunicazione: nasce su queste basi la ‘Nuova Vivendi’
Evento pubblico

Taste the Stars: gli Young Chef dell’Academy S. Pellegrino al Super G di Courmayeur. Un viaggio multisensoriale presentato da Andrea Baccuini

Tre serate sotto le stelle tra le cime del Monte Bianco, sulle note del Master of DJ. La sfida: offrire un’esperienza inebriante, capace di avvolgere completamente i sensi. Una fusione tra cibo, sound, accoglienza da sperimentare nel cuore wild del Monte Bianco.

La notte stellata, la funivia che sorvola i boschi e le piste ai piedi del Monte Bianco, le impronte nella neve. Taste the Stars è un’esperienza che inizia prima ancora di raggiungere il place to be, il Super G di Courmayeur, primo Italian Mountain Club delle Alpi italiane. Cresce l’hype intorno al format creato dal Club insieme alla Sanpellegrino: il noto gruppo mette a disposizione i talenti della S. Pellegrino Young Chef Academynetwork che sta plasmando la nuova generazione di chef visionari.

m

In programma tre serate ad alto tasso di emozioni, il 22 gennaio, il 12 febbraio e il 5 marzo. Un invito a lasciarsi alle spalle la quotidianità e salire in quota, a 1700 metri di altitudine, guidati dallo scintillio delle luci. Raggiunta la terrazza del Super G si brinda al chiarore delle stelle e si cena di fronte alle montagne innevate.

Ogni appuntamento è un incontro, una cena a quattro mani realizzata da uno dei più brillanti talenti dell’Academy insieme allo chef stellato Andrea Berton, designer dell’identità culinaria del Super G, che abbineranno, ispirandosi ad esso, un pezzo musicale ad ogni piatto. Le scelte verranno presentate da Andrea Baccuini, creativo e padrone di casa, e passeranno in consolle grazie al resident dj – siamo pur sempre nel tempio italiano del clubbing di montagna – a garanzia di un soundtrack d’eccellenza per una serata memorabile.
 

Gli chef

Andrea Berton_Ogni appuntamento di Taste the Stars è affidato alla sua esperienza. Il resident chef del Super G è allievo di Gualtiero Marchesi, ha esordito al Mossiman’s a Londra, poi ha lavorato fianco a fianco con Cracco all’Enoteca Pinchiorri di Firenze, e al Louis XV di Montecarlo sotto la guida di Alain Ducasse. Dal 1997 “colleziona” stelle Michelin, ottenendole anche per i suoi ristoranti, il Berton Milano e il Berton al lago, conquista le tre forchette del Gambero Rosso e i tre cappelli nella guida dell’Espresso.

Sabato 22 gennaio_“Taste the Stars” esordisce con lo chef Alessandro Bergamo, classe 1989: in Francia ha affiancato i grandi maestri transalpini, nel 2019 è diventato sous chef di Carlo Cracco a Milano, poi ha guidato la squadra italiana verso i mondiali Bocuse d’Or ed è finalista mondiale al S.Pellegrino Young Chef, nel 2021. Un percorso di crescita che l’ha posto ai vertici, segnalandolo come uno dei talenti più cristallini del nostro paese. «La montagna mi da ispirazione. Cucinare ad alta quota insieme allo Chef Berton è sicuramente un onore, un’esperienza che farei più di una volta sola – racconta Bergamo – Lavorare con persone giovani e dinamiche è appagante, sono entusiasta di vivere un’esperienza come questa in un luogo magico come il Super G».
 
Sabato 12 febbraio_ Il protagonista della seconda cena a 4 mani con Andrea Berton è Alessandro Rapisarda, marchigiano e globetrotter con esperienze in Giappone, New York e Washington. Nel 2016 vince la finale mondiale del premio Acqua Panna Contemporary&Tradition Award e trionfa, tra gli italiani, al S. Pellegrino Young Chef – risultato quasi raddoppiato nel 2018,
quando entra nella rosa dei finalisti. Nel 2017 partecipa vincendo al Contest di LSDM sul tema “il pomodoro nell’alta ristorazione”, per poi aprire un suo ristorante nell’anconetano, Casa Rapisarda.
 
Sabato 5 marzo_L’Executive chef dello stellato Castello di Fighine, Antonio Romano, è il terzo ospite di Taste the Stars. Tante le esperienze con i maestri della cucina italiana e internazionale, come a Londra, nel 2 stelle di Heston Blumenthal, settimo ristorante al mondo secondo la 50Best restaurants, o nei locali di Heinz Beck, La Pergola di Roma e Attimi a Milano. Premiato al S. Pellegrino Young Chef con il Fine Dining Lovers Food for Thought award Italia e sud Europa, è selezionato dalla rivista FineDiningLovers come uno tra i migliori chef italiani emergenti under 30.

Il format

Gli ospiti saranno accolti e accompagnati in ogni tappa di questo viaggio: alle ore 20 saliranno sugli impianti di Courmayeur Mont Blanc Funivie Spa, attraversando il paesaggio mozzafiato in versione notturna, per raggiungere il Club, dove troveranno ad attenderli la terrazza illuminata da un firmamento di luci d’atmosfera, quasi un riflesso della volta stellata. Saranno accolti, alle 20.30, dai welcome cocktails firmati Sanpellegrino, con due rivisitazioni di iconici drinks: Sanpellegrino Americano e Sanpellegrino Garibaldi. Poi la cena: ogni piatto farà uno scenografico ingresso, accompagnato da musica e luci, e raccontato dal Maestro di cerimonie. 

Nessun dettaglio è lasciato al caso: a partire dalla scelta musicale, con brani abbinati ai piatti realizzati dagli chef, che enfatizzano atmosfere, ricordi, sapori. Un’esperienza resa magica dai “registi”: il Master of Dinner è il creativo Andrea Baccuini, perfetto padrone di casa – fondatore del Super G con il manager Giacomo Sonzini – che conduce la serata presentando gli chef ospiti, i piatti e gli abbinamenti, dosando sapientemente senso dello show, entusiasmo e sorprese. Il Master of Music è il Resident DJ del Super G, pronto ad accompagnare i partecipanti in un percorso che attraversa i decenni, rendendo omaggio agli anni di nascita degli chef.

Alle 23.30 la funivia riporterà a Courmayeur gli ospiti, offrendo ancora una volta lo spettacolo notturno delle vette da una prospettiva aerea.