Evento pubblico

Condé Nast e Piano B riportano in presenza Wired Next Fest 2022 a Palazzo Vecchio (Firenze) sabato 28 maggio. Per l'opening in programma uno special event in collaborazione con Piano City Milano

Premiato al BEA - Best Event Awards come “miglior festival culturale in Italia” nel 2019, la kermesse torna alla dimensione 'fisica' dopo due edizioni interamente digitali. Il tema dell'edizione di quest'anno è "Il Futuro della Democrazia", raccontato attraverso incontri, panel e performance con personaggi di rilievo del panorama culturale, economico e politico, nazionale e internazionale.

Il primo appuntamento del Wired Next Fest 2022, il più importante festival italiano dedicato all’innovazione e a partecipazione gratuita, si terrà a Firenze, a Palazzo Vecchio, sabato 28 maggio, dalle 9:30 alle 19:30, all’interno dei magnifici spazi del Salone dei Cinquecento e della Sala D’Arme, con la produzione dell'agenzia Piano B.

Il Wired Next Fest è una manifestazione di profilo internazionale, promossa da Wired Italia con il patrocinio del Comune di Firenze e realizzato in collaborazione con Audi, con l’obiettivo di raccontare l'innovazione e le tecnologie digitali come elementi chiave per la crescita e lo sviluppo economico, culturale e sociale del nostro paese.

Il tema dell'edizione di quest'anno è "Il Futuro della Democrazia", raccontato attraverso incontri, panel e performance con personaggi di rilievo del panorama culturale, economico e politico, nazionale e internazionale. Durante la giornata si cercherà di esplorare e descrivere come le tecnologie digitali stiano avendo un grande impatto sulle democrazie di tutto il mondo, sulla cultura e sui processi di globalizzazione, rimettendo in discussione e trasformando gli attuali sistemi di governance, nel pubblico e nel privato.

Nella serata di venerdì 27 maggio, un evento speciale, anticiperà il tema e l’apertura del Wired Next Fest: il Sindaco Dario Nardella incontrerà nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio i giovani fiorentini che saranno maggiorenni nel 2022, un momento per celebrare l’acquisizione dei pieni diritti civili e politici. Per l’occasione, grazie alla collaborazione tra Wired e il Festival Piano City Milano, i ragazzi potranno assistere a una performance inedita del compositore tedesco Niklas Paschburg, creatore nelle sue opere pianistiche di suoni ipnotici e atmosfere cinematiche, con un intrigante aroma pop.

Nella giornata di sabato 28 maggio si alterneranno tanti ospiti di rilievo dell’attualità, come l’attivista Patrick Zaki, il filosofo Éric Sadin, l’imprenditore e ambasciatore della sostenibilità Federico Marchetti, la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia e il datajournalist John Burn-Murdoch; artisti e cantanti come Lazza, Gemitaiz, Sick Luke e Willie Peyote; registi e attori come Roberto De Feo, Alessandro Borghi, Isabella Ragonese e Gabriele Mainetti; molti giornalisti e analisti politici tra cui Lorenzo Pregliasco, Cecilia Sala, Stefano Feltri, Agnese Pini, il politologo Vittorio Emanuele Parsi e tanti altri.

QUI è disponibile il programma completo della giornata, mentre per ulteriori informazioni sull’evento e registrarsi: https://nextfest2022-firenze.wired.it/

QUI è disponibile il video teaser dell’evento

“Negli ultimi 21 anni il mondo ha subito diversi shock: l’11 settembre, il crollo dei mercati (e delle economie) con la crisi dei subprime, il riscaldamento globale, le rivolte della cosiddetta Primavera araba, la mancanza delle materie prime, la pandemia, le guerre (dall’Afghanistan all’Ucraina). In tutto questo le tecnologie digitali hanno ridefinito il nostro modo di vivere e di lavorare. Cambiamenti che impongono una profonda riflessione su come costruire il domani e su quale sarà il futuro delle nostre democrazie, il sistema cioè che per oltre un secolo ha garantito benessere e progresso. Su questi temi ci interrogheremo a Firenze durante la prima tappa del Wired Next Fest 2022. Un momento di approfondimento, confronto e soprattutto conoscenza”, afferma Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia.

“Siamo in piena rivoluzione digitale - sottolinea il sindaco Dario Nardella - e il timore è che ci colga impreparati. La pandemia ha accelerato questo processo e un futuro ancora difficile da decifrare è già arrivato. Siamo felici che il Wired Next Fest riparta da Firenze e che lo faccia con un tema così affascinante ma anche delicatissimo che tocca e toccherà sempre di più le fondamenta del nostro vivere sociale”. “Per questo - aggiunge - sono particolarmente orgoglioso di anticipare l’apertura del Festival con l’appuntamento, nel Salone dei Cinquecento, per i giovani fiorentini che diventeranno maggiorenni nel 2022: sono loro i veri protagonisti di questa rivoluzione e compito della nostra generazione è consegnare quegli strumenti di pensiero, cultura, saggezza che serviranno a non sprecarla e a non abusarne”.

Dopo l’appuntamento fiorentino, il Wired Next Fest tornerà a Milano il prossimo autunno, il 7 e l’8 ottobre alla Fabbrica del Vapore.

Il Wired Next Fest, con il patrocinio del Comune di Firenze e organizzato in collaborazione con Audi, è reso possibile anche grazie al supporto di alcuni partner:

Main partner: E-Distribuzione;

Content partner: Fondazione AIRC;

Talking partner: Alfasigma, EY, Regione Lazio tramite Lazio Innova, Terna;

Event partner: Alexa, Generali Italia, Gorillas Technologies Italy srl, Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella;

Official Radio: RTL 102.5;

Design Partner: Infiniti;

Wine Partner: Angelini Wines & Estates;

Production: Piano B;

Technical partner: Converso