Angelo Sajeva
Fcp

Osservatorio FCP-Assogotv: a marzo la pubblicità sulla GO TV cresce del +3,2% a quota 1,8 mln e segna -0,2% nel primo trimestre 2019. Sajeva: " Le pianificazioni in modalità data driven crescono a doppia cifra"

La raccolta positiva di marzo consente di recuperare e chiudere il trimestre 2019 sostanzialmente in linea con il 2018.

L'Osservatorio FCP-Assogotv (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità) ha raccolto i dati relativi al fatturato pubblicitario del mezzo GO TV, periodo Marzo 2019.        

Nel periodo i dati evidenziano un fatturato totale di  1.800.000,00. 

Tale dato corrisponde ad un incremento del fatturato pubblicitario del mezzo GO TV pari a +3,2%  rispetto al corrispettivo 2018.

A Gennaio-Marzo 2019 il fatturato totale è di € 4.193.000,00 (-0,2% verso il 2018).

La raccolta positiva di marzo consente di recuperare e chiudere il trimestre 2019 sostanzialmente in linea con il 2018.

Qui di seguito vi inviamo il commento di Angelo Sajeva (nella foto), Presidente FCP-Assogotv: “Chiaro segno positivo per la GO TV a Marzo che, in un mercato pubblicitario che fa fatica a crescere, conferma la propria vivacità sia grazie a nuove campagne che a clienti che scelgono di pianificare la GO TV in continuità tre o quattro settimane nel mese. In accelerazione a doppia cifra le pianificazioni in modalità data driven che avvicinano alla GO TV nuovi clienti nativi digitali e campagne di top brand con strategie full digital. L’ascesa della GO TV è coerente con l’aumento del tasso di mobilità degli Italiani che si sta avvicinando al 90% , con oltre cinque punti percentuali in più negli ultimi due anni; è anche cambiata la modalità di spostamento con un aumento del trasporto pubblico che rende così ancora più attrattivi gli ambienti della GO TV: aeroporti, stazioni, metropolitana, mezzi di superficie, autostrade, per la numerosità e la qualità del pubblico in Day Time. Lo hanno ben compreso gli investitori che privilegiano sempre di più la pianificazione di più ambienti (almeno due) per sviluppare copertura incrementale a costi efficienti”.

 

EC