UPDATE:
Medallia lancia quattro innovazioni rivoluzionarie nel campo dell'intelligenza artificialeAl via l’edizione primaverile di “La Lettura Intorno – BookCity tutto l’anno”, ideato con Fondazione Cariplo. Dal 21 al 24 marzo oltre 50 appuntamenti in tutti i Municipi della cittàLactalis lancia il programma “DISrACTIVE” per educare e agire contro le condizioni di fragilità e disagio e a favore dell’inclusioneEugenio De Marco è il nuovo Direttore di Facile.itOMG nel 2023 supera il miliardo di billing (+12%) e segna +15% dei ricavi. Il 2024 anno della svolta: attesa ulteriore crescita del +10% e focus su dati, martech & AI, retail media, misurazione, CSR e nuovi modelli di sviluppo global. Mercato adv a +2,5%Rai Pubblicità presenta la politica commerciale per la primavera 2024. Previsto un recupero di ascolti di due punti sul 2023. Listino in continuità rispetto al primo trimestre, con una variazione del 3,5% di cpg a prodotto omogeneoGruppo Matches sbarca in Sardegna. All’agenzia romana la co-organizzazione di una stagione di eventi sportivi, con l’apertura di un corner nell’isolaUn’analisi di GfK su IA generativa e AR/VR racconta i due trend emergenti che potrebbero risollevare il mercato della Telefonia. Nel 2023 le vendite totali di dispositivi legati al Metaverso diminuite del 2% a unità, i ricavi generati a +15%Agricoltura e cibo: le donne che guidano la transizione ecologica al centro della “Festa del BIO” di Milano, organizzata da FederBio, in programma per sabato 9 marzoComma3 festeggia 25 anni di attività con la riorganizzazione, la gara di Primadonna Collection e nuovi ingressi tra i quali quello di Debora Ferranti nel ruolo di Project Manager
Scenari

La Generazione Z preferisce Instagram e Whatsapp a Facebook

E' quanto emerge da un sondaggio di ScuolaZoo su 800 ragazzi. Il 99% dei giovani fra gli 11 e i 20 anni è iscritto a Whatsapp, che risulta anche essere il social utilizzato più volte nell’arco di una sola giornata, mentre il 97% è iscritto a Instagram. A domanda diretta, la Gen Z risponde che il declino di Facebook sarà certo e che al suo posto il futuro social, per l’80% di loro, avrà un solo nome: Instagram.

Circa 800 ragazzi della Gen Z che frequentano i social ScuolaZoo, la community di studenti online più grande d’Italia, hanno partecipato a un sondaggio lanciato per capire quale sia il social network più utilizzato dagli studenti del nuovo millennio: considerando anche solo la provenienza delle risposte ricevute, si nota una predominanza di Instagram (50% dei riscontri) e Whatsapp (33%) rispetto a Facebook (17%), ma i feedback non finiscono qui.

Il 99% dei giovani fra gli 11 e i 20 anni è iscritto a Whatsapp, che risulta anche essere il social utilizzato più volte nell’arco di una sola giornata, mentre il 97% è iscritto a Instagram. L’istantaneità è quindi il metodo più efficace per condividere un contenuto con i ragazzi, che preferiscono foto, video e stories. Questo, probabilmente, per l’utilizzo che viene fatto dei social, ovvero per motivi di svago per l’85% del campione.

Il 30% non usa Facebook, nonostante vi sia iscritto, principalmente a causa della presenza, sullo stesso social, dei propri genitori e insegnanti: la maggior parte dei ragazzi vuole scherzare liberamente con i propri amici lontano dagli occhi indiscreti degli adulti. Il tempo dedicato è stimato tra le 2 e le 4 ore al giorno, mentre solo il 9% degli intervistati spende meno di un’ora al giorno connesso ai social.

A domanda diretta, la Gen Z risponde che il declino di Facebook sarà certo e che al suo posto il futuro social, per l’80% di loro, avrà un solo nome: Instagram. La stessa frequentazione dei canali social di ScuolaZoo, che riflette fedelmente la realtà della community sul digitale, si sta 'muovendo': un mese fa infatti, il profilo Instagram della community ha superato il numero di fan della pagina Facebook con 2,8 milioni di followers contro i 2,7 milioni di fan.

SP