UPDATE:
Linkontro 2022. Incertezza e Advertising. Pugliese (Conad): "I budget restano invariati ma cambia il tono della comunicazione per far sentire la vicinanza ai consumatori. Nell'anno del 60esimo, al via il lancio di TuDay, nuova insegna di prossimità"Linkontro 2022. Incertezza e Advertising. Pedroni (Coop): "Investimenti pubblicitari in aumento e una nuova campagna con al centro il nostro prodotto a marchio per supportare il potere d'acquisto dei clienti"Sbarca sulla terra Zaira, la meta influencer di Buzzoole per avvicinare la Gen Z ai brandLinkontro 2022. Incertezza e Advertising. D'Este (Ferrero): "Nessun taglio ai budget media e investimenti ai livelli di leadership di mercato. Comunicazione e rapporto con i consumatori fanno guardare al futuro con positività"NielsenIQ. In uno scenario marcato da pandemia, guerra e inflazione, peggiora il potere di acquisto: in soli tre mesi le famiglie fragili passano dal 10% al 17%. Il 96% degli italiani rivedrà le priorità di spesa. Il discount vale il 20% del mercatoIl Festival della Comunicazione torna in presenza e dà appuntamento a settembre a Camogli con l'edizione più ricca di sempreClean Up Your Bike dà il via allo Sport Tour 2022 di NuncasNielsen Linkontro 2022: Vecchioni (diversitylab.it): “Le aziende devono credere nella diversità, posizionarsi su questo tema, farlo proprio e diffonderlo, altrimenti perderanno un'importante occasione di unione con i propri consumatori”Al via Torino Digital Days 2022: oltre 60 eventi gratuiti e aperti al pubblico per la terza edizione realizzata da Tandù, Bonobo Events e HoverstateUna strategia più internazionale e integrata in tema di contenuti, media e comunicazione: nasce su queste basi la ‘Nuova Vivendi’
Mercato

NaturaleBio chiude il 2021 in crescita con un bilancio di 8 min di euro di fatturato e lancia nuovi prodotti con una strategia multicanale

Con il restyling del logo verranno immessi nella distribuzione l’erba d’orzo, e riassortiti alcuni best-seller che erano mancati negli ultimi mesi. Anche i canali di vendita dei superfood sono in fase di sviluppo. La società sta scommettendo inoltre su una dimensione del servizio multicanale, per raggiungere anche utenti meno legati al mondo online e più orientati alla consulenza personalizzata in punto vendita.

NaturaleBio chiude il 2021 con un bilancio in crescita: 8 milioni di euro di fatturato, 1 milione in più sull’anno precedente, e lancia dei nuovi prodotti sul mercato.

Verranno immessi l’erba d’orzo, e riassortiti alcuni best-seller che erano mancati negli ultimi mesi, come moringa e fave di cacao intere, nell’ottica di un’offerta sempre più completa per il consumatore. 

Anche i canali di vendita dei superfood si sono in fase di sviluppo, seguendo nuovi percorsi. La società sta scommettendo su una dimensione del servizio multicanale, per raggiungere anche utenti meno legati al mondo online e più orientati alla consulenza personalizzata in punto vendita.

Erboristerie, negozi di alimenti biologici, piccola distribuzione organizzata, farmacie e parafarmacie, diventano, quindi, i rivenditori giusti per i superfood, prodotti ancora lontani dal mass-market, che necessitano di essere spiegati e consigliati.   

Il restyling del logo NaturaleBio testimonia questa volontà di espansione e cambiamento: al lettering classico si accompagna un nuovo ideogramma, composto di elementi naturali - l’albero, il sole, la terra - che richiamano la passione per i superfood, per la loro ricerca e selezione nel mondo, per le coltivazioni biologiche e la consapevolezza, alimentare e ambientale. In continuità con il lavoro fatto sul packaging delle buste, più riciclabili ma anche più appealing nell’ottica della messa a scaffale. 

Il team sta lavorando anche sullo sviluppo di un nuovo Brand, specifico per tutta la linea di business legata al cosiddetto “bulk”: la materia prima sfusa, il prodotto raw.