Marketing

Jakala innova la gestione dei dati media con la start-up Myndo. Flussi e processi efficentati in ottica strategica

Planning, reporting e consuntivazione diventano integrati e automatizzati. Giulia Biesuz, Ceo della start-up ."Questa operazione ci conferma che siamo sulla strada della vera innovazione, quella che semplifica il lavoro delle persone e le sottrae da mansioni ripetitive, difficoltose e a basso valore aggiunto”.

 Innovare i flussi e i processi di lavoro per avere una visione olistica e strategica degli investimenti advertising e della reportistica dei propri clienti a livello internazionale. Questo l’obiettivo di Jakala con l’adozione della suite di strumenti Myndo per la propria unità media.

L’implementazione dell’ecosistema tecnologico Myndo consente alla società, leader globale nelle soluzioni MarTech, di portare la gestione dei dati a un nuovo livello di efficienza attraverso l’integrazione e l’automazione. Grazie infatti a un monitoraggio costante e centralizzato degli investimenti adv in tutti i canali e Paesi, è possibile avere una panoramica dei dati e valorizzarli in ottica maggiormente strategica, estrapolando nuove e preziose informazioni per un decision-making avanzato. Questo implica, ad esempio, l’opportunità di rilevare macro tendenze interne, creare benchmark di agenzia, ottimizzare la gestione delle gare e fare analisi predittiva. 

Nello specifico, sono quattro i moduli operativi adottati da Jakala e che compongono la suite Myndoplanner, reporting, dashboard e consuntivazione. Quest’ultimo, in fase di lancio, consente la conciliazione automatizzata tra i piani e la delivery a fine campagna.

Siamo una società in crescita su tutti i fronti e l’evoluzione continua fa parte del nostro Dna: la scelta di Myndo come partner rientra nella nostra strategia di innovazione continua”, sottolinea Adriano Coccia, partner di Jakala.  

Abbiamo lanciato Myndo come strumento innovativo per il comparto media e comunicazione a fine 2023 e siamo molto soddisfatti dei risultati già ottenuti ad oggi: essere scelti come partner da un player importante quale Jakala ci dà conferma che siamo sulla strada della vera innovazione, quella che semplifica il lavoro delle persone e le sottrae da mansioni ripetitive, difficoltose e a basso valore aggiunto”, rileva Giulia Biesuz (foto), Ceo di Myndo.