Media

AI Aware e AI Debating lanciano MagIA, il magazine online dedicato all'intelligenza artificiale

Il magazine è stato presentato nello Speakers’ corner delle OGR Torino.

Venerdì 17 maggio alle 18.00, nello Speakers’ corner delle OGR Torino, si è tenuto l’evento di lancio di MagIA (magia.news), il Magazine online dedicato all'Intelligenza Artificiale, nato all’interno delle iniziative di public engagement dell’Università di Torino, prima il progetto AI Aware, ora AI Debating, e realizzato in collaborazione con SIpEIA - Società Italiana per l’Etica dell’Intelligenza Artificiale

Nella convinzione che la tempestiva informazione su queste tematiche sia essenziale per capire l’indirizzo dei processi in sviluppo, MagIA si pone l’obiettivo di offrire a un pubblico ampio un luogo che raccolga articoli divulgativi e scientifici e approfondimenti con i punti di vista di esperti interdisciplinari, per fornire una panoramica critica e coordinata delle varie dimensioni dell’impatto dell’IA sulla società

MagIA mira a fungere sia da punto di vedetta che da orientamento nel campo dell’IA, un faro che illumina la strada verso un futuro in cui l’IA possa essere compresa e utilizzata in modo responsabile e sostenibile, contribuendo a un dibattito informato e a una società più giusta e consapevole.

A presentare MagIA saranno Marinella Belluati (Dipartimento di Culture, Politica e Società, UniTo), Guido Boella (Dipartimento di Informatica, UniTo) e Anthony Elliott (Direttore del Hawke EU Jean Monnet Centre of Excellence, University of South Australia), in dialogo con Francesca Comunello (Dipartimento di Comunicazione, Università la Sapienza di Roma) e moderati da Fabio De Ponte (giornalista RAI, fondatore del gruppo informale sull'uso dell'IA nel giornalismo Rai Media Lab).

Anthony Elliott, che ha firmato un contributo per il Magazine e la cui ricerca, d’impatto durevole sulla teoria sociale e sulla sociologia a livello mondiale, si occupa di identità, società, globalizzazione e rivoluzione digitale, presenterà per l’occasione il suo libro Algorithmic Intimacy: The Digital Revolution in Personal Relationships (John Wiley and Sons Ltd, 2022).

La partecipazione è libera e gratuita ma è necessario iscriversi al link https://bit.ly/3y3HznV sia per prenotare un posto in presenza, sia per ricevere il link per la diretta streaming.