Media

'Cover Story - 20 anni di Vanity Fair', presentato il film che celebra il settimanale di Condè Nast

Il docu-film in arrivo nelle sale italiane l’ 11, 12 e 13 Dicembre, è un ritratto di 20 anni di giornalismo, di costume, di spettacolo e di cultura: la storia di Vanity Fair, settimanale di Condé Nast lanciato in Italia nel 2003.

Si è tenuta ieri sera al Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano la Première di “COVER STORY - 20 anni di Vanity Fair”. Docu - film diretto e scritto dal regista Cosimo Alemà insieme a Matteo Menduni, prodotto da Condé Nast ed Emma Film e distribuito da Adler Entertainment.

 

“COVER STORY - 20 anni di Vanity Fair”,  in arrivo nelle sale italiane l’ 11, 12 e 13 Dicembre, è un ritratto di 20 anni di giornalismo, di costume, di spettacolo e di cultura: la storia di Vanity Fair, settimanale di Condé Nast lanciato in Italia nel 2003.

La pellicola rappresenta l’ultimo atto nella celebrazione del compleanno della rivista e si presenta come una riflessione sui valori, sulla storia, sui personaggi e sull’epopea giornalistica di un magazine che è lo specchio della fiera della vanità di ogni momento storico che racconta e che ha raccontato.

La struttura del documentario si sviluppa intorno ai valori che hanno caratterizzato la linea editoriale di Vanity Fair: l’emancipazione delle donne, la sostenibilità, l’impegno politico, le lotte progressiste, la passione per il cinema e il mondo dello spettacolo, l’inclusione e il dialogo con tutte le diversità. 

Ex direttori, collaboratori di ieri e di oggi, opinionisti e giornalisti intervengono per raccontare i cambiamenti, le evoluzioni, gli errori, le battaglie perse e quelle vinte di un giornale che ha cambiato molte regole del mondo dell’informazione.

 

Sono tantissimi i personaggi del mondo del cinema, della musica, della televisione e dell’intrattenimento insieme ai nuovi protagonisti dell’arena digitale che appaiono nel film in interviste, contributi speciali e ricordi.  Ognuno di loro spiega il profondo e personale legame con Vanity Fair, un unicum nel panorama editoriale italiano che ha permesso alla rivista di raccontare il mondo dello spettacolo e i suoi cambiamenti come nessun altro. 

Il titolo “COVER STORY” è stato scelto per raccontare una delle componenti di maggior successo della rivista: le copertine. Da sempre le cover di Vanity Fair sono come chiavi in grado di aprire mondi, di generare dibattiti e di affermarsi anche nell’era digitale con una forza e una capacità d’impatto ineguagliabili. Lungo i 90 minuti del documentario si scoprono dietro le quinte, storie, gossip e curiosità mai raccontati prima, una storia nella storia che racconta della passione e della determinazione di una redazione non solo nel costruire una parabola giornalistica autorevole e originale, ma nel ridefinire il dna della testata all’interno delle nuove e innumerevoli sfide digitali delle piattaforme social e delle nuove community online.

La colonna sonora originale porta la firma di un grande musicista italiano, il compositore e produttore Dardust.

Moltissimi i personaggi del mondo del cinema, della musica e dello spettacolo che, accolti dal direttore di Vanity Fair Simone Marchetti, hanno preso parte alla Première. Tra loro: Ambra Angiolini, Francesco Arca, Biagio Antonacci, Roberto Bolle, Pietro Castellitto, Domenico Cuomo, Dardust, Anna Dello Russo, Nadege Dubuspertus, Giacomo Ferrara, Drusilla Foer, Anna Foglietta, Damiano Gavino, Michela Giraud, Allegra Gucci, Levante, Luigi&Iango, Nicolas Maupas, M¥SS KETA, Paola&Chiara, Eva Riccobono, Claudio Santamaria, Giuliano Sangiorgi e Lea T.

 

L’evento è stato reso possibile grazie al supporto di alcuni partner:

Main Partner: Skoda

Thanks to: Campari, Santa Margherita Vini, Swatch, Valentino Beauty.

 

La serata si è conclusa con un dinner organizzato insieme a Maison Valentino