Media

Dazn sceglie Publitalia per la raccolta pubblicitaria

Sarebbe vicina all'ufficialità la scelta da parte della piattaforma di streaming guidata in Italia da Veronica Di Quattro, di affidare l'incarico alla concessionaria del gruppo Mediaset di cui è Ceo Stefano Sala (nella foto), previo riconoscimento, secondo rumors, di un minimo garantito legato ad un risultato intorno ai 90 milioni. La platform intanto si aggiudica anche i diritti per le trasmissioni non esclusive delle partite di Serie BKT per il triennio 2021-2024.

La notizia, circolata come rumors durante la giornata, è ormai vicina all'ufficialità.

L’offerta commerciale di Publitalia, guidata dal ceo Stefano Sala, è stata approvata sia dall’hub londinese di Dazn che da Veronica Di Quattro (foto sotto), a capo, in Italia, della società che ha vinto la gara per i diritti tv della Serie A, ed ha acquisito anche  i diritti per le trasmissioni non esclusive delle partite di Serie BKT per il triennio 2021-2024.

 La company del Biscione ha superato quella di altri player del mercato, tra i quali, secondo indiscrezioni, ci sarebbero Cairo Communication e Discovery Media.

Veronica Di Quattro, Dazn

 La concessionaria di Mediaset, previo riconoscimento di un minimo garantito legato ad un risultato intorno ai 90 milioni, si occuperà della raccolta pubblicitaria di Dazn che, tuttavia, intende sfruttare anche il lavoro della propria struttura interna e quello di Dentsu – agenzia media della piattaforma di streaming e socio di minoranza di Dazn a livello internazionale – ma anche di Myntelligence, partner digitale di TIM.

Rimane ancora in sospeso la decisione sull’affidamento dell’incarico distributivo nel canale horeca, al vaglio l'ipotesi di assegnarla a  Sky o a Tim.