Media

Al via la prima edizione di "Drag Race Italia", in esclusiva su discovery+ dal 19 novembre con Mac Cosmetics, Wella e Santero. A supporto la campagna affissioni su Milano, Roma e Napoli

Priscilla, Tommaso Zorzi e Chiara Francini, insieme a Laura Carafoli e Dimitri Cocciuti,hanno presentato a Milano il talent show italiano che vede protagoniste le 8 queen Ava Hangar, Divinity, Elecktra Bionic, Enorma Jean, Farida Kant, Ivana Vamp, Le Riche e Luquisha Lubamba. Prima di entrare nel vivo del programma, l’appuntamento è con lo speciale “Meet the Queens”, disponibile in esclusiva su discovery+ dal 12 novembre, che permetterà al pubblico di conoscere da vicino le concorrenti della prima edizione italiana.

Dopo dodici edizioni in giro per il mondo e la conquista di ben 24 Emmy Awards, Drag Race Italia è pronto per approdare in esclusiva su di Discovery+ il prossimo 19 novembre, con la Drag Queen Priscilla, la conduttrice e scrittrice Chiara Francini e l'influencer e conduttore tv Tommaso Zorzi nel ruolo di giudici. 

Venerdì 12 novembre, ad una settimana dal lancio, la presentazione del programma e delle concorrenti durante ha visto sul palco i tre giudici (Tommaso Zorzi, Chiara Francini e Priscilla), Dimitri Cocciuti (Responsabile format Ballandini)Laura Carafoli (SVP Chief Content Officer Discovery Italia) e il cast delle Queen concorrenti: Ava Hangar, Divinity, Elecktra Bionic, Enorma Jean, Farida Kant, Ivana Vamp, Le Riche e Luquisha Lubamba

Discovery+ DRAG RACE ITALIA Laura Carafoli Tommaso Zorzi Priscilla Chiara Francini Dimitri Cocciuti 12112021 0021 ©Antinori   Co

"Drag Race è un programma magico, che ha la capacità di emozionare e divertire". Esordisce così Laura Carafoli: "È un programma di intrattenimento ma non solo, infatti ha fatto fare grandi passi avanti nel mondo per quanto riguarda i dititti legati alla comunità LGBTQ. È un fenomeno mondiale che nasce nel 2009 grazie a RuPaul. In Italia non era così semplice, ma grazie a Dimitri Cocciuti, che ha raccontato le potenzialità del programma e lanciato una sfida, Discovery, anche in vista del fatto che ha sempre fatto dell'inclusività e della diversità una bandiera, ha abbraccato questo progetto".

"Il fenomeno Drag Race non è soltanto un grande show, non è soltanto grande intrattenimento ma è la sintesi delle storie delle persone che ne fanno parte", prosegue Carafoli, ribadendo l'importanza che pone Discovery nel raccontare storie vere.

Come racconta Dimitri Cocciuti, lo standard del programma è così elevato che è stato difficile selezionare le 8 Queen: "Drag Race è un formato che ha visto tanti adattamenti e che ha uno standard di qualtà elevato, al quale ci siamo attenuti. Abbiamo voluto raccontare tutto il Paese da Nord a Sud, trovando un livello di preparazione nell'arte Drag molto elevato. È un programma che nasce da, con, e per la comunità LGBT, e con la supervisione di Sebastiano Secci - Presidente del Circolo Mario Mieli - abbiamo posto una grande attenzione e un grande rispetto nei contenuti".

Chiara Francini, ponendo l'accento sul fatto che Drag Race non è solo divertimento ma è anche veicolo di messaggi positivi per la comunità, afferma“Per me essere giudice è stata una benedizione. Mi sento onorata di far parte di uno show che sicuramente è intrattenimento e paillettes, ma che veicola anche dei messaggi, e in questo momento abbiamo bisogno di programmi così”.

Come spiega Priscilla, si tratta di trovare un modo giusto di rappresentare l'arte Drag in Italia: "Ho lasciato l’Italia dieci anni perché non risucivo più a sentirmi a mio agio nel panorama italiano dell’arte Drag. Sono la Drag e l’uomo più felice del mondo nel ritornare in Italia e fare questo programma, è un momento che sogno da una vita. Mi sono anche permesso di 'napoletanizzare' il 'fuck it up' di RuPaul, trasformandolo in: Nun facit’ strunzat". “Dietro ogni personaggio, dietro ogni concorrente, c’è una storia. Molte drag queen arrivano da esperienza difficili e arrivano a fare questo lavoro perché per loro è una liberazione. Essere in questo programma è riscatto. E lo è anche per me”.

Conclude Tommaso Zorzi: "Per me condurre Drag Race Italia è un sogno. Seguo il programma di RuPaul dalla prima stagione, ma finchè non ne fai parte non ti rendi conto di cosa c'è dietro. È una macchina enorme e piena di energia. Le Queen alle nove del mattino sono al trucco e al parrucco già alle nove del mattino, e le riprese vanno avanti per tutto il giorno: sono pura adrenalina, arte che cammina. Non ti aspetti quello che stanno per fare o per dire. Ti tolgono il fiato, facendoti pensare che tutto è possibile, donando anche un grande senso di libertà”.

La campagna:

La campagna si sviluppa in affissioni di grande formato a Milano, Roma e Napoli.

Sponsor:

Main sponsor di Drag Race Italia è MAC Cosmetics, marchio promotore del premio previsto per la mini challenge.

Tra gli altri sponsor, WELLA, hair care del programma. Assegnerà anche il premio Miss Simpatia.

Infine SANTERO, sponsor beverage che con i suoi prodotti ha scandito i momenti di festa e break all’interno dello show.

Il programma:

Prodotto da Ballandi per Discovery Italia, “Drag Race Italia” (6 puntate da 75 minuti, con rilascio settimanale in piattaforma), è il talent show in cui otto drag queen si sfidano a colpi di spettacolari performance per aggiudicarsi il titolo di “Italia’s First Drag Superstar”. La vincitrice, inoltre, diventerà ambassador MAC Cosmetics per un anno e firmerà la propria collezione di prodotti in edizione limitata. 

In ogni episodio i giudici saranno affiancati da un giudice di puntata che insieme a loro commenterà e valuterà l’esibizione delle drag in gara.  In ogni puntata le otto drag queen, provenienti da tutt'Italia, si sfidano in vere e proprie “challenge” in cui sono chiamate a sfoderare talento, carisma, coraggio, eleganza e stravaganza

Oltre gli outfit scintillanti, i make-up spettacolari e le divertenti performance, in “Drag Race Italia” c’è di più... ed è il concetto di drag queen come arte performativa. Da qui il claim del programma “Essere drag è un'arte”.

Alla fine di ogni puntata l’eliminata sarà ospite nel talk “AFTER THE RACE” - disponibile solo su discovery+, tutti i sabati, dal 20 novembre - in cui Tommaso Zorzi rivivrà con la concorrente i momenti più belli e più critici del percorso di Drag Race Italia.

Prima di entrare nel vivo del programma, l’appuntamento è con lo speciale “Meet the Queens”, disponibile in esclusiva su discovery+ dal 12 novembre, che permetterà al pubblico di conoscere da vicino le concorrenti della prima edizione italiana. 

A scandire il ritmo in DRAG RACE ITALIA, anche la playlist ufficiale in esclusiva su Apple Music. Una playlist in continua evoluzione, aggiornata ogni venerdì con i brani che accompagneranno i telespettatori nel corso delle puntate.