Media

“Piantiamola!” è il titolo-esortazione della copertina di iO Donna che sabato 8 maggio è in edicola con un numero dedicato alle tematiche green e al gardening e insieme a weTree adotta una foresta circolare a Milano

Sabato 8 maggio in edicola e in digital edition con Corriere della Sera, online e sui social. Green sarà anche il sito iodonna.it che nella settimana dall’8 maggio si colorerà di verde e dedicherà ampio spazio e contenuti ad hoc al tema, così come le pagine Facebook e Instagram della testata

Un numero ricco di servizi e interviste sui tanti temi legati all’attualità, dalla transizione ecologica alla connessione tra verde e felicità,  con tutte le novità green, dai materiali sostenibili alle start up nel mondo della moda e della bellezza e tante idee e suggerimenti pratici per la casa e il giardinaggio, dai mobili da esterno a cosa piantare in questa stagione in giardino o in terrazza.

L’impegno green, da sempre centrale nella narrazione e nelle attività del settimanale femminile del Corriere della Sera diretto da Danda Santini, verrà inoltre concretizzato con l’adozione per un anno da parte della testata, insieme a weTree, di una foresta circolare situata a BAM – Biblioteca degli alberi Milano: un progetto della Fondazione Riccardo Catella, nel cuore dell’innovativo quartiere di Porta Nuova.

Un bosco di città che iO Donna e weTree dedicheranno a Giulia Maria Mozzoni Crespi, editrice, proprietaria di Corriere della Sera negli anni ‘60-‘70, fondatrice del FAI e pioniera dell’agricoltura biodinamica.

Assolutamente green, sarà anche il sito iodonna.it che nella settimana dall’8 maggio si colorerà di verde e dedicherà ampio spazio e contenuti ad hoc al tema, così come le pagine Facebook e Instagram della testata, anche “testando” la conoscenza delle lettrici e dei lettori in ambito di sostenibilità.

“La sostenibilità ambientale è da sempre parte del DNA di iO Donna. Per questo, insieme a weTree e con la collaborazione di BAM, abbiamo subito colto l’opportunità di agire concretamente adottando 19 pini neri. Un progetto interessante e di sicuro beneficio per il benessere di tutti, a cui speriamo vorranno aderire anche le nostre lettrici, e non solo, adottando un pezzo di verde a Milano.” - spiega la direttrice Danda Santini - “Insieme a weTree dedicheremo la foresta circolare a Giulia Maria Crespi. Un’omaggio a una grande donna e al suo immenso e continuo impegno nella valorizzazione della cultura e dell’ambiente.”

“weTree a Milano dopo il Bosco delle Stem, entra nel cuore della città a BAM con un progetto che vuole sottolineare il fondamentale apporto delle donne, e Giulia Maria Crespi, Fondatrice del FAI, ne è un esempio straordinario, per un nuovo paradigma nel quale l’equilibrio tra natura e umani  sia determinante per i benessere della collettività.”  – afferma Ilaria Buitoni Borletti, Presidente di weTree – “Siamo felici di questa collaborazione con iO Donna e di questa convergenza che ha portato al progetto comune a BAM. Un esempio di “rete”al femminile per una comune visione di un nuovo “Green Deal”.”

“Fondazione Riccardo Catella è da sempre impegnata nella realizzazione di progetti civico-culturali per diffondere buone pratiche di sostenibilità.” - commenta Kelly Russell Catella, Direttore Generale di Fondazione Riccardo Catella – “Con il progetto Radici proseguiamo in questo intento e offriamo ad aziende e cittadini uno strumento concreto per contribuire alla creazione di valore.”

“Adottare gli alberi di BAM è un gesto di amore e cura verso la natura a Milano e di rispetto  per le generazioni future” - conclude Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale di BAM, Fondazione Riccardo Catella – “Con questa campagna tutti i cittadini potranno mettere le Radici a BAM.”