Media

Mediaset Premium: a fine 2006 le tessere saranno 2,5 milioni

Da Rapallo.In occasione della presentazione della nuova offerta Mediaset Premium organizzata il 25 e il 26 a Rapallo, Pier Silvio Berlusconi, Federico di Chio e Marco Leonardi hanno annunciato risultati, obiettivi e novità del servizio. Accordo con La7 per la Serie A. Ad agosto campagna da 2 milioni di euro di STV.

RAPALLO (dal nostro inviato Matteo Vitali ). Per la prima volta, a un anno dal lancio di Mediaset Premium avvenuto a Milano il 18 luglio 2005, il Biscione può fare un bilancio della propria offerta digitale terrestre a pagamento. Il vicepresidente Pier Silvio Berlusconi (nella foto a sinistra), Federico di Chio, direttore operativo Tv Digitale Mediaset (nella foto a destra), e Marco Leonardi, Direttore Mediaset Premium, sono stati i protagonisti di una 'due giorni' all'Excelsior di Rapallo organizzati per fare il punto della situazione e presentare l'offerta per il prossimo autunno.

Investimenti, risultati e obiettivi
"Benchè il passaggio al digitale non sia stata una nostra scelta – ha esordito Pier Silvio Berlusconi -, ma una imposizione legislativa a cui ci siamo dovuti adeguare, Mediaset ha creduto subito in questa nuova tecnologia. In due anni, infatti, abbiamo investito 1,6 miliardi di euro".

Ed ecco i risultati: 2 milioni di tessere distribuite, 2,8 milioni di ricariche vendute, di cui il 90% già consumate, la copertura totale degli investimenti nel primo anno, e con tutta probabilità, a partire dalla prossima stagione, la realizzazione di utili.

Gli investimenti, da subito, hanno riguardato anche una intensa attività di comunicazione per promuovere la nuova piattaforma e i nuovi prodotti. A partire da  agosto, ha spiegato Marco Leonardi, partirà una nuova campagna, firmata SaffirioTortelliVigoriti e incentrata sull'headline 'Premiati quando vuoi'. La pianificazione, curata da Media Italia, prevede, oltre ai mezzi del gruppo, stampa e affissione fino a metà settembre. "Il budget per l'acquisto media di questa campagna – ha affermato Leonardi – è di 2 milioni di euro".

"Per il secondo semestre 2006 – ha concluso Di Chio – l'obiettivo è vendere 2,5 milioni di ricariche, mentre entro la fine dell'anno contiamo di toccare quota 2,5 di tessere distribuite".

L'offerta d'autunno

'La pay per tutti', questo il motto con cui Mediaset presenta la propria offerta Premium per la prossima stagione, caratterizzata da quattro punti fondamentali: pochi canali, contenuti 'premium', estrema facilità di accesso e grande flessibililtà grazie all'assenza di abbonamento e alla dinamica 'paghi quello che vedi', attraverso la tessera ricaricabile.

Venendo ai contenuti, il Calcio prima di tutto. Mediaset premium trasmetterà tutte le 125 partite della Champions League. Le quattro più importanti della serata in diretta, e a seguire Diretta Champions League con interviste, commenti e highlights di tutti gli incontri, oltre alle differite delle altre partite della giornata. Il giovedì sera, inoltre, torna Pressing Champions League, con approfondimenti su tutte le partite della settimana.

Per quanto riguarda la Serie A, saranno trasmesse in diretta tutte le partite casalinghe di Milan, Inter, Roma, Torino, Atalanta, Livorno e, dopo i risultati delle sentenze di ieri sera, anche Lazio. Inoltre, grazie ad un accordo con La7, con la tessera Mediaset Premium si vedranno anche le trasferte di Milan, Inter, Roma e Torino. Il calcio a pagamento di Mediaset, infine, comprende le partite giocate in casa dalla retrocessa Juventus. Una partita in diretta costerà 5 euro, in differita 1 euro.

Tra i 'pacchetti', si va da tutte le partite di Champions di una giornata più 'Diretta Champions League' a 7 euro, a tutta la Champions per 69 euro, dal campionato di una singola squadra a 79 euro a tutta la Serie A di Mediaset Premium a 109 euro, o tutto il calcio di Mediaset Premium a 139 euro.

Seconda colonna portante dell'offerta, il Cinema. Tutti i principali titoli dell'anno saranno programmati con due appuntamenti fissi: il lunedì, con il ciclo 'prima', e il venerdì, con il ciclo 'autore'. Mediaset Premium, che trasmetterà i film in italiano e lingua originale, con sottotitoli, in formato 16:9 e audio Dolby Digital 5.1, sarà la prima 'finestra' disponibile in televisione per vedere i film, a nove mesi dopo l'uscita nelle sale cinematografiche. Dopo il cinema, infatti, nell'ordine vengono la vendita del dvd a quattro mesi, il noleggio del dvd a sei mesi, Mediaset Premium e Sky Prima Fila, Sky Cinema a dodici mesi, e la tv generalista, a 24 mesi. Un film in prima visione su Mediaset Premium costerà 4 euro, 2 per quanto riguarda i titoli della library.

Al fine di attrarre pubblico giovane e femminile su una piattaforma e un servizio fino ad ora appannaggio di una grossa percentuale di uomini, dall'anno prossimo su Mediaset Premium si vedranno anche molte Serie Tv, con anteprime a livello nazionale e riproposizioni di titoli cult. Tra le novità, da giovedì 31 agosto la quinta serie di Smallville, a cui si aggiungerà la sesta serie di Sopranos .

Sempre con un occhio di riguardo al target femminile, nella prossima stagione sarà decisamente rinforzata la voce 'reality'. Tre produzioni in esclusiva, realizzate in collaborazione con Endemol, seguiranno le fasi preliminari della settima edizione del Grande Fratello. Dal 31 luglio 'Facce da Casting', una striscia quotidiana preserale di 10' con il meglio delle selezioni estive. 'Stai all'okkio', dal 4 settembre, sempre 10' nel preserale, vedrà invece l'ex GF Filippo Bisciglia girare l'Italia con un camper alla ricerca di nuovi concorrenti. E poi, da lunedì 6 novembre, 'Il Candidato', appuntamento settimanale condotto da Marco Liorni che metterà al televoto sei candidati selezionati tra i possessori della tessera Mediaset Premium.

Le serie tv costeranno 2 euro a puntata, 9 per 'tutto Sopranos' e 12 per 'tutto Smallville'. 'Grande Fratello-Il Candidato' costerà invece 1 euro a puntata, o 6 euro per l'intero programma.

Ultime due voci dell'offerta sono il portale di videogiochi al quale si può accedere nel day time al prezzo di 0,50 euro al giorno, e la musica classica. Da ottobre, infatti, in occasione del festival di Salisburgo per il 250° anniversario della nascita di Mozart, verranno trasmesse le otto principali opere del celebre autore.