Industry

Gruppo Gattinoni riparte con un nuovo posizionamento all'insegna delle 'Esperienze da vivere' e torna ai numeri pre-covid. In fase di finalizzazione due importanti acquisizioni in ambito MICE e Business Travel

Un grande evento in presenza nell'hub di via Statuto a Milano, per presentare le novità con cui il player di riferimento nel mondo dei viaggi, del business travel e degli eventi, affronta la ripartenza lanciando un messaggio di ottimismo e positività a un settore fermo da oltre 2 anni. Al momento istituzionale è seguito un Party, con oltre 300 invitati fra top manager e personalità del mondo del turismo e degli eventi, rappresentanti delle istituzioni milanesi, agenzie di viaggio, aziende partner business travel e MICE, esponenti dei media, influencer.

Il Gruppo Gattinoni riparte con un grande evento dal titolo simbolico, “RestArt”, che vuole sottolineare la ripartenza dopo il periodo difficile della pandemia, ma anche il nuovo posizionamento dell’azienda con il pay off “Esperienze da vivere” che guarda al futuro senza dimenticare da dove si è partiti. Il tutto immerso nella creatività di 6 street artist che hanno animato la serata andata in scena presso l’Hub milanese del Gruppo Gattinoni, in via Statuto 2.

Alla conferenza stampa, che si è svolta alla presenza di imprenditori e manager partner del Gruppo, è seguito un party esclusivo con oltre 300 invitati,  fra top manager e personalità del mondo del turismo e degli eventi, rappresentanti delle istituzioni milanesi, agenzie di viaggio, aziende partner business travel e MICE, esponenti dei media, influencer. 

ghh

L’evento è stato introdotto dal Presidente Franco Gattinoni che, anche nei momenti di crisi, ha sempre investito per guardare al futuro della sua azienda. E oggi, grazie a tecnologia, persone e progetti di sviluppo in via di finalizzazione, sta trasformando il Gruppo in una delle realtà più forti di distribuzione turistica sul mercato italiano per fatturato controllato e per numero di agenzie di viaggio di proprietà. Il Gruppo Gattinoni è indipendente e a capitale interamente italiano.

Come sottolinea Franco Gattinoni “Ho sempre investito anche nei momenti di crisi e ho deciso di guardare al futuro della mia azienda puntando sul rafforzamento della rete distributiva, sulla varietà di offerta per clienti individuali e aziende oltre che sulla tecnologia sia interna sia verso il consumatore finale. Abbiamo potuto contare sulla forza dei nostri collaboratori e del management che desidero ringraziare vivamente per il supporto, la professionalità e la tenacia dimostrata in particolare in questi ultimi due anni che hanno messo tutti a dura prova. Ci apprestiamo ora ad allargare il nostro organico, cercando di attrarre l’ingresso dei giovani che hanno la mente aperta a nuove opportunità, a nuove intuizioni e che sono il futuro della nostra azienda e del mercato”.

Dopo due anni di pandemia in cui il Gruppo, così come i player del turismo, ha registrato perdite pari all’70% rispetto agli storici asset, il mercato è finalmente ripartito in tutte le sue aree, Business Travel, MICE, Leisure. Da due mesi le vendite del Gruppo sono ampiamente superiori a quelle del pari periodo 2019; se non ci fosse stato un primo trimestre così negativo – per varie ragioni legate all’attualità – le previsioni di chiusura esercizio 2022 sarebbero di una crescita a doppia cifra rispetto all’ultimo anno pre Covid.

Nel dettaglio, il turismo individuale è tornato a numeri da alta stagione e la domanda è decisamente superiore a quella del 2019; nel bimestre aprile-maggio, a seconda delle destinazioni, le prenotazioni sono state da + 10% a + 25%. Dopo un’iniziale concentrazione della domanda estiva sull’Italia, sono nuovamente in auge le destinazioni del Mediteranno classiche per la stagione, come Spagna e Grecia, così come si è rinnovato il fascino delle Crociere. A livello di trend si rilevano preferenze verso Mar Rosso, Maldive e Caraibi per quanto riguarda i soggiorni balneari, mentre nei tour sono protagonisti Stati Uniti e Sudafrica.

In ambito MICE (Meeting Incentive Congress Events), Gattinoni registra una crescita del +20%, insieme a una nuova tendenza: le aziende confermano anche con un solo mese di anticipo rispetto all’evento, un’anomalia per quest’area di business, storicamente pianificatrice a lungo termine, che va letta nella volontà di sostenere lanci di prodotti e altre attività di gruppo realizzando queste iniziative pur con poco anticipo. Nella Business Unit MICE, inoltre, si sta concretizzando un’ulteriore acquisizione, che sarà ufficializzata nel mese di giugno.

Per il segmento Business Travel le aziende hanno reagito con vigore all’allentarsi di policy estremamente rigide. Oggi, pur con regole precise da rispettare, la domanda è ripartita con aspettative da parte delle imprese nei temi di tecnologia, che velocizzi le procedure, e di rapporti umani, con cui confrontarsi e ottenere assistenza diretta. Il portfolio segna una crescita del + 15% rispetto al 2019. E al termine del 2022 la crescita in questo ambito sarà ancora più marcata grazie all'acquisizione, in fase di finalizzazione, di un grande tour operator specializzato in business travel (Ronbintur n.d.r.) 

Commenta Sergio Testi, Direttore Generale Gattinoni Group: “Nel campo del networking, dopo un lungo periodo di sofferenza con performance tra il -70/80%, le agenzie di viaggio sono tornate a poter esprimere le loro potenzialità e professionalità. Le agenzie sono di grande supporto, ad esempio, per tutte quelle normative, diverse in ogni paese del mondo, che nel dopo Covid vanno seguite con attenzione. In ambito Business Travel la forte domanda, aggiornata alle nuove regole, è un’opportunità per dare ai nostri clienti massimo supporto e assistenza. Questa grande ripresa, questo senso di “restart” richiede a tutta la filiera - tour operator e agenzie – un grande sforzo. La domanda post Covid implica che le strutture siano perfettamente a regime in vista dell’imminente alta stagione e che tutti sappiano gestire i carichi di lavoro come non accadeva da due anni. Siamo fiduciosi perché il turismo organizzato è sempre stato contraddistinto da risorse e passione”.

Gli investimenti finanziari del Gruppo hanno riguardato ogni ramo dell’attività di impresa, compresi tecnologia, comunicazione e personale.

Ma anche rebranding, le cui linee guida sono state essenzialità e organizzazione.

I marchi del Gruppo sono stati razionalizzati, portando alla creazione di un marchio unico per il prodotto turistico leisure verso il consumatore finale, Gattinoni Travel, che accorpa cinque linee di prodotto. Il nome rimanda al sito www.gattinonitravel.it e a tutti i materiali verso l’esterno (pubblicità, locandine, cataloghi…).

Il nuovo sito riunisce tutte le proposte di viaggi, accomodation, trasporti ed esperienze disponibili, così che la ricerca e la consultazione siano semplici, usando ad esempio il criterio della destinazione, e componibili a piacere come un puzzle.

a

È stato inoltre coniato un nuovo pay off di Gruppo, che ne identifica anche il posizionamento: da “viaggiare con stile” si è passati a “esperienze da vivere”, con una doppia valenza, spiegata dal Direttore Marketing & Comunicazione Gattinoni Group Isabella Maggi: "Le “esperienze” viste e vissute a 360 gradi non si riferiscono unicamente al viaggio in senso stretto ma sono attinenti anche agli eventi, creati per le aziende e personalizzati al massimo per coinvolgere ogni persona. In “esperienze da vivere” l’individuo è infatti al centro di tutto; questo è uno dei valori fondanti del Gruppo, insieme a eccellenza (qualità, professionalità), innovazione (tecnologia e sviluppo), creatività (artigianalità), passione (cura dei dettagli, dedizione). Il Gruppo Gattinoni realizza “esperienze da vivere” che siano viaggi di piacere o per business, eventi privati o corporate, convention, roadshow, lanci di prodotto e attività di team building".

«Esperienza»: sia in termini di autorevolezza, di conoscenza diretta del settore maturata nel corso di quasi 40 anni di attività, sia in termini di attività esperienziale.

«Vivere» le esperienze: non basta essere spettatori, bisogna essere parte dell’evento, trasformarsi ed evolversi con lui, tornare a casa arricchiti, gratificati, entusiasti.

Al centro delle «esperienze da vivere» c’è la soddisfazione delle esigenze dei clienti: Gattinoni con il suo simbolo – il quadrato – è sinonimo di sicurezza/solidità e offre le coordinate per la costruzione di progetti su misura studiati ad hoc.

“È stato un periodo sfidante, in cui abbiamo lavorato su creatività, apporto della tecnologia, analisi degli investimenti. Abbiamo agito su più fronti, un sito web pensato per i consumatori, semplice e completo, una campagna multisoggetto declinata su media off e on line, produzione di video. Siamo stati concettuali e allo stesso tempo molto concreti. Creiamo esperienze che lasciano il segno e vogliamo far arrivare questo messaggio a clienti individuali e aziende per essere scelti come partner per viaggi ed eventi” aggiunge Isabella Maggi.

A supporto del nuovo posizionamento un importante investimento pubblicitario con la pianificazione in diversi flight da qui a fine anno di una campagna multisoggetto e multipiattaforma, con molta parte dedicata al digital, ma anche stampa, outdoor (aeroporti) e radio.

Tornando all'evento di lancio, anima artistica della serata le sei installazioni, strategicamente inserite nell’iconico headquarter di via Statuto 2, per narrare l’evoluzione il riposizionamento e la ripartenza del Gruppo dopo la pandemia.

Il touch artistico ha svelato in modo inedito valori e colori delle singole business unit: le creazioni dei celebri street artist hanno assorbito i concept propri della filosofia del Gruppo e al contempo restituito al pubblico ispirazioni e spunti di riflessione.

Tra i momenti clou della serata, il contributo del celebre artista internazionale NO CURVES. L’artista è noto al grande pubblico anche per aver aperto, nel 2016 al MAMbo di Bologna, la mostra di David Bowie con “The Man Who Fell to Earth”, opera che è stata scelta come immagine ufficiale della comunicazione del circuito off Bo-Bowie.

Il poeta della tape-art si è cimentato nella realizzazione di un’opera dedicata al presidente Franco Gattinoni e alla rappresentazione grafica del concept “Restart”, che è diventato un oggetto da collezione omaggiato a tutti i presenti all’evento.

ggg

L’arte ha offerto lo spunto per intraprendere un viaggio tra creatività, colori, persone, tecnologia e futuro. Il percorso ha preso il via dal corner dedicato alla rappresentazione di Adamo ed Eva firmata dai due esponenti di Urban Solid - amati per le opere di gesso, tridimensionali e ironiche - qui interpreti della genesi dell’intuizione artistica che descrive la Divisione MICE. GEP, writer e calligrafo, ha mostrato, attraverso la scrittura e i colori, i valori della unit Business Travel, quali il rigore e la semplicità nella pianificazione dei viaggi di lavoro. Lucamaleonte, storico e apprezzato interprete dello stencil in Italia ha interpretato Mondo di Vacanze, mentre i graffiti di Nais, maestra e sperimentatrice della tecnica spray, hanno celebrato la forza della rete MyNetwork. Il neo-pop di Tomoko Nagao, tra i nomi più influenti della Micropop art, si è dedicato al mondo del viaggio di Gattinoni Travel.

gh

 

Le installazioni artistiche si sono fatte booster coinvolgente, capace di imprimere nuovo slancio alla comunicazione, attingendo forza dalla creatività degli autori. L’arte come punto di rinascita di un intero settore è un tema fortemente simbolico, scelto per esprimere l’armonia che da sempre lega i valori del Gruppo Gattinoni: dalla centralità delle persone, alla passione, passando attraverso affidabilità, eccellenza, innovazione, qualità e creatività.

Anche il servizio catering dell’evento si è inserito perfettamente nel concept della serata; realizzato in collaborazione con Area Kitchen, ha portato in tavola geometrie di sapori e colori, richiamando il logo quadrato e i colori di tutte le business unit del Gruppo Gattinoni.

"Abbiamo lavorato a quattro mani con un nostro partner per individuare nomi del mondo Street Art che potessero avere caratteristiche diverse e potessero abbinarsi alle nostre Business Unit. Ogni artista selezionato ha lavorato su colori e valori aziendali per creare l'opera che abbiamo esposto nel nostro Hub. Volevamo dare un messaggio di ripartenza abbinato alla creatività, uno dei nostri punti di forza, non solo negli eventi ma anche nella creazione di viaggi su misura e nel problem solving. L'arte e la cultura, indubbiamente esperienze, si legano al nostro mondo, alla nostra città e a molte delle iniziative che spesso organizziamo per i nostri clienti. Da qui l'idea di RESTART e del concept dell’evento" ha concluso Isabella Maggi.

Sono stati parte dell’evento, oltre al Dj Set di Alex Farolfi di Radio Deejay e al catering di Area Kitchen,  il service Italia Eventi che ha curato luci e audio, Altrimedia per l’area accredito e New Icon partner per la realizzazione della mostra.