Industry

Ricca programmazione di MPI Italia

Con un articolato elenco di corsi e seminari il comitato Education di MPI Italia fornisce (a soci e non) l’occasione di incontrarsi, apprendere e dibattere. Già in preparazione il primo evento (a Milano il 26 settembre), mentre Roma ha ospitato una piacevole serata di networking con potenziali soci.
Particolarmente ricco il programma del Comitato Education di MPI Italia (presieduto da Olimpia Ponno) per l’incipiente anno sociale. Meeting Professionals International è un’associazione internazionale che riunisce oltre 20.500 professionisti di convegni riuniti in 68 capitoli e club di 60 differenti paesi assicurando i più alti standard qualitativi e impegnandosi nello studio del settore, nella comunicazione e nell'aggiornamento e formazione dei propri associati. MPI Italia è il primo capitolo nato in Europa e conta oggi 164 soci.
Gli obiettivi, in continuità con la precedente gestione, s’identificano nel dare valore aggiunto alla membership nonché strumenti a tutti gli operatori per massimizzare la resa del proprio lavoro o investimento. Proprio per coinvolgere il maggior numero possibile di persone, i corsi si terranno in concomitanza con grandi eventi fieristici o workshop d’importanza nazionale.

Il primo evento è alle porte: in seno al Travel Trend di Ediman (la principale casa editrice italiana specializzata in turismo professionale), all’Hotel Crowne Plaza di Milano, il 26 settembre alle 16.00 si terrà la tavola rotonda Politica e integrità tariffaria – albergatori e planner amici-nemici: una collaborazione difficile e necessaria. Moderata da Marcella Gaspardone, direttore del Torino Convention Bureau e presidente di Meet in Italy, ha lo scopo di riunire albergatori e organizzatori per affrontare il problema della politica tariffaria degli alberghi, la cui logica risulta spesso incomprensibile agli organizzatori e ai clienti.

Un secondo seminario, organizzato direttamente da MPI Europe, si terrà invece il 4-5 ottobre, sempre a Milano, nel contesto della nuova fiera ICI, presso i padiglioni di Rho.
Il 20-21 ottobre, durante il TTG di Rimini, si parlerà dei nuovi tool messi a punto da MPI International per i soci: si tratta di Member Solutions, prodotto integrato per definire la professione di meeting planner e agevolare le carriere secondo percorsi personalizzati, e Culture Active, che abbatte le barriere etniche e culturali, aiutando chi lo usa a comprendere e comunicare con colleghi e clienti di lingue, abitudini e tradizioni differenti. Si parlerà inoltre delle due certificazioni internazionali per gli operatori: il CMM (Certification in Meeting Management), erogato da MPI, e il CMP (Certified Meeting Professional), erogato dal CIC (Convention Industry Council), federazione di 30 associazioni di categoria, di cui MPI fa parte.

Due i seminari in scaletta l’8 novembre a Firenze, durante la BTC (Borsa del Turismo Congressuale), uno rivolto ai buyer e l’altro concepito per aiutare a promuovere una destinazione o un prodotto presso l’industria congressuale. Il 21 novembre, a Roma, durante il workshop Shock The Monkey della rivista P5, sarà il turno di Women’s Leadership Initiative, programma lanciato nel 2001 da MPI International per favorire e incrementare l’inserimento delle donne nei ruoli manageriali dell’industria degli eventi (nel cui ambito costituiscono la maggioranza delle persone impiegate ma rappresentano la minoranza delle posizioni di comando).
Il multiculturalismo, sarà al centro dell’incontro programmato per la BMT (Borsa del Turismo Mediterraneo), a Napoli fra il 30 e il 31 marzo 2007, mentre a Milano, durante la fiera Lusso Italiano (3-4 maggio) si parlerà di procurement, ossia di uffici acquisti, cui sempre più spesso le aziende affidano la gestione strategica dei meeting.
Ancora Culture Active sarà oggetto dell’ultimo incontro dell’anno, nel mese di giugno durante il Travel Trend di Roma.