UPDATE:
Linkontro. Le Insegne della GDO nel tempo dell'incertezza. Pugliese (Conad): "I budget restano invariati ma cambia il tono della comunicazione per far sentire la vicinanza ai consumatori. Campagna di lancio per TuDay, nuova insegna di prossimità"Linkontro. Le Insegne della GDO nel tempo dell'incertezza. Pedroni (Coop): "Investimenti pubblicitari in aumento e una nuova campagna con al centro il nostro prodotto a marchio per supportare il potere d'acquisto dei clienti"Sbarca sulla terra Zaira, la meta influencer di Buzzoole per avvicinare la Gen Z ai brandLinkontro. Le aziende nel tempo dell'incertezza. D'Este (Ferrero): "Nessun taglio ai budget media, ma investimenti ai livelli di leadership di mercato. Comunicazione e rapporto con i consumatori fanno guardare al futuro con positività"NielsenIQ. In uno scenario marcato da pandemia, guerra e inflazione, peggiora il potere di acquisto: in soli tre mesi le famiglie fragili passano dal 10% al 17%. Il 96% degli italiani rivedrà le priorità di spesa. Il discount vale il 20% del mercatoIl Festival della Comunicazione torna in presenza e dà appuntamento a settembre a Camogli con l'edizione più ricca di sempreClean Up Your Bike dà il via allo Sport Tour 2022 di NuncasNielsen Linkontro 2022: Vecchioni (diversitylab.it): “Le aziende devono credere nella diversità, posizionarsi su questo tema, farlo proprio e diffonderlo, altrimenti perderanno un'importante occasione di unione con i propri consumatori”Al via Torino Digital Days 2022: oltre 60 eventi gratuiti e aperti al pubblico per la terza edizione realizzata da Tandù, Bonobo Events e HoverstateUna strategia più internazionale e integrata in tema di contenuti, media e comunicazione: nasce su queste basi la ‘Nuova Vivendi’
Industry

Leolandia ringrazia il Governo per i 20 milioni ai parchi. Ira: "Il primo segnale concreto di un rinnovato approccio verso il nostro settore"

Soddisfazione per il presidente (in foto) del più importante parco a tema ancora al 100% di proprietà italiana, che annuncia il via libera ai progetti in corso per il 2022, a cominciare dall’apertura anticipata della stagione sabato 12 marzo, in vista della quale il parco ha già attivato una campagna di assunzioni che coinvolge più di 100 nuove figure professionali, in aggiunta a quelle già previste.
Soddisfazione per Leolandia, il più importante parco a tema ancora al 100% di proprietà italiana, in seguito alla norma inserita nell’ultimo decreto sostegni che destina 20 milioni di euro al rifinanziamento del fondo per i parchi tematici.

Via libera, dunque, ai progetti in corso per il 2022, a cominciare dall’apertura anticipata della stagione sabato 12 marzo, in vista della quale il parco ha già attivato una campagna di assunzioni che coinvolge più di 100 nuove figure professionali, in aggiunta a quelle già previste.

Giuseppe Ira (in foto), presidente di Leolandia, dichiara: “Ringrazio personalmente il Ministro Gelmini che ha raccolto il nostro grido di dolore e con lei il Ministro Garavaglia: mi auguro che sia il primo segnale concreto di un rinnovato approccio verso il nostro settore, che ha un ruolo centrale tanto nel sistema dell’offerta turistica nazionale, quanto nel tessuto economico e sociale. Ora ci aspettiamo che i fondi stanziati siano erogati presto e senza sperequazioni, e che i parchi siano esentati dai limiti comunitari per gli aiuti di Stato, proprio come le agenzie turistiche. Solo così potremo garantire una nuova stagione ricca di divertimento, allegria e spensieratezza per i nostri piccoli ospiti e le loro famiglie”.

Leolandia, che recentemente ha investito 1 milione di euro a supporto della campagna di vaccinazione dei bambini, nel 2019 contava 1,2 milioni di visitatori e fatturava 40 milioni di euro, con tassi di crescita a doppia cifra anno su anno. Tra uffici direzionali, animatori, attrazioni, spettacoli e servizi alla clientela, impiega direttamente 600 persone ogni anno, 2.500 con l’indotto: con una media di 100.000 ingressi in formula “parco+hotel”, Leolandia è una risorsa fondamentale per molte attività commerciali e operatori turistici del territorio.
 
Nonostante le ingenti perdite subite nel biennio pandemico, pari all’80% nel 2020 e al 50% nel 2021, il parco ha mantenuto l’assetto proprietario iniziale e non ha ceduto alle lusinghe dei fondi di investimento stranieri: questo ha permesso a Leolandia di festeggiare il suo cinquantesimo anniversario nel 2021 confermando la propria leadership nel segmento delle famiglie con bambini.