Premi

Al Bea Italia 2022 'Novità dell'anno' è Out of the Blue, in-house Agency del Gruppo Bluvacanze dedicata alla comunicazione integrata e agli eventi. Pellegrino: "Le novità sono al centro del mondo MSC, così come la cura delle persone"

Sotto i riflettori del premio di ADC Group, anche la sigla nata grazie alla vision e alla spinta innovativa del colosso industriale MSC. Ai nostri microfoni Domenico Pellegrino, Marco Brancatelli, Isabella Vallini e Lorenzo Manusardi raccontano il coraggio e l’ambizione con cui Out of the Blue è stata lanciata dalla casa madre in un anno ancora particolare, post pandemia.

Out of the Blu, la sigla dedicata agli eventi e alla comunicazione integrata del gruppo Bluvacanze, nasce dalla vision e dalla spinta innovativa del colosso industriale MSC. L’agenzia è salita sul palco del Bea Italia 2022 per ricevere il Premio dell'Editore "Novità dell’anno" dopo aver sorpreso il mercato attraverso il coraggio e l’ambizione con cui è stata lanciata dalla casa madre in un anno ancora particolare, post pandemia.

Out of the Blue rappresenta una novità per il posizionamento che la contraddistingue: essere prima di tutto un consulente che con cura e competenza, comprende e guida il cliente verso la migliore soluzione di comunicazione, che parta da un’idea forte e rilevante, in grado di attivare le leve più corrette definite in base agli obiettivi da raggiungere.

Ed è anche una novità per il modello di agenzia. Snello ma completo, centrato sul pensiero strategico-creativo, che integra i migliori asset produttivi e logistici e funge da motore del business

Ai nostri microfoni Isabella Vallini, Head of Project Management & Executive Committee Member, spiega: "I nostri punti di forza sono legati alla compattezza del gruppo Bluvacanze. La forza della grande casa madre e la spinta innovativa hanno contribuito alla nostra nascita. Ci posizioniamo sul mercato come advisor di comunicazione, ideiamo e implementiamo le live experience legate alla comunicazione integrata, quindi non un episodio a se stante, ma inserito in un contesto più ampio, multidimensionale, e questo perché vogliamo intercettare le aspettative già in essere di un interlocutore, di un pubblico evoluto che si aspetta una naturale evoluzione delle esperienze che vive. È fondamentale parlare il linguaggio della comunicazione integrata a tutto tondo, quindi consulenza, analisi, pensiero strategico, dialogo e partnership con il cliente, con l'obiettivo d'integrare tutti gli asset a nostra disposizione, quindi creatvità, produzione e logistica, che in house è estremamente forte e consolidata". 

Parlando di aspettative per il nuovo anno, Lorenzo Manusardi, Creative Director,  spiega:"Il terreno negli ultimi due anni si è molto movimentato. C'è molto fermento quindi anche la comunicazione ha sicuramente subito forti scossoni negativi, ma come sempre tutte le problematiche comportano anche nuove soluzioni e opportunità. Assistiamo a nuovi format, nuovi modi di fare comunicazione, nuovi strumenti digitali, social, podcast e potremmo aggiungere Metaverso ed eventi ibridi. Il nostro obiettivo è quello di andare oltre i canoni tradizionali e scoprire con fantasia e capacità, quelle che saranno le opportunità di mischiare format, metodi e capacità, proprio per incontrare tutto questo fermento che sicuramente aspetta il mercato".

"Nonostante siamo nati da poco tempo, grazie alle due parole magiche, ovvero creatività e format, abbiamo già svolto lavori molto interessanti con con Banca Mediolarum per un evento complesso e tecnologicamente avanzato che ha coinvolto più di 5000 persone sul territorio - aggiunge Marco Brancatelli, Head of Production & Executive Committee Member - Abbiamo inoltre creato un evento spettacolare per Turkish Airlines in una location storica di Milano per i cinquant'anni dell'azienda in Italia, e infine per il gruppo MediaWorld stiamo inaugurando vari locali e negozi in giro per l'Italia. Non ci stiamo fermando, abbiamo appena iniziato e abbiamo voglia di fare grandi cose, sempre più complesse e che renderanno felici sia i nostri clienti sia noi stessi".

Con Out Of The Blu scommessa vinta? 

"Le scommesse si vincono quando nascono nuove scommesse, noi siamo abituati a farne di continuo. Il tempo della pandemia è servito per razionalizzare i processi, ma anche per fare investimenti e dare una visione internazionale del gruppo. Tutto ciò è insito nel DNA della nostra casa madre, come gruppo MSC siamo una realtà globale che gioca un ruolo da leader su tanti mercati", così il CEO del Gruppo Bluvacanze Domenico Pellegrino 

"Siamo il più grande player globale della logistica e del trasporto marittimo, siamo il terzo polo delle attività di crocieristica, cantieristica, trasporto ferroviario e turismo. Bluvacanze è una realtà complessa dotata di tre comparti che svolgono compiti diversi nel turismo, c'è una parte leisure che rappresenta la più grande agenzia di viaggi in Italia con circa 300 punti vendita, la rete di affiliazione di altri 600 punti vendita indipendenti, e un tour operator, ovvero Going. Quest'ultimo sta crescendo e di recente si è dotato di alcuni progetti innovativi, come il Going4Cruises, una crociera estesa, una fruizione del territorio unita al classico prodotto di bordo che sta facendo da driver per altri progetti come Going2Italy, partito da poche settimane. Ma abbiamo ancora di tante idee in cantiere". 

"Infine abbiamo il mondo del corporate travel, ovvero Cisalpina Tours, all'interno del quale c'è una divisione MICE consolidata, e da qualche mese viviamo l'esperienza della live communication di Out of the Blue che è parte integrante del progetto, così come lo è nella spinta d'internazionalizzazione che stiamo dando a tutto il gruppo. Abbiamo appena aperto un ufficio in Turchia e il 6 dicembre presentiamo l'apertura del nuovo ufficio negli USA, operativo a partire dal 9 gennaio. Entro il primo semestre del 2023 saremo a Santos, Durban, Parigi, Londra, Madrid, Amburgo e Cipro", conclude Pellegrino.