Premi

Il Bea Italia 2023 premia ancora una volta la città di Venezia, il Premio Speciale dell’Editore a Vela come Best Destination Marketing

Il premio riconosce – si legge nella motivazione - “la lungimiranza della città di Venezia nell’aver creato la società pubblica Vela quale facilitatore per la realizzazione di eventi nella città lagunare attraverso il suo marchio Venezia Unica Convention Bureau, che agisce da vera e propria event commission”.

Il BEA – Best Event Awards premia la città di Venezia. Dopo aver riconosciuto il suo Carnevale nel 2008 come miglior evento pubblico, l’Arsenale di Venezia, come migliore location per gli eventi nel 2014, il Lido, con i suoi spazi per convegni e grandi manifestazioni nell’edizione 2019, quale Best Destination/Convention Bureau, e infine il Salone Nautico Venezia nel 2022 come migliore fiera dell’anno, il BEA, il festival italiano degli eventi e della live communication, torna in laguna.

Quest’anno si tratta di un Premio Speciale dell’Editore per Best Destination Marketing che riconosce – si legge nella motivazione - “la lungimiranza della città di Venezia nell’aver creato la società pubblica Vela quale facilitatore per la realizzazione di eventi nella città lagunare attraverso il suo marchio Venezia Unica Convention Bureau, che agisce da vera e propria event commission”.

La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri, mercoledì 22 novembre a Roma, presso l'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, durante la Live Communication Week e a conclusione del Bea Italia Festival, la due giorni all'insegna di opportunità di business, networking e formazione. A ritirare il premio Fabrizio D’Oria, direttore operativo di Vela spa, accompagnato da Nicola Catullo, event manager, ed Enrico Jesu, MICE development manager.

Ricevere questo riconoscimento conferma l’impegno del Comune di Venezia, attraverso le sue società partecipate, nell’offrire la migliore assistenza e la più efficace collaborazione a chi sceglie di organizzare in città manifestazioni di qualità – commenta Simone Venturini, Assessore al Turismo del Comune di Venezia – Il nostro sforzo è quello di puntare sempre ad una eccellenza che dia valore aggiuntivo agli eventi e, al tempo stesso, porti in laguna un pubblico qualificato e rispettoso del nostro patrimonio storico-artistico. Ringrazio pertanto i promotori del Premio BEA per aver avuto anche in questa occasione una attenzione particolare a Venezia e all’organizzazione del nostro sistema città ”.

Le aziende e le agenzie di comunicazione e di organizzazione congressuale trovano infatti in Vela un unico interlocutore nella pianificazione e organizzazione di eventi corporate e congressuali, eventi privati e pubblici presso il Palazzo del Cinema al Lido di Venezia e in altre prestigiose sedi tra cui l’Arsenale e l’antica pescheria di Rialto. Vela propone, inoltre, soluzioni esclusive per “viaggi incentive” in occasione degli eventi tradizionali veneziani come il Carnevale, la Festa del Redentore e la Regata Storica. Assiste le aziende per le pratiche necessarie all’ottenimento delle autorizzazioni in casi di occupazione su suolo pubblico ed esposizione marchi per attività di street e guerrilla marketing, nonché la brandizzazione dei vaporetti di linea sul Canal Grande. 

Nel pomeriggio di ieri inoltre, Fabrizio D’Oria ha portato alcune case history relative alla città di Venezia, nell’ambito di una tavola rotonda dal titolo “Location: l’evoluzione passa da territorio, tecnologia e sostenibilità”, che ha messo in evidenza quanto gli spazi che ospitano gli eventi non possano più essere semplici ‘contenitori’ ma debbano rispondere a principi di sostenibilità in ambito ambientale e sociale per costruire progetti efficaci e innovativi.

Nato nel 2004 per ideazione di ADC Group, il BEA è un premio che, attraverso una giuria qualificata di event planner aziendali, riconosce i migliori eventi e progetti mondiali di live communication dell'anno, con l’obiettivo di valorizzarli quali strumenti di comunicazione innovativi, inserendoli a pieno titolo nelle più ampie strategie di comunicazione delle aziende.