Evento b2b

S’è rotto il Mulino Bianco: il party trasgressivo di Canal Jimmy

Ieri, mercoledì 14 marzo, alla Taverna dei Mercanti di Roma, nel cuore di Trastevere, è andato in onda il pepato party di Canal Jimmy, nel corso del quale è stato presentato il palinsesto della tv satellitare. Originalissimo l’allestimento ideato da Iperbole Eventi  & Comunicazione.

jim10 copia.JPG
Il party organizzato da Iperbole Eventi & Comunicazione per Canal Jimmy è come uno di quei personaggi femminili di certi film: fuori vestite da educande, ma con sotto il vestito una lingerie molto seducente. O come i famosi pomodorini di Fantozzi, fuori normali, e dentro molto hot. Perché appena arrivati all’esterno della location, la Taverna dei Mercanti in Piazza dei Mercanti a Trastevere, l’immagine è quella di un antico e tranquillo mulino. Si sente anche la famosa musica di Vangelis che faceva da colonna sonora agli spot Barilla negli anni Ottanta.
jim7 copia.JPG
Ma appena entrati la situazione cambia: al suono del rock sulfureo di Velvet Underground, Rolling Stones e Steppenwolf, mixati da una contadina/deejay molto sexy, il quadro è decisamente piccante e provocante. Il Mulino Bianco si è rotto, anzi, è stato occupato e riconvertito. Così ci accorgiamo che il piccolo mugnaio bianco è cresciuto, ed è diventato una drag queen con stivali in latex e capelli corvini.
jim4 copia.JPG
O un fornaio muscoloso che sotto il grembiule non porta niente. Anche il menù non è da meno: ci sono i prodotti da forno, come pizze e focacce, ma a base di pepe e peperoncino. E ancora, fantomatiche torte al viagra e dolci come il “tiramelosù”.
Tutto in sintonia con la comunicazione irriverente di Canal Jimmy (SKY, Canale 140), che nel corso della serata, a cui hanno partecipato all’incirca 400 invitati, ha presentato il nuovo palinsesto, all’insegna della trasgressione e della sperimentazione: dalle inchieste di Ali G (Sacha Baron Cohen, famoso per Borat) alle casalinghe organizzate di Urban Shootout, dalla fantascienza british di Life On Mars a quella italiana di Invaxon, per arrivare a Extras, una serie piena di star, ma dove il protagonista è una comparsa.
jim5 copia.JPG
“Tutto è nato dal brief di Jimmy - ci ha raccontato Stefania Squeglia, socia di Iperbole, - che aveva l’esigenza di creare una serata che fosse interprete dello spirito di Jimmy, ironico, dissacrante, all’insegna del politicamente scorretto. Tutto era racchiuso nella frase che ha fatto da filo conduttore all’evento, cioè ‘S’è rotto il Mulino Bianco’, dove per Mulino Bianco intendiamo tutti quei valori buonisti, preconfezionati, come quello della famigliola felice, che non corrispondono per niente a quelli trasmessi da Jimmy. Pertanto anche un mulino romantico come quello di Trastevere, se è catturato dai contenuti di Jimmy diventa uno spazio di intrattenimento dissacrante, tagliente e sarcastico. La metafora del mulino serviva anche a dire: vi portiamo dove le novità del palinsesto vengono sfornate”.
jim1 copia.JPG
“Siamo quindi andati alla ricerca di una location che sembrasse un mulino, un forno senza tempo, ma che potesse essere distorto secondo i valori di Jimmy - continua Stefania Squeglia. - Nel cuore di Trastevere abbiamo trovato la Taverna dei Mercanti, un palazzo d’epoca del Cinquecento. Abbiamo voluto creare un contrasto tra il contesto romantico e un’animazione e un allestimento molto forti. Proprio perché la location era già di suo adatta, abbiamo lavorato molto sul dettaglio, cosa che contraddistingue tutti gli eventi di Iperbole, e che colpisce le persone: tantissime uova, tutte personalizzate con il logo Jimmy, cartoni di latte personalizzati, che però nascondevano bottiglie di whisky, sacchi di farina. E poi tanti gadget, che, invece di essere consegnati alla fine, erano sparsi nella location, proprio perché volevamo allestire un grande playset, dove gli ospiti potessero interagire con tutti gli elementi della festa, e quindi giocare con le pistole e con i mitra, con i pelapatate assassini e portarseli via come ricordo”.
Numerosi sono stati i vip presenti alla serata: Ela Weber, Leopoldo Mastelloni, Eros Galbiati, Nadia Bengala, Chiara Conti, Elisabetta Pellini, Elisabetta Ferracini, Maurizio Battista, Nathalie Caldonazzo, Thomas Zanello in arte Er Piotta, Er Patata, Monica Scattini, Cinzia Th. Torrini, Andrea Pezzi, Toni Garrani, Eleonora Vallone.
jim2 copia.JPG
(nella foto, Ela Weber)
Eventuali campagne pubblicitarie potrebbero partire nel settembre prossimo. “Abbiamo invitato gli ospiti ad assistere alla ‘lavorazione’ dei nuovi programmi Jimmy - aggiunge la socia di Iperbole. - Gli ingredienti tradizionali come uova e farina non bastano a creare un palinsesto come quello di Jimmy: sui banchi dei fornai si trovavano altri elementi come viagra, adrenalina, manganelli al posto dei matterelli. I finti forni, con all’interno gli schermi, erano il posto dove venivano sfornate le novità del palinsesto: si sono accesi e hanno mandato in onda l’anteprima dei programmi che andranno in onda dal 17 marzo. Il menù è stato scelto da noi, e preparato dallo stesso ristorante”. “Abbiamo curato sia la creatività che la realizzazione dell’allestimento - conclude Stefania Squeglia. - L’unico vincolo è stato il rispetto della location: essendo un palazzo storico non potevamo intervenire in maniera massiccia, ed essendo nel cuore di Trastevere non avremmo potuto mettere musica a volumi altissimi. Ma il piacere di lavorare per Jimmy è stato proprio il fatto che non ci ha posto nessun vincolo dal punto di vista della creatività, anzi ci ha stimolato, e questo per un’agenzia come la nostra, che si distingue per la creatività, è il massimo”.

Maurizio Ermisino