Evento b2c

Beckam alle Officine del volo, quando mondanità fa rima con beneficenza

Alla serata, organizzata dalla giornalista di Panorama Mariella Boerci per sostenere il progetto Dante per la diagnosi precoce del tumore polmonare, ha coinvolto 400 invitati tra cui Ignazio La Russa, Galliani e consorti. Star della serata - neanche a dirlo - David, assalito dalle signore in sala.

beckam2.JPG
Quasi 400 persone chiamate a raccolta in una serata di musica e di beneficenza, organizzata  alle Officine del Volo dalla giornalista di Panorama Mariella Boerci per sostenere il progetto Dante lanciato dalla Lilt. Con un ospite d’eccezione, il calciatore del Milan David Beckham, al tavolo di Adriano e Malika Galliani (nella foto) con Carlo Ancelotti.
triojpg.JPG
E poi, il ministro Ignazio la Russa, al tavolo di Sergio e Gabriella Dompé, il prefetto Gianvalerio Lombardi, al tavolo di Umberto e Marinella di Capua. Elio Catania, ad Atm e la consorte Mercedes. Giovanni Bozzetti (Infrastrutture), Barbara Ciabò (consiglio comunale). Lo stilista Gianluca Isaia. Gaddo della Gherardesca, Anna Maria Bernardini De Pace.

Naturalmente David Beckham è stata la vera star della serata, circondato da tutte le signore milanesi che hanno fatto a gara per farsi immortalare con lui e ottenere un autografo.
Ignazio La Russa ha battuto all’asta alcune maglie firmate di giocatori del Milan, dell’Inter, della Juventus.
larussa.jpg
La numero 32 di Beckham è stata acquistata da Sergio Dompé per la moglie Gabriella (ha anche baciato sul palco il fuoriclasse milanista), Adriano Teso ha comperato quella del capitano dell’Inter Zanetti. La maglia di Maicon dell’Inter è stata inaspettamente voluta da Malika Galliani, moglie di Adriano. La maglia del capitano della Juventus è stata acquistata da Tania Missoni (foto in alto), milanista, per il figlio di fede bianconera. È stato messo all’asta anche il pallone con tutte le firme dei giocatori del Milan con cui, sul palco, si sono esibiti in un palleggio di testa Beckham e La Russa.
beckam.JPG
A fare da sottofondo le musiche di Guido Lembo, proprietario della taverna caprese Anema e Core, che ha intrattenuto gli ospiti mentre gustavano le delizie preparate dallo chef Oliwer Glowig, 2 stelle Michelin, cuoco dell'Hotel Capri Palace. Il progetto Dante è il primo in Europa per la diagnosi precoce del tumore polmonare, e ha già salvato la vita di 150 persone.