Evento educational

Brain Emotion torna all’Università

Mercoledì 13 giugno Elena Ianeselli, titolare di Brain Emotion, terrà una lezione sul tema della comunicazione nel contesto B2B agli studenti di ingegneria gestionale dell’Università degli Studi di Udine.

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento tra Brain Emotion e gli studenti del corso di laurea specialistica in ingegneria gestionale dell’Università degli Studi di Udine. L’agenzia veronese è stata infatti invitata dall’ing. Pietro Romano, professore associato di ingegneria economico-gestionale presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Udine, a intervenire per il secondo anno durante il corso di “Marketing Industriale” da lui tenuto. L’incontro si terrà domani, mercoledì 13 giugno, presso l’Università degli Studi di Udine e sarà volto ad approfondire e spiegare il tema della comunicazione nel contesto business to business. La comunicazione è una delle quattro componenti del marketing mix affrontate nel corso di marketing industriale. Il programma completo del corso si può scaricare dal sito http://www.diegm.uniud.it/romano/didattica_it.htm#MKI. L’intervento ha lo scopo di fornire strumenti operativi utili alla strutturazione delle scelte di comunicazione in un’azienda che produce beni industriali, quindi con una prospettiva tecnico-ingegneristica. La lezione sarà tenuta dalla titolare dell’agenzia Brain Emotion, l’ing. Elena Ianeselli.

Ianeselli_Elena.jpg“Sono stata particolarmente lieta ed onorata di veder rinnovato anche quest’anno l’invito del Prof. Romano – commenta Elena Ianeselli (nella foto), titolare di Brain Emotion – Attraverso queste docenze esterne il prof. Romano conferma un approccio all’avanguardia proponendo la concretezza della realtà lavorativa ai propri studenti. Per chi era presente lo scorso anno ci saranno molti nuovi spunti di analisi sulla comunicazione B2B, mentre gli altri avranno modo di confrontarsi con un caso articolato potenzialmente vicino al loro futuro inserimento lavorativo.”

L’intervento riprenderà il caso studio già illustrato nel precedente incontro e relativo all’azienda trentina La Quercia Graniti. In particolare si focalizzerà sul proseguo di attività destinate al programma lapidèa e sulle recenti evoluzioni societarie che hanno trasformato l’azienda in un primario gruppo del settore lapideo, in grado di rispondere a tutte le esigenze del proprio mercato. La scelta di tale contenuto ha la finalità di analizzare, attraverso un caso concreto ed articolato, l’utilizzo di mezzi e strumenti per la comunicazione nell’ambito B2B. Brain Emotion segue il cliente in ogni aspetto della comunicazione che, particolarmente in questa delicata fase di avvio del nuovo gruppo, interseca problematiche operative, associate anche a fiere ed iniziative cui l’azienda partecipa, a considerazioni strategico-organizzative.

Romano_pietro.jpg“La comunicazione è un aspetto del marketing spesso sottovalutato dalle imprese italiane – dichiara Pietro Romano (nella foto) – specie da quelle che operano nel contesto B2B. Questa mancanza di sensibilità sul tema può essere davvero penalizzante visto che molte ricerche internazionali riconoscono l'importanza strategica di sapere comunicare correttamente al cliente il valore del proprio prodotto. Ciò è ancora più vero nel processo di acquisto industriale, quando il prodotto è spesso caratterizzato da un forte contenuto tecnologico e il cliente stesso è un tecnico. Di qui l'assoluta necessità di inserire nell'ambito del percorso formativo dell'Ingegneria Gestionale la testimonianza di una consulente, l’ing. Elena Ianeselli fondatrice di Brain Emotion, che ha maturato un'esperienza professionale di alto livello sui temi della comunicazione nel marketing industriale.”