UPDATE:
Da FareTurismo, a Roma dal 21 al 23 marzo 2023, le 10 proposte al Governo su formazione e lavoroNickelodeon e Più Vita Sana, insieme nelle scuole primarie, di Lombardia e Veneto per promuovere le Pause AttiveMusic Theatre International con Grandi Stazioni Retail presenta “#InTransito - esperienze creative”. Alla Stazione Tiburtina arte, sostenibilità, moda, capsule del tempo e lampade dei desideri per raccontare “i viaggi dell’umanità”Christmas Village a CityLife Shopping District dal 7 dicembre all’8 gennaio. Aperta la prima fase di prenotazioni per accedere gratuitamente dal 7 al 21 dicembreIl Super G apre la stagione invernale con Il Pagante. Il 7 dicembre si alza il sipario sul dancefloor ai piedi del Monte Bianco con un calendario fittissimo di eventiGli Insuperabili sono i testimonial della nuova campagna digital "Keep Performing" lanciata da Kappa e firmata da Mashfrog Creative SolutionsLancia ed Ente Nazionale Sordi vincono il premio alla Pubblicità Socialmente Responsabile con la campagna “Punch” firmata Armando TestaTutti i colori di Sanbittèr arrivano su Netflix per celebrare il momento dell’aperitivo. La creatività riprende quella dello spot dello scorso anno firmata dall’Armando TestaLa Cucina Italiana a dicembre in edicola con tante novità: il dolce (in esclusiva) del maestro Iginio Massari e un video unico che celebra il convivio e la grande avventura verso l’UnescoGQ Italia ha celebrato i Men of the Year 2022 con un party esclusivo a Palazzo Serbelloni a Milano
Hybrid event

WYTH, il mondo tecnologico degli eventi ibridi incontra quello del vino per la Digital Wine Fair

Si è conclusa domenica la Milano Wine Week, 9 giorni di festival, 76 eventi e oltre 110 ore di live streaming resi possibili grazie alla piattaforma creata da WYTH per la Format Division di SG Company.

Dal 3 all’11 Ottobre si è svolto a Milano il primo evento vinicolo internazionale del 2020, la terza edizione della Milano Wine Week, per la prima volta in formato ibrido. La MWW ha così potenziato la sua formula, adeguandosi alla nuova realtà, offrendo al suo pubblico strumenti digitali innovativi grazie ai quali coinvolgere e connettere tutti gli appassionati del mondo del vino, dall’estero e da altre parti d'Italia, anche in un momento in cui gli spostamenti sono limitati.

La Milano Wine Week ha deciso di utilizzare la piattaforma digitale WYTH con l’obiettivo di creare un luogo ideale di visibilità e di incontro per aziende, operatori e buyers, favorire le opportunità di networking, proponendo Wine Experiences innovative ed espandere così i confini dell’evento fisico.

La piattaforma è stata organizzata in modo semplice ed intuitivo garantendo ai partecipanti la possibilità di “muoversi” autonomamente all’interno delle diverse stanze e di fare “zapping” (da desktop, mobile, apple tv e chromecast) tra i vari “canali” quali Forum & Webinar / Masterclass: 76 eventi organizzati in un vero e proprio calendario da poter scoprire ed aggiungere alla propria agenda personale.

All’interno di ogni evento i visitatori hanno potuto utilizzare, la funzione di chat meeting creata con il modulo “WYTH Connect”, sempre disponibile in ogni pagina. La funzione Q&A al 100% on-screen ha permesso al pubblico di interagire in diretta con il moderatore e gli altri ascoltatori senza mai dover ridurre il video fullscreen, mentre l’innovativa People in the Room ha permesso agli ospiti di visualizzare le persone effettivamente connesse insieme a loro in quella stanza, creando così un’occasione di contatto e scambio in real-time tra tutti gli amanti del vino.

13 cantine hanno animato i “WYTH Booths” nell’area Digital Wine Fair: una vera e propria fiera con tutti i suoi stand (Consorzio per la tutela dell’Asti DOCG, Berlucchi, Marchesi di Barolo, Zenato, Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Plose, Lugana, DOC Friuli Venezia Giulia, Consorzio di Tutela Prosecco DOC, Pasqua, Montelvini, Confagricoltura Pavia, Torre Rosazza e V8+).
In quest’area ogni espositore ha potuto allestire il proprio spazio in modo autonomo, mentre alcuni collaboratori “presenti allo stand” hanno potuto chattare e rispondere alle domande dei visitatori.

Il Wine Networking Hub chiude la panoramica sulla aree attivate grazie a WYTH: Creata con il modulo “WYTH Plaza” possiamo definirla la piazza dell’evento, lo spazio in cui ci si conosce e si fa networking e in cui ogni partecipante, in base ai propri interessi, può visualizzare una mappa di persone con cui iniziare una conversazione. Per i più audaci è stato anche possibile avviare una videocall grazie alla funzione speedmeet che, come una chat roulette, mette in connessione random i partecipanti con  interessi più affini.

WYTH ha anche progettato un’esperienza dedicata ai Digital Testing Nazionali e Internazionali: ovvero masterclass B2B per operatori, stampa e Buyers esteri e italiani organizzate in Tasting room con sede in Italia e nei principali paesi d’esportazione (Toronto, San Francisco, New York, Miami, Mosca, Shanghai, Shenzhen) e collegate in streaming con la sede di Milano, attraverso elementi custom della piattaforma WYTH.

La Digital wine fair arriva dopo una serie di eventi come Heroes (il più grande concerto Italiano in live streaming a pagamento mai realizzato prima) 5 ore di musica e oltre 38 mila partecipanti dando vita alla piattaforma Futurissima, dopo aver realizzato le due convention/Live Show per Eolo e due lanci di prodotto per Daikin.

WYTH riporta al centro dell’esperienza l’elemento umano; è un sistema flessibile per la creazione di piattaforme personalizzate per eventi ibridi di ogni dimensione, è facilmente applicabile ad una moltitudine di settori e riesce ad offrire una verticalizzazione unica arrivando ad ospitare anche grandi eventi con oltre un milione di partecipanti contemporaneamente.

In un momento storico in cui è necessario e urgente trovare una soluzione per far ripartire le attività legate ai grandi eventi e fiere, ancora bloccate, WYTH è uno strumento importante per rendere sostenibile il modello economico alla base della ripresa di questi settori.