UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo socialeP. by pazienti.it: nasce il nuovo hub che rivoluziona il concetto di benessere
Evento pubblico

Al via a Milano la 2a sessione del Festival di Atelier Teatro "Le mille e una piazza 2024: palchi fioriti”: 16 spettacoli gratuiti per pubblico di ogni età nei quartieri della città

L’obiettivo della quinta edizione è consolidare e aumentare l’impatto del progetto sui luoghi di aggregazione spontanea della città partendo come da piazze, giardini urbani e parchi, mercati comunali e biblioteche delle periferie.

l teatro popolare ritorna a Milano con “PALCHI FIORITI”, la sessione di primavera del Festival “Le mille e una piazza 2024” di Atelier Teatro, giunto alla sua quinta edizione. Tante novità per il Festival che riporta i classici greci e latini nei parchi e nei giardini urbani, con spettacoli gratuiti adatti a un pubblico di tutte le età, in scena dal 16 maggio al 9 giugno 2024. Il Festival conferma l’abituale attenzione alle periferie e ai territori caratterizzati da criticità sociali come i quartieri ERP e propone alcune incursioni nel centro storico, nel magico contesto dei Giardini Indro Montanelli.

Le mille e una piazza 2024” con il patrocinio del Comune di Milano e con il contributo di Fondazione Cariplo,nell'ambito del bando Sottocasa 2023, è reso possibile grazie al sostegno dei 9 Municipi del Comune e di enti e associazioni di territorio come Fucine Vulcano, Nolo4Kids, Città del Sole - Amici del Parco Trotter, Centro Asteria, Associazione Benedetto Marcello. Inoltre l’edizione 2024 vede la partecipazione di compagnie di rilievo nazionale e internazionale e si avvale della consulenza dell’A.I.D.A.S. (Académie Internationale Des Arts du Spectacle) di Versailles, diretta dal maestro Carlo Boso.

L’obiettivo di questa quinta edizione è di consolidare e aumentare l’impatto del progetto sui luoghi di aggregazione spontanea della città partendo come di consueto da piazze, giardini urbani e parchi, mercati comunali e biblioteche delle periferie. La proposta di spettacoli nei diversi quartieri della città è da intendersi come un processo di valorizzazione dei territori e di consolidamento della loro funzione pubblica di scambio e condivisione sociale. Nel corso delle prime quattro edizioni, il festival “Le mille e una piazza” ha portato oltre 130 spettacoli di teatro popolare gratuiti nei quartieri di Milano e ha visto crescere di anno in anno il numero e l’entusiasmo degli spettatori. Il progetto si configura sempre più come un aggregatore sociale con la capacità di rispondere in modo capillare alle richieste d’intervento delle associazioni di territorio, dei comitati di cittadinanza attiva, dei municipi e degli enti locali.

In questa seconda sessione (a cui seguirà “Racconti d’autunno” in settembre) Atelier Teatro, insieme alle compagnie ospiti del festival, porta in scena 16 imperdibili spettacoli e 3 concerti che coinvolgeranno il pubblico. La sessione “Palchi fioriti” ha come obiettivo il recupero della dimensione pubblica in cui ebbe origine il teatro: i classici greci e latini sono infatti i primi testi teatrali e sono nati per essere recitati all’aperto rivolgendosi a una società complessa e stratificata che rifletteva sui conflitti sociali mettendoli in scena. Troppo spesso rinchiusi tra le pareti del teatro d’autore rivolto a pochi intenditori, i classici invaderanno i parchi cittadini, ritrovando la loro originaria dimensione di esperienza collettiva. I parchi in fiore della primavera meneghina vedranno alternarsi le opere di Aristofane e Apuleio. La compagnia porta in scena “Gli uccelli”, “Le Nuvole”, “Le Rane” e la riscrittura -in collaborazione con Carlo Boso- della più celebre favola latina: “L’asino d’oro” di Apuleio. 

L’apertura del Festival si terrà giovedì 16 maggio alle ore 21.00 alle Fucine Vulcano con due appuntamenti speciali. Nella prima parte della serata, lo spettacolo “Discorso sul Mito: Dioniso” di Vittorio Continelli: l’attore metterà in scena una serie di racconti incentrati sulla figura di Dioniso, dio del vino e del teatro, restituendo uno sguardo talvolta impietoso, talvolta divertito sull’umanità e sul presente. Nella seconda parte della serata, il concerto “La Primavera”dell’ensemble Atti Soavi che propone una degustazione di canti medievali e rinascimentali dedicati alla Primavera e al buon vino. In conclusione si svolgerà la premiazione delle compagnie vincitrici dell’Arena di Cyrano 2024, competizione teatrale per compagnie emergenti, dedicata alla memoria del Maestro Eugenio Allegri

Venerdì 24 e sabato 25 maggio debutterà nel Festival lo spettacolo “Odisseo” della compagnia siciliana V.A.N.(Verso Altre Narrazioni) che sulle orme del poema epico di Omero segue la vita di Ulisse. La vita dell’eroe diventa l’occasione per raccontare, in modo ironico, scanzonato e poetico diverse storie della mitologia. 

Altro appuntamento da non perdere domenica 26 maggio alle ore 17.00 presso l’Oratorio Vigentino, lo spettacolo interattivo per ragazzi (dai 6 ai 13 anni) “La guerra di Troia”. Un viaggio nel mito, dal giudizio di Paride alla distruzione della città, con il famoso cavallo architettato da Ulisse. Omero sarà la guida principale, ma nel gioco del teatro i ragazzi incontreranno i testi e gli episodi classici rivivendo il grande affresco del racconto epico.

Sabato 8 giugno alle ore 20.30 i Giardini Indro Montanelli, nel cuore di Milano, faranno da cornice al concerto di Le 3 Sorelle “Voci dal mare”. Un concerto interamente dedicato ai canti tradizionali legati al mare. I brani, raccolti raccontano le vicende dei pescatori e dei pesci che popolano gli abissi: canti d’amore, ninne nanne e leggende antiche che hanno per scenario il Mediterraneo e i suoi fondali.

Le mille e una piazza” risponde, anche con questa nuova edizione, all’esigenza di presidi culturali diffusi nelle periferie, in armonia con la riqualificazione territoriale e la lotta al degrado urbano. Il progetto mira inoltre alla costituzione di un circuito che colleghi trasversalmente i territori delle periferie milanesi. L’obiettivo di Atelier Teatro è da sempre quello di diffondere una cultura teatrale alla portata di tutti con l’attenzione alle finalità sociali portando lo spettacolo dal vivo ai quartieri e ai cittadini con minor accesso alle proposte culturali.