UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo socialeP. by pazienti.it: nasce il nuovo hub che rivoluziona il concetto di benessere
Evento pubblico

Cortina Digital Forum: ai blocchi di partenza la due giorni internazionale dedicata al digitale. Alverà: "Stiamo già pensando alla versione in presenza per il 2022"

Il prossimo 22 e 23 aprile un confronto virtuale, aperto al pubblico, sia in inglese che italiano su temi di attualità: dal turismo allo sviluppo delle aree remote, dalle tecnologie d’avanguardia al G20 fino al Recovery Fund. La scelta di questa località non è casuale, una città che unisce fascino e capar­bietà, capacità di superare le sfide con la resilienza tipica della gente di montagna.

Il prossimo 22 e 23 aprile Cortina ospiterà la prima edizione, tutta virtuale, del Cortina Digital ForumUna conferenza internazionale di alto livello, aperta al pubblico, che aspira a diventare uno dei punti di riferimento per istituzioni e stakeholder del settore e si propone di affrontare le urgenti ed attuali tematiche legate al futuro del digitale nel 21esimo secolo.

I dibattiti, che uniranno il punto di vista pubblico e quello privato, partono dalle grandi sfide all’attenzione dell’Europa e dei Governi nazionali ma entrano anche nel dettaglio per approfondire le problematiche e le opportunità delle realtà locali e delle eccellenze in ambito digitale alla scoperta di best practice che possano fare scuola a livello europeo.

Il digitale nelle aree remote della terra, il futuro del turismo con il passaporto digitale, il Recovery Fund, il G20 che verrà ospitato in Italia il 30 e 31 ottobre, le criticità dei dati e il loro potenziale, ma anche le sfide dellintelligenza artificiale sono alcuni tra i principali temi che il Cortina Digital Forum 2021 si propone di affrontare nella sua prima edizione che vedrà la partecipazione di Ministri del Governo Italiano, rappresentanti delle istituzioni europee, associazioni di categoria, top manager delle principali società del settore digitale ed esperti con l’obiettivo di creare uno spazio di condivisione e riflessione più ampio capace di affrontare tematiche che già oggi sono al centro dello sviluppo tecnologico dell’Italia e dell’Europa.

Tra gli ospiti Massimo Garavaglia (Ministro del Turismo), Federico D’Incà (Ministro per i Rapporti con il Parlamento), Maria Cristina Messa (Ministro dell'università e della ricerca), Alessandra Todde (Viceministro allo Sviluppo Economico) e Assuntela Messina (Sottosegretario di Stato all’Innovazione Tecnologica e  transizione digitale). A rappresentare l’Europa ci saranno Roberto Viola, Direttore Generale della DG CONNECT presso la Commissione Europea, e Antonio Parenti a capo della Commissione Europea in Italia, Franc Bogovič, Carlo Fidanza, Eva Kaili (Membri del Parlamento Europeo) ed altri rappresentanti internazionali con ruoli chiave nel settore del digitale e del turismo. Ospite speciale della chiusura del forum sarà Chris Yiu, Executive Director del Tony Blair Institute.

La prima edizione si terrà online a causa della pandemia ma l’obiettivo per il 2022 è di realizzare “fisicamente” la seconda edizione a Cortina d’Ampezzo arricchendo il programma di esperienze capaci di far apprezzare appieno il contesto ambientale e culturale della conca ampezzana. La scelta di questa località non è casuale, una città che unisce fascino e capar­bietà, capacità di superare le sfide con la resilienza tipica della gente di montagna. Cortina inoltre sta assumendo un ruolo sempre più globale, dopo aver ospitato con successo i Campionati del mondo di sci alpino 2021 - il primo evento mondiale organizzato in epoca Covid – oggi si prepara ad ospitare le Olimpiadi invernali Milano-Cortina attese nel 2026. Cortina Digital Forum si inserisce dunque in un contesto internazionale, ricco di storia e cultura e capace di attrarre pubblico e speaker da tutto il mondo.

Il forum nasce dall’idea e dalla passione di Sandra Alverà, di origini ampezzane oggi vive a Bruxelles dove ricopre il ruolo di responsabile degli affari governativi e della sostenibilità per Panasonic ed è membro dell'Executive Board di DIGITALEUROPE. Dopo aver portato un po’ di Cortina a Bruxelles nel 2008,organizzando la mostra del 50° della scalata del K2 all’Istituto Italiano di Cultura, un dibattito al Parlamento Europeo con Lino Lacedelli, la mostra di Angelo Dibona nella sede di Bruxelles della Regione Veneto nonché una serata dedicata ai Veneti nella capitale europea con il campionissimo Kristian Ghedina,  quest’anno ha ideato il Cortina Digital Forum con l'obiettivo di portare, questa volta,  un po’ di Bruxelles nella sua terra attraverso un dibattito incentrato sulle più importanti tematiche digitali dal livello locale fino all’internazionale. La affiancano in questa avventura Alessandro Da Rold, Segretario Generale dell’organizzazione EU40 con le sue competenze ed il suo network internazionale, e da Riccardo Masucci, direttore globale delle politiche sulla privacy di Intelche ha messo a disposizione del CDF la propria vasta esperienza nel digitale. La strategia di comunicazione online e offline è affidata a Community, società di reptutation advisory fondata da Auro Palomba che, dopo aver lavorato al fianco della Fondazione Cortina 2021 per la comunicazione dei Mondiali di sci, dal giorno zero collabora assieme ai fondatori per l’ideazione e la costruzione del forum cortinese. L’evento gode del patrocinio del Parlamento e della Commissione Europea, della Regione Veneto e della Fondazione Dolomiti Unesco.

“Ho pensato il Cortina Digital Forum con l’obiettivo di mettere Cortina al centro di un dibattito di alto livello e internazionale sul digitale incentrato sulle più importanti tematiche digitali che partono dal livello locale fino ad arrivare all’internazionale. L’obiettivo è che possa diventare uno dei punti di riferimento per tutti gli stakeholder del settore come Davos è oggi per l’economia.”, ha dichiarato Sandra Alverà (in foto), Fondatrice e Presidente del Cortina Digital Forum “Stiamo già pensando alla prossima edizione che ci auguriamo possa svolgersi a marzo 2022 in presenza e nella splendida cornice della conca ampezzana, dove poterci riunire davvero attorno ad un tavolo – non più virtuale – facendo così di Cortina la capitale europea del digitale. Riteniamo che i Governi, in coordinamento con gli stakeholders, partendo dall’industria fino alla società civile, debbano avere nelle loro agende l’obiettivo di investire e sfruttare le potenzialità ma anche definire i rischi che il digitale offre sia nel pubblico che nel privato. Si tratta di un cambio epocale che l’emergenza Covid ha ulteriormente accelerato e il Cortina Digital Forum vuole dunque offrire all’Italia e all’Europa un ulteriore luogo dove poter studiare e rilanciare lo sviluppo tecnologico, condividere la conoscenza e, insieme, trovare spunti e soluzioni concrete per il rilancio economico nell’interesse della competitività dell’Europa soprattutto in epoca post-Covid”.

Gianpietro Ghedina, Sindaco di Cortina d’Ampezzo ha dichiarato: “I grandi eventi rappresentano per Cortina d'Ampezzo un’opportunità di visibilità, di rilancio economico in termini di riqualificazione delle strutture e dei servizi, ma soprattutto una legacy duratura da lasciare alle future generazioni. Un’importante occasione quest'anno è data dal Cortina Digital Forum, che dal 2022 sarà anche in presenza. Un evento che guarda al futuro volendo diventare un punto di riferimento internazionale nella divulgazione e nella trattazione dei temi legati all'innovazione e al digitale. In questo contesto, il potenziamento delle connessioni, quali ad esempio la banda larga ma non solo, è uno degli obiettivi che il nostro territorio deve perseguire in quanto rappresenta un’opportunità unica per incrementare la capacità attrattiva a livello internazionale ma ancor più per rendere le aree montane sempre più raggiungibili e al passo con i tempi. Ringrazio Sandrà Alverà, il team del Cortina Digital Forum e tutti gli sponsor e i partner dell’evento, grazie ai quali riuniremo a Cortina d'Ampezzo speaker di alto livello dandoci l’occasione ogni anno di confrontarci e fare della nostra città il luogo privilegiato di discussione su temi sui quali si fonda la competitività dell’intero Paese.”

“Il Recovery Fund è la più grande occasione che l’Europa (e l’Italia in particolare) ha per trasformare il proprio modello produttivo orientandolo verso una vera sostenibilità ambientale e sociale ma anche per sfruttare appieno tutte le potenzialità che il digitale può offrire. L’UE è stata chiarissima indicando che almeno il 57% delle risorse messe a disposizione debbano essere destinate alla transizione digitale e alla transizione ambientale. Se consideriamo che in Italia il 76% della popolazione adulta ha usato internet negli ultimi tre mesi contro una media dell’87%, in Europa la digitalizzazione non può non essere uno dei capisaldi da seguire per impiegare al meglio le risorse europee: informatizzazione della pubblica amministrazione; completamento della rete nazionale in fibra ottica e interventi per lo sviluppo delle reti 5G devono essere le priorità da seguire per dare risposte immediate alle imprese e ai territori – inclusi quelli remoti – e per supportare la ripresa economica post-covid. Questa prima edizione del Cortina Digital Forum mette al centro del dibattito questi argomenti e fornisce un’occasione unica per imprese e istituzioni per discutere assieme di come cogliere al meglio le opportunità che abbiamo davanti.”, ha aggiunto Antonio Parenti a capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

I panel e gli eventi del Cortina Digital Forum

Gli eventi del Cortina Digital Forum sono pensati come un'opportunità per esperti dell'industria e membri delle istituzioni a diversi livelli, ma anche per un pubblico generalista, per discutere insieme i temi più urgenti e attuali del digitale. Gli eventi sono ideati in collaborazione con i partner istituzionali e aziendali per offrire uno spazio di condivisione e riflessione più ampio che può determinare il successo delle politiche aziendali e istituzionali.

I panel che costituiranno il programma sono stati pensati in forma di tavoli tematici saranno ospitati da una piattaforma dedicata di video-conference la quale, grazie alla presenza di traduttori simultanei, permetterà allo spettatore di scegliere se ascoltare gli speaker in lingua inglese oppure in italiano.

Tra gli incontri più significativi da segnalare la tavola rotonda “Portare le aree remote nel 21esimo secolo” a cui partecipano istituzioni Italiane ed Europee, ma anche l’industria, attorno ai temi della connettività delle aree remote, gli Smart-Villages, i benefici per le comunità ed i nuovi investimenti. Ma anche il panel “Turismo digitale: re-inventare il modo di viaggiare”, dedicato al settore del turismo per analizzare come sia cambiato il modo di viaggiare a seguito della pandemia e quali siano le nuove tendenze e le nuove parole che entreranno a far parte di questo mondo quali intelligenza artificiale, chatbot, blockchain, l’identità digitale, IoT, robotica, cybersecurity e 5G. I temi più economici saranno al centro della conversazione intitolata “Next Generation Eu - tra digitale e sostenibilità - dove investire?” per approfondire gli aspetti del piano di finanziamento europeo Next Generation EU che mette a disposizione finanziamenti senza precedenti per investire e modernizzare grazie anche ad una maggiore attenzione al digitale e rappresenta un’occasione senza eguali per l’Italia che storicamente soffre di ritardi importanti nello sviluppo di infrastrutture, servizi e capacità digitali. In apertura anche un Inspirational speech con Cristian Fracassi, l’ingegnere che ha trasformato una maschera da sub in un respiratore anti-Covid che racconterà la sua esperienza.

Infine, l’ultimo giorno verrà presentata anche la Cortina Declaration, un documento condiviso nel quale alcuni dei partecipanti del Forum si impegneranno a sviluppare, nelle loro aree di competenza, le condizioni per le quali si possa portare aree rurali, montane e remote al passo con l’avanzamento digitale. Una dichiarazione che raccoglie molto più che semplici intenti ma impegni concreti per il futuro dell’Italia e dell’Europa.

I Partner del Cortina Digital Forum

Il Cortina Digital Forum è realizzato grazie al sostegno di Panasonic, Microsoft, Intel, Audi, Samsung, Alibaba Group, OneWeb, SAP, Johnson&Johnson, Accenture, Attiva, UnipolSai-Zandonella, COrtinaBanca, La Cooperativa di Cortina, Community, e con la collaborazione di EU40, Confindustria, Federturismo, Anitec-Assinform, APPLiA, Camera di Commercio, Digital Europe, NTG, APRE, All Policies for a Healthy Europe, Smart Villages Consortium, Best of Alps, Una Montagna di Libri, Digitalians, Comunicare Digitale, Utopia, Cortina for Us, Cortina Marketing. Il Cortina Digital Forum si avvale del patrocinio del Parlamento Europeo, della Commissione Europea (Italia), della Regione Veneto e della Fondazione Unesco, della collaborazione e del sostegno della Provincia di Belluno, del Comune di Cortina d’Ampezzo, di RUMRA & Smart Villages, W20 e B20.