Evento pubblico

Dal 28 al 30 settembre a Gorizia, “Gusti di frontiera. I sapori della Mitteleuropa”

Prodotti tipici, degustazioni di vini, bancarelle, animazioni musicali e folcloristiche, appuntamenti culturali per una manifestazione che lo scorso anno ha richiamato a Gorizia oltre 200.000 visitatori.

La cucina italiana, raffinatezze provenienti dalla Francia, stuzzicanti tradizioni austriache e ungheresi, i forti sapori sloveni e, soprattutto, i vini delle dieci doc del Friuli Venezia Giulia, con qualche piacevole digressione in territori vicini: questo l’eccezionale carnet di “Gusti di frontiera. I sapori della Mitteleuropa”, evento enogastronomico che si terrà a Gorizia dal 28 al 30 settembre 2007.
Dal 28 al 30 settembre, Gorizia diventa il contenitore enogastronomico della compenetrazione tra le diverse tradizioni per le quali il Friuli Venezia Giulia ha rappresentato un terreno di confronto, scambio e integrazione. I sapori delle cucine italiana, slovena, austriaca, ungherese, bavarese e croata raccontano insieme una storia che, grazie alla tavola e a ciò che essa rappresenta, parla una lingua comprensibile a tutti.
vign copia.JPG
E, a innaffiare il tutto, i vini friulani, dai prelibati bianchi del Collio alle altre 9 zone a Doc della regione Friuli Venezia Giulia, oggi al top della qualità e delle classifiche enologiche. Gusti di frontiera, certamente, ma anche le frontiere del gusto, con convegni, incontri e manifestazioni nelle quali si farà il punto sullo stato del gusto in Italia e nel mondo.
Prodotti tipici, degustazioni di vini, bancarelle, animazioni musicali e folcloristiche, appuntamenti culturali sono stati capaci, nelle scorse edizioni, di richiamare a Gorizia oltre 200.000 visitatori.