Evento pubblico

The Spirit of Dubai giunge a Roma

Dopo Londra e Parigi, il dirigibile The Spirit of Dubai sorvola i monumenti della Capitale.

The Spirit of Dubai, uno dei più grandi dirigibili esistenti al mondo, ieri e oggi ha sorvolato i cieli di Roma, durante il suo eccezionale viaggio da Londra a Dubai, suscitando meraviglia e stupore di tutti i cittadini romani che, alzando gli occhi al cielo, si sono imbattuti in questo spettacolo straordianario. Il dirigibile è passato sopra il Colosseo, il Pantehon, Piazza Navona creando un’atmosfera surreale in tutta la città.

Questa singolare avventura intende annunciare l’imminente apertura ai primi residenti di The Palm Jumeirah, la più grande isola artificiale del mondo, visibile addirittura dallo spazio.
Dopo aver sorvolato il Tamigi e i principali monumenti di Londra, dal Big Ben a Buckingham Palace, The Spirit of Dubai ha attraversato la Manica per arrivare a Parigi, sorvolando la Tour Eiffel e il Castello di Versailles. Lasciata la Francia, il dirigibile è arrivato in Italia, dove ha salutato la Torre di Pisa, per atterrare poi all’Aeroporto di Roma-Urbe.

dubai.JPG
Roma è già stata testimone di epici viaggi con i dirigibili. Nel 1926, Umberto Nobile proprio dalla capitale iniziò la sua avventura verso il Polo Nord sul Norge, attraversando, per la prima volta, il Mare Glaciale Artico, dall’Europa, al Nord America, con destinazione Nome (Alaska). Il dirigibile decollò il 10 aprile dall’Aeroporto di Roma Ciampino e coprì un totale di oltre 12.000 kilometri.

Dopo la tappa romana, The Spirit of Dubai continuerà il viaggio, toccando l’Acropoli di Atene e le piramidi del Cairo prima di raggiungere all’inizio del prossimo anno Dubai.

“Siamo lieti di visitare Roma, una delle più importanti testimonianze storiche del mondo. – dichiara Manal Shaheen, Director di Nakheel - I celebri monumenti di questa città contrastano fortemente con The Palm Jumeirah. Il Colosseo, che da secoli attira a sé gli sguardi interessati del mondo, offre uno straordinario esempio di architettura; noi ci auguriamo di riuscire a proporne uno nuovo.
Il viaggio del dirigibile riassume lo spirito pioneristico di Dubai e l’avventura intrapresa da Nakheel nel dar forma all’isola The Palm Jumeirah. – continua Shaheen - Non è mai stata tentata né realizzata fino a ora, infatti, un’opera che, a un monumentale lavoro di bonifica, affianchi la straordinaria impresa di realizzare un’isola a forma di palma. Questo progetto si è distinto per la costante innovazione e per essere riuscito ha vincere sfide senza precedenti.
Solo cinque anni fa, Nakheel posava la prima pietra nel Golfo Arabo e alla fine di quest’anno accoglieremo i primi residenti.”

The Spirit of Dubai vola tra i 460 ai 914 metri da terra, con una velocità di crociera di circa 50/80 chilometri l’ora, sebbene il dirigibile possa raggiungere i 112 chilometri l’ora (o anche di più, con il vento in coda).
Con una velocità di crociera di 30 nodi, The Spirit of Dubai consuma circa 30 litri di carburante l’ora: in una settimana di volo, il dirigibile brucerà meno carburante rispetto a quello necessario a un 767 solo per spostarsi dal cancello di imbarco alla pista di decollo!