Integrated

Being firma la nuova campagna 5x1000 di Pro Terra Sancta “Vieni con noi al centro del mondo”

L’agenzia specializzata nella comunicazione per il non profit porta i donatori in viaggio in Medio Oriente per incrementare la raccolta fondi e la brand awareness.

Da oltre 20 anni, Pro Terra Sancta si occupa di aiuto umanitario e cooperazione allo sviluppo in Terra Santa (Palestina, Israele, Giordania, Siria, Egitto e Libano). Questo storico impegno necessita di una comunicazione capace di far conoscere i valori dell’Associazione a un target ampio di persone.

Pro Terra Sancta ha quindi scelto Being per realizzare una campagna 5x1000 che l’aiutasse a posizionarsi in modo nuovo e a parlare a un pubblico più ampio.

Per raggiungere questi obiettivi, Being ha deciso di realizzare una campagna che mostra il 5x1000 come un gesto semplice, ma capace di trasportarci al fianco di Pro Terra Sancta nel suo lavoro quotidiano. Un modo per essere vicini all’Associazione, così tanto da arrivare là dove sono i suoi operatori per fornire supporto, assistenza e istruzione alle fasce più vulnerabili della popolazione e per custodire i luoghi santi della cristianità in Terra Santa.

La comunicazione creata da Being stabilisce un legame forte tra Pro Terra Sancta e chi le destina il suo 5x1000, raffigurando il donatore “geolocalizzato” negli scenari in cui l’Associazione opera. In questo modo, attraverso diversi soggetti uniti dall’headline “Con il tuo 5x1000 arrivi qui, in Terra Santa”, le persone possono conoscere il lavoro umanitario di Pro Terra Sancta nei suoi diversi settori d’intervento.

“Siamo felici di essere al fianco di Pro Terra Sancta per la campagna 5x1000 e di poterla aiutare a comunicare la sua mission e i suoi valori in modo così efficace – commenta Luca Formisano, Ceo & Founder di Being – Lavoriamo da 14 anni con le organizzazioni non profit, crediamo fortemente nei loro ideali e, per questo, continuiamo a mettere la nostra professionalità al loro servizio.”

La campagna di Being per Pro Terra Sancta è stata lanciata proprio in questi giorni e veicolata sia su canali digital che stampa per parlare a target di pubblico già vicini all’Associazione e a un bacino totalmente nuovo, ma potenzialmente interessato a sostenerla.